0 14 68 0 0 0 0 0

Ultime domande

  • Non hai inserito nessuna domanda!

    Il Team di GENIO

Ultime risposte

  • Risposta a: ballerino198

    A quanto al mese noi contribuenti la manteniamo questa "Cicciolina"? Qualuno sa dirmi qual è l'importo del suo stipendio?

  • Risposta a: ilducapazzo

    La seduzione fa sempre politica: lo insegna la Storia. La stessa Unità d'Italia fu "seminata" tra le lenzuola di Napoleone III dalla Contessa di Castiglione, cugina di Cavour...Se vi piave l'Italia com'è oggi, con una casta che percepisce gli stipendi più alti d'Europa e degli stessi Stati Uniti e una cittadinanza schiacciata da tasse e debiti a cui ad ogni manovra con l'alibi della crisi vengono imposti ulteriori sacrifici...se vi piace tutto questo, allora gli attuali politici, Storace, Berlusconi,Bersani, Monti fanno al caso vostro. Votateli

  • Risposta a: kobayashi87

    Io invito gli Italiani a non farsi incantare e a restare uniti con un obiettivo comune: rovesciare una classe politica che, indipendentemente dagli schieramenti che si avvicendano da decenni, si è rivelata brava solo a togliere soldi alle classi a medio e basso reddito senza toccare le caste ( politica, vaticano, grossi capitali ecc). Gli imperativi assoluti che dobbiamo pretendere sono:LOTTA ALLA PRESSIONE FISCALE DA RAPINA, LOTTA AI COSTI DELLA POLITICA, LOTTA AI LADRI IN POLITICA

  • Risposta a: ilducapazzo

    L'ITALIA E' UNO STATO ROVINATO DAGLI SPRESHI E DAGLI ABUSI DELLA CLASSE POLITICA. L'UNICA VIA D'USCITA E' ROVESCIARE LA CLASSE POLITICA RESPONSABILE DEL DISASTRO. I punti di partenza devono essere:  LOTTA ALLA PRESSIONE FISCALE DISTRUTTIVA PER L'ECONOMIA-LOTTA AI COSTI DELLA POLITICA-LOTTA AI LADRI IN POLITICA

  • Risposta a: gnamegnamme

    Gli interventi per raddrizzare i bilanci di qualsiasi azienda partono sempre dalla riduzione dei costi. Il costo più oneroso per l'Italia è la politica ma nessuna manovra economica, tanto meno quella di Monti, ha tagliato gli emolumenti dei politici ma sono stati sempre e solo imposti sacrifici ai cittadini già in difficoltà. A proposito, vi invito a non credere a Monti quando dice che i sacrifici che ha chiesto agli Italiani erano finalizzati ad evitare il rischio Grecia...Attenzione

  • Risposta a: poetamalefico

    La voragine di 21 miliardi del Monte dei Paschi è verosimile che, nelle alte sfere, si sapesse già da prima del febbraio 2012. Così come è verosimile che la manovra Monti sia servita solo per trovare IL DENARO NECESSARIO per Monte dei Paschi e l'acquisto dei caccia bombardieri. E cosa altrettanto verosimile è che dei politici avessero azioni o interessi di altro tipo in Antonveneta, Monte dei Paschi e azienda produttrice dei caccia bombardieri. Certo è che è stato proprio IL DECRETO ANTICRISI a PROVOCARE la CRISI. Il rischio Grecia sbandierato dai media potrebbe essere solo uno dei tanti meccanismi di condizionamento dell'opinione pubblica di cui la storia è disseminata

  • Risposta a: poetamalefico

    La crisi si è manifestata solo dopo il decreto anti-crisi di Monti. Lo abbiamo notato tutti. Non è strano che un decreto anti-crisi provochi la crisi? Qual è la spiegazione? L'ipotesi più plausibile è che il rischio Grecia sia stato usato come spauracchio per giustificare le tasse inique della manovra Monti che hanno ridotto l'Italia all'indigenza e alla semi-indigenza. Non è da escludere che tale manovra fosse invece finalizzata a due obiettivi top secret dell' alta finanza: TROVARE IL DENARO NECESSARIO per Monte dei Paschi di Siena ( di cui noi abbiamo saputo solo ora ma di cui nelle alte sfere sapevano già) e per l'acquisto dei caccia bombardieri. Così come non si può escludere che alcuni o molti politici abbiano azioni o interessi di altro tipo sia nell'Antonveneta sia nel Monte dei Paschi sia nell'azienda produttrice dei caccia bombardieri

