23 86 0 0 0 0 0 0

Ultime domande

Ultime risposte

  • Risposta a: tippetappe

    Per come uscirne, ti consiglio di leggere questa risposta tratta da un articolo di un importante professore di economia americano William K. Black <<In realtà la situazione di Grecia, Portogallo e Italia è la prova che le politiche macroeconomiche dei paesi della zona euro sono "costrette" ad una strada di impoverimento dei paesi, con tagli al lavoro e ai salari, aumento della disoccupazione e l'indebolimento fino all'annullamento della spesa sociale.

    L'Unicef ha lanciato un appello per la Grecia: 400mila bambini soffrono la fame, un greco su quattro è povero. Degli 11,2 milioni di greci, 2 milioni e 800 mila non hanno abbastanza di che vivere, e in Portogallo la situazione è simile, nonostante la situazione di partenza fosse diversa.

    In questo video c'è l'intervento completo di W. Black al Summit di Rimini dulla Modern Money Theory>>

     

     

  • Risposta a: troppobblu

    Il primo della lista è Michele Ferrero (proprietario del marchio Ferrero), al 3 posto Giorgio Armani, mentre Berlusconi è sesto.

    I più ricchi d'Italia sono padroni di veri e propri imperi che spesso, anzi quasi sempre si tramandano di generazione in generazione.

    Un articolo di Paolo Barnard piuttosto infuocato sull'argomento, dà quasi un volto a questi 3milioni di poveri: piccoli e medi imprenditori in crisi, giovani precari o intrappolati in lavori inutili.

    Nel 2011, 11.615 aziende hanno chiuso per fallimento lasciando 50000 persone senza lavoro.

     

  • Risposta a: tippetappe

    Se Cota e la Camusso la pensano allo stesso modo, c'è davvero qualche problema .

    Di fatto è in atto una contrattazione con il Governo.

    «Penso che la Cgil debba avere un giudizio netto. Del resto la nostra posizione favorevole alla Tav l'abbiamo espressa al congresso: il Paese ha un disperato bisogno di investimenti»

     

    Proprio in questi giorni il ministro del Lavoro Elsa Fornero dovrebbe delineare la struttura dei nuovi sussidi, in gran parte già annunciata: si punta su un sistema su due pilastri, cassa integrazione e indennità di disoccupazione, per cancellare o dare una forte stretta alla cassa integrazione straordinaria, limitandola ai casi in cui ci sia un effettivo reinserimento in azienda.

    La Camusso ha bisogno di terreno di contrattazione e lo trova nella TAV.

  • Risposta a: troppobbel

    Pare proprio che funzioni visto il successo del modello di business

    L'idea è nata vedendo video di 2 secondi dei demo di esercizi fitness, e così è nato il filone di benessere multimediale.

    Nel 2009 YouTube gli ha proposto una partnership.

    Dai 300-400 contatti iniziali ai 40 milioni di oggi con 750mila iscritti per 650 video in 13 lingue.

    I corsi sono gratuiti, chiari, in 3D.

    Se si segue un percorso di fitness online in modo rigoroso i risultati cominciano a vedersi:

     

    Per esempio il lavoro sui glutei molto caro alle donne, è davvero utile e per principianti

     

     

  • Risposta a: pepperepe2

    Piante come la Grindelia, l'Elicriso, la Piantaggine, la Salvia, l'Altea, l'Aloe sono ottimi rimedi. 

    Poi per la prevenzione puoi usare Echinacea, Uncaria e Sambuco che  aiutano le difese dell'organismo.

    Se invece hai raffreddamenti e rossori della pelle ci sono pomate come la calendula e la propoli che alleviano irritazioni e arrossamenti dovuti al freddo.

  • Risposta a: pienangolo

    Ettari di terra devastata da sistematiche esplosioni di tonnellate di materiale bellico da smaltire al riparo da sguardi indiscreti. Una distesa di crateri e carcasse metalliche.

