5 3 0 0 0 0 0 0

Ultime domande

Ultime risposte

  • Risposta a: onde-barillo

    Spesso i nomi turchi corrispondono ad una virtù, ad una qualità, oppure ad un elemento legato al mondo naturale.
    Qui sotto alcuni significato dei nomi presenti in DayDreamer
     
    • il nome Can significa vita o anima. Si pronuncia “Gian” ed è un nome molto diffuso in Turchia. Infatti, spesso alle persone care ci rivolgiamo dicendo “canım”, letteralmente significa vita mia, ma nel contesto quotidiano è inteso come mio/a caro/a. 
    • Invece Sanem significa idolo o bella donna.
    • Leyla è un nome che significa notte o notturno 
    • Emre, famosa figura di DayDreamer significa amico, a dispetto del personaggio che interpreta...
    • Demet significa semplicemente “mazzo”, inteso come un mazzo di fiori.
    • Lale, ad esempio, vuol dire tulipano. 
    • Oppure Aylin, che vuol dire chiaro di luna
    • Meryem, che è la versione turca di Maria.
     
    L’ispirazione può essere floreale e quindi sentiamo molto spesso Gül (rosa), Ҫiçek (fiore), Defne (alloro), Gonca (germoglio) oppure Nilüfer, che significa Ninfa
     
    Gül (rosa) è un nome che permette di formare tanti altri nomi composti da donna, come Gülnur, Gülsen, Gülay, Gülbahar (rosa di primavera) ma anche da uomo come Gülali, che sta per la rosa d’Ali.  
     
    Altri nomi molto usati sono Güneş (sole), Yıldız (stella), Bulut (nuvola), Yağmur (pioggia), Nur (la luce), Damla (goccia), Meltem (brezza), Pınar (sorgente) o Su (acqua).
     
    Nomi ispirati a qualità o virtù: Sevim (gradevole, piacevole, carina), Güler (che sorride), Kibar (gentile), Özgür (libero), Özlem (desiderio), che sono tra i più diffusi.
     
    Oltre ad essere poetici, i nomi turchi possono risultare anche esotici, poiché hanno origini persiane, arabe ed asiatiche. La Turchia è un crocevia di culture che nei secoli ha permesso questa profusione di nomi.  
     
  • Risposta a: dariamorgendorf

    Le penne a sfera hanno un inchiostro fluido che non si secca facilmente e che risponde bene a vari livelli di pressione. Purtroppo, hanno anche la tendenza a smettere di funzionare improvvisamente. Se hai provato a scarabocchiare dei cerchi su un foglio di carta, ma non hai avuto successo, non arrenderti ancora, puoi provare con:
     
    CALORE - Potresti riuscire a far scrivere di nuovo la penna, almeno momentaneamente, con un po' di calore. 
    • Tieni la punta della penna vicino a una fiamma per 2-3 secondi in modo da sbloccare l'inchiostro. Il calore scioglierà l'inchiostro incrostato vicino alla punta e la penna riprenderà a funzionare. Scarabocchia subito su un pezzo di carta, in modo da far scorrere l'inchiostro e controllare se la penna funziona.
    • Fai bollire un po' d'acqua in una pentola sul fornello, poi versala in una tazza. Lascia la penna in acqua per circa 5 minuti, con la punta rivolta verso il basso, poi provala su un foglio. Se la penna ha parti di metallo, asciugala bene per prevenire la corrosione. Puoi anche smontarla e immergere solo la cartuccia se non vuoi bagnare il resto della penna.
    • Se hai paura che una fiamma viva o l'acqua bollente possano rovinare la penna, riscaldala con un asciugacapelli alla massima potenza

    SOLVENTI - Se questo metodo non funziona, potresti riuscire a farlo scorrere nuovamente diluendolo con un solvente: alcol o acetone. Quasi tutte le penne a sfera hanno inchiostro a base d'olio, parte del motivo per cui è così difficile rimuovere le loro macchie dai vestiti. I solventi, come l'alcol, sono più efficaci nel diluire inchiostri a base d'olio rispetto all'acqua.
    Se l'alcol non fosse abbastanza efficace. Immergi la punta della penna in un po' di solvente per smalto a base di acetone, potrebbe funzionare. Cerca di immergere soltanto la punta della penna nell'acetone, perché potrebbe danneggiare alcuni tipi di plastica.
     

    FRIZIONE O GRAVITA - se il problema è che la sfera si è bloccata o si è creato uno spazio tra l'inchiostro e la punta, puoi provare a smuoverlo con la frizione o sfruttando la gravità. 

