16 60 0 0 0 5 0 0

Ultime domande

Ultime risposte

  • Risposta a: piensamme

    In America per aiutare le banche si è scelto il modo diretto di regalare soldi agli istituti di credito. I quali poi hanno fatto tanti di quei profitti, che li hanno anche in parte restituiti. In alcuni casi si è deciso per la nazionalizzazione: lo stato ha pagato ma è diventato padrone.

    In Italia gli aiuti vanno ad azionisti privati, in forma di sgravi fiscali o disposizioni di legge che varranno per sempre.

    In Italia le banche non esercitano il loro vero mestiere di Istituti di Credito, ma fanno affari in modo diverso. Intanto vengono gestite con la lottizzazione politica.

    Fonte: Infonodo

    Se vedete la puntata di Report sul Monte dei Paschi si capisce come il denaro pubblico venga sperperato per interessi di lobby e come poi a pagarne le conseguenze siano i dipendenti e i risparmiatori:

     

     

  • Risposta a: spazzo_lino

    Se il Trota compra la laurea in Albania, noi possiamo avere il suo stesso pezzo di carta dal sito Trota e Lode, uno spasso!

     

     

    Il #trota entra nella è top ten su Twitter. Il web si scatena "La laurea del Trota comprata in Albania - dice Vanesio - ...fantastico...alla fine sono più meridionali dei meridionali!".

    Oppure Andrea posta una pseudo smentita dello stesso Renzo Bossi: "Mai presa la laurea in Albania, la mia è in Economia"

     

    Il pezzo di carta è stato ritrovato nella cartellina The Family custodita da Belsito.

    Agli atti delle indagini delle procure di Milano e Napoli - visionati da Reuters - risulta una laurea rilasciata in data 29 settembre 2010 dalla facoltà di Economia aziendale dell'università Kristal di Tirana.

    Il giovane Bossi viene indicato con matricola 482, con i voti più alti in matematica, contabilità finanziaria e statistica, dove ottiene 10.

    Negli atti emerge anche un diploma di laurea in sociologia di Pierangelo Moscagiuro - guardia del corpo della vicepresidente del Senato e ora espulsa dalla Lega, Rosy Mauro - rilasciato in data 29 giugno 2010 dallo stesso ateneo.

    I magistrati sospettano che per il conseguimento delle due lauree siano stati usati i rimborsi elettorali del partito.

    Fonte: Reuters

  • Risposta a: vago_giro

    E' completamente sfatta, ogni volta sembra una persona diversa, ve la ricordate qualche intervento chirurgico fa con le labbra appena rifatte?

     

  • Risposta a: spazzo_lino

    Ciao hai proprio ragione

     

  • Risposta a: oliodimirto

    L'Acli ha pubblicato uno sche molto semplice per capire cosa succede nelle nostre tasche

     

  • Risposta a: sperobene11

    I deputati ricevono 3.690 euro, mentre i senatori non si sa perché  4.180, che dovrebbero consentire di stipulare regolari contratti di lavoro.

    Invece, le cose vanno diversamente, con molti casi di lavoro in nero e compensi da stagisti.

     

    Il deputato del Pdl Simone Baldelli, e che i soldi del fondo per il portaborse se li mettono direttamente in tasca: "Sono vicecapogruppo alla Camera e non ho bisogno di assistenti personali", spiega: "Se mi serve qualcosa, mi affido ai collaboratori che lavorano per il gruppo".

    Soaud Sbai, parlamentare del centrodestra eletta in Puglia, che di collaboratori ne na tre , uno dei quali, Nicola Nobile, pagato appena 500 euro al mese. E ci sono quelli, come il presidente della Camera Gianfranco Fini, già dotati di uno stuolo di segretari e collaboratori a carico del bilancio di Montecitorio, che non avendo bisogno di altri assistenti i soldi li destinano interamente al proprio partito: "Per un movimento politico nuovo come Futuro e Libertà", chiarisce, "è una risorsa importante visto che non percepisce neanche un centesimo di finanziamento pubblico"

    Fonte: L'Espresso

    Nel 2007 Fausto bertinotti aveva provato a porre fino ai bluff obbligando i portaborse a un badge che si otteneva registrando il contratto, il risultato è stato che ne sono stati depositati 236 su 630.

    Ora è in corso una commissione di inchiesta.

  • Risposta a: vago_giro

    Nelgi USA Obama sta promulgando una legge che ha intenzione di costituire il Registro Nazionale dei Dispositivi Medici, e che stabilisce il suo scopo come:

    “Il Segretario deve istituire un registro nazionale dei dispositivi medici (in questa sottosezione si fa riferimento ad esso come al 'registro') per facilitare l'analisi della sicurezza post-marketing ed i dati risultati su ogni dispositivo che- (A) è o è stato usato in un paziente o su di un paziente; (B) è un dispositivo di classe 3; o un dispositivo di classe 2 che è impiantabile. "

     

    Per semplificare, questa legge rende gli Stati Uniti la prima Nazione al Mondo ad obbligare ognuno dei suoi cittadini ad avere impiantato un microchip a radiofrequenza (RFID), allo scopo di controllare chi ha diritto alle cure mediche.

    Tutte le persone che avranno ricevuto il microchip saranno schedati in un nuovo registro che ancora non esiste.

    Con il pretesto di assicurare meglio l’assistenza sanitaria e preservare la salute dei cittadini, tutta la popolazione sarà marchiata con un microchip elettronico e schedata. L’inizio della marcatura obbligatoria per tutti è previsto a partire dal 2013.

  • Risposta a: sperobene11

    Forse i sindacati fanno resistenza perché stabilendo di diritto il reddito minimo garantito, come ammortizzatore sociale, verrebbe meno il loro ruolo nelle trattative.

    Dai 345 euro della Germania ai 1200 della Danimarca in Europa è prassi che chi rimane senza lavoro, lo cerca, ma non lo trova, percepisca un reddito minimo garantito.

    In Italia questo provvedimento trova la resistenza del sindacato che dice: "è puro assistenzialismo" o "non ci sono i fondi".

    L’introduzione del reddito minimo garantito sarebbe una rivoluzione per l’Italia. La struttura delle attuali formedi sostegno al reddito, per mancanza di occupazione o in caso di perdita involontaria del posto di lavoro, coprono appena il 25% delle persone che si trovano in questa situazione. E il mondo del precariato è praticamentefuori dai giochi.

Ultimi commenti

  • Al momento non ci sono commenti!

    Il Team di GENIO