  • Risposta a: poetamalefico

    L'ipotesi più plausibile è che lo spauracchio del default con cui i media ci hanno bombardato sia servito solo a giustificare la manovra Monti e le tasse inique con cui ha ridotto l'Italia all'indigenza e alla semi-indigenza e che la manovra Monti avesse invece un'importante finalità di alta finanza: TROVARE IL DENARO NECESSARIO per Monte dei Paschi di Siena ( di cui noi abbiamo saputo solo ora ma nelle alte sfere già sapevano) e per i caccia bombardieri. Il dato certo è che la crisi si è manifestata solo dopo il decreto anticrisi.

Ultimi commenti

  • Commento a: magicalauretta1

    SE BERSANI DOVESSE VINCERE CON OGNI PROBABILITA' MONTI GLI PIOMBEREBBE ADDOSSO COME UN AVVOLTOIO PUR DI GOVERNARE. E SE TORNA MONTI TORNA L'INDIGENZA, LA SEMI-INDIGENZA E I SUICIDI PER FALLIMENTI, PERDITA DEL LAVORO E DISSESTI FINANZIARI DI VARIO TIPO Monti DEVE ASSOLUTAMENTE GOVERNARE per dare l'ultimo colpo mortale agli Italiani: ordine della Merkel. E Bersani gli aprirà le porte

  • Commento a: bastaspregi52

    Sulla scena politica odierna si ravvisano ANALOGIE con I REGIMI COMUNISTI che hanno ridotto il popolo alla fame e alla paura con metodi coercitivi mentre i vertici vivevano in autentici Paradisi terrestri (Stalin, Mao, Ceausescu ecc). La mia personalissima e discutibilissima opinione è che i politici della vecchia guardia che ci governano a rotazione da decenni lasciando dietro di sè terra anno dopo anno più bruciata DEVONO ESSERE CACCIATI DAL PARLAMENTO PER SEMPRE

  • Commento a: dena67

    LO STATO SIAMO NOI. DIMEZZARE IL NUMERO DI CARICHE POLITICHE- DIMEZZARE STIPENDI E VITALIZI DEI POLITICI-DIMEZZARE LA PRESSIONE FISCALE. SE ENTRO 100 GIORNI DALLE ELEZIONI NON SI VARANO QUESTE DELIBERE SI VA A ROMA TUTTI INSIEME

