0 4 1 1 0 0 0 0

Ultime domande

  • Non hai inserito nessuna domanda!

    Il Team di GENIO

Ultime risposte

  • Risposta a: ilducapazzo

    Non lo so, dovrei infilarci qualcosa per capirlo

  • Risposta a: piantagran

    da quando le prostitute si chiamano Escort, la Ford ha smesso di produrre vetture con questo nome.

  • Risposta a: bersaglio.1977

    E' il buonismo che ha rovinato il mondo! Non si conosce più il significato o meglio il valore della punizione, tutto è permesso. E' per questo motivo che i giovani di oggi e ancor più quelli di domani, sono e saranno con sempre meno educazione e rispetto verso gli altri. Lo vediamo tutti i giorni, ci piace leggerlo e scriverlo sui fatti di cronaca, fingiamo ipocritamente di indignarci ma non facciamo nulla di concreto per cambiare questo stato di cose. La famiglia è stata smembrata, non vi è più nessuno che guida la barca e impone regole di comportamento, la scuola è diventata una estensione dei luoghi di ritrovo e di divertimento, dove gli insegnanti ormai scesi dalla cattedra si mescolano con gli alunni in un rapporto privo di quelle prerogative che erano una volta tipiche del loro ruolo di insegnanti e di educatori. In questo contesto dove ormai il degrado è generale, la delinquenza dilagante e il cittadino onesto sempre più inerme e indifeso, venite ancora a parlare di moralmente sbagliato e di legge del taglione ? ma ben vengano! sarebbe ora che si facesse un po di pulizia e si rimettessero un pochino le cose a posto. Riscoprire il valore della vita significa dare un senso sopratutto a quella della maggiorparte della gente che vive pacificamente e indifesa e che chiede dalle leggi fondamentalmente poche cose: Sicurezza, giustizia (certa e veloce) e libertà. Se alla fine bisogna tagliare nuovamente qualche testa, beh meglio quella di Caino che quella di Abele.

  • Risposta a: contro_media

    Io sono stato nei paesi scandinavi ed ho visto tantissimi ragazzi di colore. Venti anni fa già erano tanti, pienamente accettati e con ampia soddisfazione in particolare delle donne. Il problema secondo me nasce quando la razza autoctona subisce la concorrenza di quella straniera creando una certa perdita dell'identità nazionale. E' un po ciiò che avviene in natura quando altri animali invadono il territorio di caccia di un altro branco. Per quanto sia convinto che il mondo è di tutti e che non dovrebbero esserci barriere culturali o razziali, purtroppo la realtà è ben diversa, i confini esistono e la gente continuerà a battersi col vicino di casa così come si batterebbe con lo straniero invasore o  con l'extraterrestre alieno, per affermare la sua supremazia e la sua identità rispetto all'altro.

Ultimi commenti

  • Commento a: sdrungol

    Quello che sta succedendo in Nordafrica e nei vari paesi sottoposti a regimi dittatoriali o quasi, dovrebbe avvenire anche da noi che ci reputiamo paesi civili. L'Europa in tal senso, negando l'informazione o occultandola, non si dimostra molto dissimile da quei regimi perchè teme che tali proteste possano contagiare anche altri paesi membri. La questione di fondo, a mio avviso, sta nel fatto che in giro c'è troppa corruzione, troppa collusione tra gli sporchi affaristi e la politica. Quest'ultima in particolare è divenuta  sempre più spregiudicata, una mera affermazione del potere in senso puro, una esplicita manifestazione celata dietro i consensi elettorali e le varie leggi dello stato, della capacità delle varie amministrazioni locali o nazionali, di prevaricare anche con la forza la volontà di quanti manifestano dissenso per delle scelte che palesemente siano in contrasto col buon senso o che addirittura arrechino danno alla collettivita'. I forti interessi economici di chi sta in alto, prevalgono sul dialogo con la base, con i cittadini e come avveniva nel medioevo ma con forme diverse le popolazioni vengono sempre più messe all'angolo per privilegiare le scelte e gli interessi di cui parlavo prima. Quando la misura sarà colma ci ritroveremo tutti improvvisamente in piazza, quasi inconsapevoli di quello che faremo ma vicendevolmente coinvolti nel farlo, ad incendiare e ad assaltare come sta avvenendo in Nord Africa. I popoli chiedono da sempre  poche cose :sopratutto giustizia (vera e celere) e l'onestà di chi li governa. Finchè non ci sarà giustizia e onestà, l'uomo sarà sempre in lotta per ottenerla e noi occidentali che abbiamo lottato tanto nei secoli trascorsi della nostra storia per conquistarla, se non faremo pulizia all'interno dei nostri sistemi e se non adotteremo politiche di maggior rigore morale e di lotta alla corruzione e alle mafie, rischieremo di fare un grosso salto all'indietro verso i  periodi più bui che la nostra civiltà abbia mai conosciuto.