    • Gratta la punta su una superficie gommosa per far scorrere la sfera. Quando scarabocchiare sulla carta non funziona, in alcuni casi puoi far muovere una sfera bloccata strofinandola su una superficie gommosa. Scrivi su una gomma o sulla suola delle scarpe.
    • Scuoti la penna per far scorrere l'inchiostro verso la parte bassa della cartuccia. In alcuni casi, le penne a sfera smettono di funzionare perché si forma uno spazio o una bolla tra il serbatoio e la punta. Afferra tra le dita la parte della penna opposta alla sfera e scuotila vigorosamente, come se volessi azzerare un vecchio termometro. Quando hai finito, prova a scrivere per controllare se funziona.
    • Puoi anche provare a battere con decisione la penna su una superficie rigida, come il bordo di una scrivania o di un tavolo.
     
    Consiglio: per evitare che l'inchiostro si allontani dalla punta, conserva la penna in una tazza o in un portapenne con la punta rivolta verso il basso.
     
  • Risposta a: onde-barillo

    ci sono un sacco di modi per sostituire lo zucchero in quasi tutte le ricette, se ce ne è la necessità: tipo, non usare più lo zucchero raffinato come quello bianco oppure per un problema di salute...Quindi puoi senz'altro ussre altri tipi di dolcificanti naturali o no. 
    E' importante anche sapere le quantità con cui sostituire lo zucchero, sopratutto se vuoi continuare a cucinare torte e biscotti!  Ecco qui le informazioni che ho raccolto, buon appetito
     
    Zuccherano con le STESSE dosi dello zucchero:
    • ZUCCHERO DI CANNA - Color ambrato e gusto molto simile allo zucchero bianco. Stesse dosi dello zucchero bianco
    • ZUCCHERO DI CANNA INTEGRALE - Consistenza umida e farinosa, colore marrone ha un retrogusto di liquirizia. Va usato con le stesse dosi dello zucchero bianco.
    • ZUCCHERO DI COCCO - si ricava dai fiori della palma da cocco. Colore marroncino simile allo zucchero di canna integrale ma ha il sapore più dolce. Va usato con le stesse dosi dello zucchero bianco.
     
    Sostanze che addolciscono DI MENO dello zucchero, percio' ne va usato un PO' DI PIU':
    • MALTO - Di origine vegetale si ricava dalla fermentazione dei cereali. Perfetto per dolci lievitati e creme. La dose corretta per sostituire il malto con lo zucchero è 100 grammi di zucchero con 130 grammi di malto.
    • SCIROPPO DI RISO - si ricava dalla fermentazione dei cereali ma è senza glutine. La dose corretta per sostituire lo sciroppo di riso con lo zucchero è 100 grammi di zucchero con 130 grammi di sciroppo di riso.
     
    Sostanze che addolciscono DI PIU' dello zucchero, percio' ne va usato un PO' DI MENO:
    • MIELE - Potete usare tutti i tipi di miele che volete (quello di castagno è più indicato per le preparazioni salate). La dose corretta per sostituire il miele con lo zucchero è 100 grammi di zucchero con 80 grammi di miele
    • FRUTTOSIO - si ricava dalla frutta e dolcifica molto più dello zucchero bianco. La dose corretta per sostituire il fruttosio con lo zucchero è 100 grammi di zucchero con 80 grammi di fruttosio.
    • MELASSA - si ricava dalla barbabietola o dallo zucchero di canna ed è in forma liquida. Perfetta per biscotti, frullati o pane. La dose corretta per sostituire la melassa con lo zucchero è di 100 grammi di zucchero con 80 ml di melassa.
    • SCIROPPO DI MELE O UVA - si ricava dalla fermentazione della frutta e dolcifica molto più dello zucchero bianco. La dose corretta per sostituire lo sciroppo di mele o uva con lo zucchero è 100 grammi di zucchero con 80 grammi di sciroppo di mele o uva.
    • SCIROPPO D’ACERO - si ricava dalla linfa degli alberi di acero, ha consistenza liquida, colore bruno e dolficifica molto più dello zucchero bianco. La dose corretta per sostituire lo sciroppo d’acero con lo zucchero è 100 grammi di zucchero con 80 grammi di sciroppo d’acero.
     
    Sostanze che addolciscono MOLTO PIU' dello zucchero, percio' ne va usato MOLTO MENO:
    • DOLCIFICANTE NATURALE (Stevia) - si ricava dalle piante e ha un retrogusto di liquirizia. La dose corretta per sostituire lo stevia con lo zucchero è 100 grammi di zucchero con 40 grammi di stevia.
    • DOLCIFICANTE ARTIFICIALE (Aspartame) - creato artificialmente non bisogna abusarne. Dolcifica molto più dello zucchero bianco.  La dose corretta per sostituire il dolcificante artificiale con lo zucchero è di 100 grammi di zucchero con 16 grammi di dolcificante.

     

     
     

Ultimi commenti

  • Al momento non ci sono commenti!

    Il Team di GENIO