11 19 1 0 0 0 0 0

Ultime domande

Ultime risposte

  • Risposta a: pernansa

    Non è una metafora: pare che il soffitto viola esitesse davvero, e anche che si trovasse in una casa del centro storico di Genova, in vico dei Castagna 4, dove all'epoca in cui Paolo era giovane si trovava un bordello.
     
    Quindi questa romanticissima canzone d'amore è dedicata a una prostituta! angrywinkblush
     
     
     
  • Risposta a: tortellino4

     
    No, non c'è alcuna parentela fra loro: per quanto riguarda il famoso pittore Antonio Ligabue, nato alla fine dell'800 e vissuto fino al 1965, il cognome è una variazione del nome del patrigno, che si chiamava Laccabue e che lui detestava (motivo per cui modificò il nome in Ligabue), mentre non si ricorda il nome del padre.
     
    Invece Luciano Ligabue è il vero nome del rocker emiliano, ed è particolarmente diffuso in Emilia Romagna, dove ci sono ben 117 persone con questo cognome
     
  • Risposta a: vincent29264

    ...completo la risposta: la crescita o decrescita del PIL dipende dal valore che aveva il PIL l'anno precedente: quindi e' una misura (molto a spanne, poi ci sono altri indici come la disuguaglianza oppure il reddito procapite ecc) del benessere di una società.

     

    In questa pagina hai un po' di esempi di PIL di paese e variazioni

     

    Dal grafico puoi vedere che nel 2020 siamo crollati (perche' le attività produttive e i consumisi sono quasi fermati per la penademia) e poi nel 2021 abbiamo ripreso... nel 2022, con tanti problemi causati dalla guerra della Russia chissà... frown

     

     

  • Risposta a: vincent29264

    ...sicuramente vengono considerati anche i "morti di fame": anche loro, per quanto piccola, hanno un'influenza sui consumi!

     

    Il PIL (Prodotto Interno Lordo) è il valore dei prodotti e servizi realizzati all'interno di uno Stato sovrano in un determinato arco di tempo. 
     
    il PIL risulta da un processo di scambio cioè dalla vendita di prodotti e servizi: nel calcolo non conta la nazionalità del produttore ma bensì la realtà geografica in cui il prodotto/servizio viene realizzato: una lavatrice prodotta in Italia da una società australiana entra nel PIL dell'Italia, mentre un corso di cucina (quindi un servizio) tenuto in Australia da una società italiana viene computato nel PIL dell'Australia
     
    per quanto riguarda il metodo di calcolo di cono diversi metodi: 
    questo è il PIL dei paesi del mondo secondo i dati della Banca Mondiale (2014)
     
  • Risposta a: null

     

    non so aiutarti direttamente, ma ti consiglio di andare a questa pagina  e cliccare il bottone "contattaci" che vedi in fondo, per chiedere aiuto all'assistenza tecnica, sono molto gentili e bravi

    Per la domanda: Hacker
  • Risposta a: massimics

    Ci sono diversi modi: in ogni caso è necessario votare (per un massimo di 5 volte per utenza telefonica fissa o mobile) alla fine dell'esibizione del paese che preferisci: 
     
    • Rete fissa: il numero è l'894.222, bisogna digitare il codice del cantante che si vuole sostenere. Il costo è di 0.51 euro.
    • Rete mobile: SMS al numero 475.475.0, contenente il codice del proprio cantante preferito. Il costo è di 0.51 euro.
    • App: è possibile scaricare l'applicazione ufficiale dell'Eurovision Song Contest, disponibile sia per iOS che per Android, ed esprimere la propria preferenza per i vari artisti.
     
    Considera però che il televoto peserà per il 50% del giudizio finale: ci son anche giurie nazionali, composte da cinque professionisti della musica e differenziate al proprio interno in termini di background, genere ed età
     
    La giuria di ogni Paese potrà assegnare un certo numero di punti alle dieci canzoni che preferisce: in particolare un punteggio da 1 a 7 alle canzoni dalla decima alla quarta, 8 punti alla terza, 10 alla seconda e 12 alla prima. Il voto viene espresso nelle semifinali e in finale, subito dopo l’esibizione dell’ultima canzone.
     