    Dopo sei mesi di sequestro giudiziario dell'intero poligono, quest'anno il ministero della Difesa si è formalmente impegnato a mettere in sicurezza le strutture, impermeabilizzare i terreni e a bonificare l'area. In cambio la procura ha concesso il dissequestro, restituendo il poligono al controllo delle forze armate.

    Nel territorio di Villaputzu (vicino al poligono) è nato un agnello che ha un solo occhio al centro della fronte a altre malformazioni genetiche. Gli stessi pastori proprietari del gregge, nella cui famiglia si sono verificati alcuni decessi per tumore, hanno avvertire la procura. Potrebbe essere una delle prove di come l'inquinamento produrrebbe effetti anche a distanza di diversi anni.

    Su questo BLOG si possono leggere e scrivere le testimonianze dirette di chi ha lavorato o vive in quella zona della Sardegna.

  • Risposta a: tippetappe

    La voce di bilancio indica un generico Stipendi ed altri assegni fissi a presidente, vice presidenti, ministri e sottosegretari di Stato che ammonta in previsione a circa € 2.100.000,00 in competenza.

    due milioni e cento mila diviso 33 persone che compongono il governo fanno circa 60 mila euro l'anno se divisi in parti uguali e quindi circa € 5.000 al mese. Questo in teroria, ma la pensione dell'ex presidente del consiglio non la conosciamo in dettaglio.

    Sanguisughe, il  libro di Mario Giordano è un viaggio negli scandali delle pensioni italiane che comprende i grandi nomi della politica, dell’economia e dello spettacolo.Ecco alcuni nomi eccellenti con pensioni lorde mensili e stipendi accumulati:Giuliano AMATO 22.048 (INPDAP) + 9.363 (Parlamento) = 31.411Lamberto DINI 18.000 (Bankitalia)+ 7.000 (INPS) + 19.053 (Parlamentare) = 44.053Carlo Azelio CIAMPI 30.000,00 (Bankitalia) + 4.000 (INPS) + 19.053 (Parlamentare) = 53.053Giulio ANDREOTTI 5.823 (INPDAP) + 5.086 (INPGI) + 19.053 (Parlamentare) = 29.962

    Romano PRODI 4.246 (INPDAP) + 4.725 (Parlamento) + 5.283 (Parlamento Europeo) = 14.254

    E ancora 1 pensione e uno stipendio senza limiti di cumulo:

    Renato Brunetta 4.352 (INPDAP) + 19.053 (parlamentare) = 23.405

    Rocco Buttiglione 5.498 (INPDAP) + 19.053 (Parlamentare) = 24.551

    E giusto per capirci tra i manager d'oro amici dei politici:

    Mario Draghi 14.843 (INPDAP) + 37.500 (Bankitalia) = 52.343

    Cesare Geronzi 22.037 (INPS) + 417.500 (Ass Generali) = 43.9537Fonte: Sanguisughe di Mario Giordano

  • Risposta a: troppobblu

    I mercati non si fidano della capacità dello Stato italiano di poter pagare il debito e stanno scommettendo sul suo fallimento.

    L'Italia ha il quarto debito pubblico mondiale. Il suo ammontare è pari alla cifra 2mila miliardi di euro. Esiste un sito che si è dato come mission essere il promemoria del fallimento.

    Il costo medio del nostro debito è del 4%, e il rifinanziamento delle scadenze dell’Italia è influenzato anche dal rischio liquidità sul mercato: se il debito smettesse di aumentare si potrebbe invertire la tendenza, ecco perché l’Europa chiede riforme strutturali per la crescita.

    IVA sociale, prelievi coatti della tredicesima, abrogazione dell'articolo 18, prelievi coatti di mensilità e pensioni, eliminazione dell'assistenza sanitaria diretta: sono tutti campanelli d'allarme.

Ultimi commenti

  • Al momento non ci sono commenti!

    Il Team di GENIO