0 2 0 0 0 0 0 0

Ultime domande

  • Non hai inserito nessuna domanda!

    Il Team di GENIO

Ultime risposte

  • Risposta a: pro.contro

    Un articolo di L'Espresso si intitola "Gli sprechi di Palazzo Silvio" e il titolo dice già tutto! Si legge che la corte di Silvio Berlusconi è costata oltre 4,7 miliardi di euro in 12 mesi, con un aumento del 46 per cento rispetto alle uscite registrate nel bilancio 2006.

    Per il solo "funzionamento" di Palazzo Chigi nel 2010 lo Stato ha speso quasi mezzo miliardo di euro tra stipendi ai dipendenti, indennità, missioni, affitti e comitati di ogni forma e specie. Nonostante questo, un anno fa, in piena crisi economica, Berlusconi aveva promesso di ridurre la spesa pubblica che sarebbe esplosa per colpa (secondo il Cavaliere) dei " governi consociativi" della Prima Repubblica e "il governo della sinistra"  Facendo un confronto tra le spese di Berlusconi e quelle dell'ultimo governo di centrosinistra basta prendere il bilancio del 2007 ( l'ultimo gestito da Prodi): "nel 2010 la spesa corrente è arrivata a 631 milioni di euro, di cui 363 milioni inghiottiti dai costi fissi per stipendi e uffici vari. Sono cifre degne di una reggia imperiale, che non conoscono freni: così l'anno scorso per il funzionamento del segretariato il Cavaliere ha speso 80 milioni in più rispetto al 2007".

    Passiamo all'ufficio stampa di  Palazzo Chigi: con Prodi costava mezzo milione l'anno, con Berlusconi è arrivato a  645mila!Facendo un calcolo i comunicati di Bonaiuti per diffondere le parole del Cavaliere ci sono costati 1.700 euro al giorno...Incredibile!!!!

    Prima di parlare di parlare di abolizione delle Provincie o del dimezzamento dei parlamentari, bisogna prima fare le pulizie di primavera a palazzo Chigi!

     

  • Risposta a: angelus37

    Altre risposte dei politici davvero "creative" sono state quella della Concia del Pd non fa distinzione tra deficit e debito pubblico, «sono più o meno la stessa cosa», e quella di  Briguglio (Fli) per cui il debito pubblico è «incalcolabile: viene da lontanissimo».

    Ma nelle interviste si chiedeva anche: “A quanto ammonta il debito pubblico italiano?” Risposta: “E’ un importo incalcolabile che viene da lontano” , o ancora: “sono circa 150 miliardi...??? Alla domanda: cos’è S&P? Risposta: “L’inglese non lo parlo ma lo capisco, però questa cosa non te la so spiegare perché parlo italiano” E infine: “ qual è il rapporto tra debito e deficit?” . Risposta: “Se uno stato ha un grosso debito, ha anche un grosso deficit”

    Ora, secondo voi, un investitore straniero come fa a fidarsi della classe politica italiana ?

     

Ultimi commenti

  • Al momento non ci sono commenti!

    Il Team di GENIO