  • Commento a: dunebuggi

    CERCAVAMO UNA PORTA PER USCIRE. ERAVAMO PRIGIONIERI IN UNA STANZA BUIA. NON C’ERA PIU’ NIENTE. ERAVAMO LI’. PENSAVAMO DI NON FARCELA. PENSAVAMO CHE LE FINESTRE E LE PORTE FOSSERO MURATE. CHE NON ESISTEVA UN’USCITA. POI ABBIAMO SENTITO UN FLUSSO, UN FLUSSO DI PAROLE, DI PENSIERI CHE VENIVANO DA CHISSA’ DOVE… DA FUORI… DA DENTRO… DALLE STRADE… DALLE PIAZZE… ERANO PAROLE DI PACE. PAROLE DI PACE MA ALLO STESSO TEMPO PAROLE GUERRIERE. LE ABBIAMO USATE COME TORCE NEL BUIO, COME CHIAVE DA GIRARE NELLA SERRATURA PER ANDARE ALTROVE… VERSO DI NOI… VERSO NOI STESSI… E ORA SIAMO FUORI, SIAMO USCITI NELLA LUCE, ABBIAMO ANCHE UN PO’ PAURA, SIAMO UN PO’ TIMOROSI, E’ NORMALE. MA STIAMO PERCORRENDO L’UNICA VIA POSSIBILE. QUELLO CHE STA SUCCEDENDO NON ERA MAI SUCCESO PRIMA NELLA STORIA DELLE DEMOCRAZIE: UNA RIVOLUZIONE DEMOCRATICA, NON VIOLENTA, CHE SRADICA I POTERI, CHE ROVESCIA LE PIRAMIDI, IL CITTADINO CHE SI FA STATO ED ENTRA IN PARLAMENTO IN SOLI 3 ANNI. ABBIAMO CAPITO CHE ERAVAMO NOI QUELLA PORTA CHIUSA, CHE LE PAROLE GUERRIERE ERANO DA TEMPO DENTRO DI NOI MA NON VOLEVANO VENIRE FUORI, PENSAVAMO DI ESSERE SOLI E INVECE ERAVAMO UNA MOLTITUDINE E ADESSO SIAMO SORPRESI CHE COSI’ TANTE PERSONE A NOI DEL TUTTO SCONOSCIUTE AVESSERO I NOSTRI STESSI PENSIERI, LE NOSTRE SPERANZE, LE NOSTRE ANGOSCE. CI SIAMO FINALMENTE RICONOSCIUTI UNO NELL’ALTRO E ABBIAMO CONDIVISO QUESTE PAROLE GUERRIERE… PAROLE GUERRIERE… PAROLE CHE ERANO STATE ABBANDONATE DA TEMPO, CHE AVEVANO PERSO SIGNIFICATO E SONO DIVENTATE DELLA ARMI POTENTI CHE ABBIAMO USATO PER CAMBIARE TUTTO, PER RIBALTARE UNA REALTA’ ARTIFICIALE DOVE LA FINANZA E’ L’ECONOMIA, DOVE LA MENZOGNA E’ LA VERITA’, DOVE LA GUERRA E’ LA PACE, DOVE LA DITTATURA E’ LA DEMOCRAZIA. PAROLE GUERRIERE DAL SUONO NUOVO E ALLO STESSO TEMPO ANTICHISSIMO: PAROLE COME COMUNITA’, ONESTA’, PARTECIPAZIONE, SOLIDARIETA’, SOSTENIBILITA’ SI SONO PROPAGATE COME UN’ONDA DI TUONO E SONO ARRIVATE OVUNQUE ANNIENTANDO LA VECCHIA POLITICA. SIAMO DIVENTATI CONSAPEVOLI DELLA REALTA’, CONOSCIAMO LE NOSTRE FORZE, CHE IL PAESE E’ IN MACERIE LO SAPPIAMO E PER QUESTO QUELLO CHE CI ASPETTA SARA’ UN PERIODO MOLTO DIFFICILE, CI SARANNO TENSIONI, PROBLEMI, CONFLITTI, MA LA VIA E’ TRACCIATA, L’ABBIAMO TROVATA FINALMENTE. QUESTA VIA E CI PORTA VERSO UN FUTURO… UN FUTURO FORSE PIU’ POVERO MA VERO, CONCRETO, SOLIDALE E FELICE. C’E’ UNA NUOVA ITALIA CHE CI ASPETTA E SARA’ BELLISSIMO FARNE PARTE GRILLO, PIAZZA SAN GIOVANNI, ROMA, 22 FEBBRAIO 2012

  • Commento a: muvra03

    GRILLO E GRILLINI non combattono con le armi ma con LA PAROLA. La forza custodita nelle nostre parole, nelle parole di ciascun anonimo comune cittadino, è talmente dirompente che a ragione può essere considerata uno dei più potenti mezzi di evoluzione ed emancipazione della Storia: non dimentichiamo che le grandi rivoluzioni politiche, culturali e sociali sono sempre iniziate dal popolo con un banale meccanismo di passaparola e mai dai vertici. La politica bene o male e sia pur lentamente ha dovuto gioco forza piegarsi alla volontà del popolo. Mentre osservo lo svolgersi degli eventi economici nell'Italia di oggi è difficile non pensare agli eventi che innescarono la RIVOLUZIONE FRANCESE. Essa fu una tappa miliare nella nascita delle moderne democrazie ma la sua importanza consiste in questo. "HA INDICATO UNA STRADA, L'UNICA STRADA RIMASTA A TUTTI I POPOLI IN ROVINA: QUELLA DI UN FATICOSO NUOVO INIZIO ATTRAVERSO IL CORAGGIO DELLA DISPONIBILITA' ALL'AZIONE SENTITO COME UN GRANDE UNICO OBIETTIVO COMUNE". Questa è la strada: sentire come obiettivo comune il rovesciare una classe politica che si è rivelata brava solo nello spreco di denaro pubblico per le speculazioni personali e per le politiche clientelari e nepotistiche.