    ...e vinca il migliore!! cool
  • Risposta a: tortellino4

    la borsa per le donne, il borsello per gli uomini cioè la custodia di averi, documenti personali, carte di credito è una metafora della nostra identità: chi siamo, del come ci vediamo e anche del come percepiamo che ci vedano gli altri. 
     
    Se ci sentiamo a disagio per il fisico oppure per il nostro ruolo (famiglia, lavoro, compagnia di amici), il nostro subconsio potrebbe farci arrivare il messagigo attrtaverso questa perdita nei sogni
     
    Perdere il portafoglio può anche significare la nostra incapacità di reagire a situazioni che ci mettono in difficoltà, sia per motivi fisici e psicologici, come malattia o stati depressivi, sia per ostacoli esterni che non possiamo abbattere.
     
    Se nel sogno reagisci bene (o comunque non si tratta di una tragedia) il messaggio potrebbe essere che nulla è irreparabile e che puoi cavartela con un po' di buonsenso e calma cool
     
    Ci sono poi circostanze del sogno che potrebbero darti qualche informazione in più: sognare di perdere la borsa
    • e non trovarla può indicare una sorta di crisi d'identità. 
    • e ritrovarla è una rappresentazione delle tue reazioni nella vita reale di fronte a imprevisti e l'insorgere di problemi. 
    • con i soldi indica il timore di subire grosse perdite economiche. Forse sai di aver fatto una mossa azzardata
    • potrebbe indicare insicurezza sulle tue capacità lavorative e professionali. Forse sul posto di lavoro ci sono problemi con le personalità più forti dei tuoi colleghi. 
    • in un centro commerciale è un monito del tuo subconscio ad evitare di spendere le tue finanze in cose inutili. 
    • sul treno indica il tuo desiderio di cambiare vita e luoghi. Prova a ricordare la meta del tuo viaggio in treno, potrebbe suggerirti dove dovresti valutare di trasferirti per un nuovo inizio.
    • sull'autobus, soprattutto se era di fretta o se stavi andando al lavoro, indica che sei una persona superficiale e ingenua, che tende a fidarsi troppo degli altri, senza proteggersi da eventuali persone malfidate.
     
  • Risposta a: pernansa

    no, non si tratta di un'esegrazione ma di una sindrome riconosciuta (anche se ci sono pochissimi casi noti) e dipende da una condizione genetica: si chiama sindrome dei capelli impettinabili", e' stata descritta all'inizio del '900 ed e' chiamata anche "pili trianguli et canaliculi" o "sindrome dei capelli di lana di vetro".

     
    L'anomalia consiste nel fatto che il capello ha una struttura triangolare invece che circolare: questo fatto rende i capelli molto rigidi e quindi non pettinabili. Tale particolarità è causata dalla mutazione di un gene. 
    E' piu' evidente nei bambini mentre poi, nell'adolescenza, i capelli tendono a normalizzarsi.
     
    Ad oggi sono stati registrati poco più di un centinaio di casi di questa malattia, sebbene i ricercatori siano convinti che essa sia molto più diffusa. Perché gli effetti della sindrome siano visibili occorre che almeno il 50% dei capelli sia affetto da questa anomalia: quindi ci sono sicuramente tante persone asintomatiche che hanno questa condizione ma che non ne sono neanche a conoscenza.
     
     

Ultimi commenti

  • Commento a: ilbellodiinternet

    secondo me siamo a metà fra l'omicidio preterintenzionale e l'omicidio volontario: se manometti un meccanismo di emergenza non puoi non mettere in conto il rischio che, in caso di emergenza, ci vada di mezzo la salute delle persone che il meccanismo di emergenza doveva proteggere: da quello che vedo c'e' l'aggravante del "Dolo indiretto o eventuale: ricorre quando il soggetto, pur non agendo nell’intento di commettere reato, sia tuttavia consapevole della possibilità che questo di verifichi e, nonostante ciò, decida di agire accettando il rischio. "