  • Commento a: manu6967

    Egregia Sig.ra Fornero. NON E’ FACILE SGOBBARE DALLA MATTINA ALLA SERA PER PORTARE A CASA UNO STIPENDIO DECENTE E POI VEDERSI DECURTARE IL REDDITO DELL’80% (IVA-IMU-IRPEF-IRAP-TARSU-ADDIZIONALE REGIONALE-ADDIZIONALE COMUNALE-Accise-Studio di settore, Tassazione dei risparmi, Controllo dei conti bancari ecc). NE’ E’ FACILE VEDERE UN PENSIONATO CHE HA VERSATO CONTRIBUTI PER UNA VITA E ANZICHE’ I 1800 EURO AL MESE PREVISTI SI VEDE ASSEGNARE SENZA POSSIBILITA' DI REPLICA UNA PENSIONE DI 900 EURO AL MESE O PEGGIO SI SENTE DIRE CHE E’ UN ESODATO E NON AVRA’ PIU’ NE’ STIPENDIO NE’ PENSIONE perché la Fornero povera donna senza volere s'è sbagliata NE’ E’ FACILE VEDERE UN NEOLAUREATO O UN OPERAIO CHE DOPO INFINITI COLLOQUI E’ STATO FINALMENTE ASSUNTO E VIENE LICENZIATO PERCHE’ E’ ANTIPATICO AL CAPO O PERCHE’ IL CAPO RICEVE UNA SEGNALAZIONE A CUI NON PUO’ DIRE DI NO perché la Fornero doveva abbassare il costo del lavoro abolendo l’articolo 18. NE’ E’ FACILE ASSISTERE A 500 E PIU’ SUICIDI DALL’INIZIO DEL 2012 PER FALLIMENTI, PERDITA DEL LAVORO E DISSESTI FINANZIARI VARI. ED E’ TANTO MENO FACILE…se LA CASTA si gode appartamenti, stipendi e vitalizi da divi di Hollyhood I VECCHI SQUALI IN PARLAMENTO: UN BRANCO CHE UCCIDE

  • Commento a: the-avenger

    SIAMO ARRIVATI AL MOMENTO DELLE ELEZIONI Ognuno ha detto la sua La mia personalissima e discutibilissima opinione è che i politici della vecchia guardia che ci governano a rotazione da decenni lasciando dietro di sè terra anno dopo anno più bruciata DEVONO ESSERE CACCIATI DAL PARLAMENTO PER SEMPRE. I nostri illustri politici ripetono il ritornello che il debito pubblico ci costa sanzioni e interessi di miliardi di euro all’anno. Dove trovare i soldi? Ma dal FISCO! E’ovvio. Chi più ha più deve pagare. E’ necessario continuare a tassare, è necessario non togliere l'IMU, anzi, dobbiamo limitare ulteriormente il contante a 300 euro per combattere efficacemente l'evasione…perché vedete…la VERA SOLUZIONE della CRISI ITALIANA sta nella LOTTA ALL’EVASIONE…e poi serve la Patrimoniale e la Legge elettorale e la coesione e la governabilità...e se gli imprenditori italiani non reggono la pressione fiscale che vendano… tanto ci sono le solite Multinazionali estere che per fortuna comprano… perché la pressione fiscale non si può abbassare…perché non si può abbassare?...ma perché non ci sono soldi cribbio… Scusate illustri politici, una domanda. Senza voler riprendere l’ormai arcinoto argomento dei vostri scandalosi stipendi e vitalizi… …QUANTO INCASSA IN UN ANNO LOTTOMATICA MONOPOLIO DI STATO con le perdite delle giocate? ABOLITE IL TOP SECRET CHE VIGE SU LOTTOMATICA Si cominci a rendere pubblico l’INTROITO DI LOTTOMATICA (miliardi di euro incassati ogni settimana) alimentato dai disperati che perdono inseguendo il sogno della grossa vincita che non arriverà mai perché i giochi presumibilmente sono truccati

  • Commento a: giuseppe212121

    SE BERSANI DOVESSE VINCERE L’ITALIA CADE DALLA PADELLA ALLA BRACE. MONTI GLI SI FIONDA ADDOSSO PUR DI GOVERNARE E VIENE REINTRODOTTO PRODI CHE STANNO GIA’ RIPROPONENDO ATTRAVERSO I MEDIA Con Prodi "assistito" dalla consulenza di Monti è iniziato il declino dell'Economia italiana: quando Prodi nel 93 svendette le più grandi e forti Banche di Stato Italiane, Banca Commerciale e Credito Italiano, a un prezzo pari a un 1/3 del valore reale, IL SUO CONSULENTE FU MARIO MONTI. Confermare Monti alleati e potenziali alleati vorrebbe dire portare a termine l’opera di distruzione dell’Economia italiana iniziata nel 93 come consulente di Prodi e “perfezionata” in questi ultimi 15 mesi