28 77 1 0 0 0 0 0

Ultime domande

Ultime risposte

  • Risposta a: anniblu

    A me hanno detto 10.000

  • Risposta a: rubens94

    Una tazzina di caffè senza zucchero, non solo non fa ingrassare, ma addirittura aiuta a dimagrire! Come? Mettendo in moto un meccanismo che consente al nostro corpo di bruciare i grassi. Infatti, la caffeina stimola il processo di smaltimento dei lipidi. Questa sostanza è in grado di trasportare fuori dalle cellule tutti i grassi, in modo tale che vengano bruciati durante l'attività fisica. Sarebbe dunque ottimo concludere il pranzo con un buon caffè, per attivare il metabolismo del nostro corpo.

    Per la domanda: il caffè fa dimagrire?
  • Risposta a: frittomesto

    Ha recitato anche nel film Death Wish a fianco di Bruce Willis

  • Risposta a: bollaciao

    INtanto da quest'anno le prove si svolgeranno su computer. Consisteranno in una prova di italiano, una di matematica e una di inglese. Non faranno media per l'esame di terza media ma serviranno solo a essere ammessi.

  • Risposta a: bollaciao

    La data non è sempre uguale ma varia tra il 19 e il 21 marzo a causa del calendario: “L’introduzione di un giorno ogni 4 anni nell’anno bisestile può far oscillare questa data anche di molte ore,” dichiara Paolo Volpini, dell’Unione astrofili italiani. “Per tutto il secolo l’equinozio di primavera si verificherà il giorno 19 e 20 marzo e perché accada di nuovo il 21 marzo bisognerà attendere il 2102“.

     

  • Risposta a: senzalenza

    In realtà, la maggior parte degli alimenti possono essere consumati dopo la loro scadenza… anche se non tutti lo sanno! Con un po’ di attenzione ed alcune piccole regole è possibile infatti evitare che i cibi finiscano nella pattumiera. Questo potrà avvenire solo che il prodotto è stato conservato correttamente.

  • Risposta a: frittomesto

    Cornetto e cappuccino – 320 calorie Per smaltire la colazione più amata dagli italiani è necessario inforcare la bici: ci vogliono un’ora di pedalata veloce o 50 minuti di nuoto a stile libero.

  • Risposta a: anniblu

    Sartù di riso napoletano: ingredienti per 6 persone (stampo da 20cm) Per la base 700 grammi di riso (meglio se varietà Roma) Pangrattato q.b. Burro Per il ripieno 200 grammi di mozzarella sgocciolata 3 uova sode 200 grammi di piselli lessati 150 grammi di parmigiano Per le polpette 80 grammi di pane raffermo ammorbidito in acqua e strizzato 150 grammi di carne macinata di vitello 1 uovo parmigiano q.b. prezzemolo q.b. Olio extra vergine di oliva Per il ragù 1 litro di passata di pomodoro 1/2 cipolla tritata finemente 300 grammi di carne macinata di vitello Olio extra vergine di oliva Sale q.b. Sartù di riso napoletano: ricetta     Preparare il ragù facendo soffriggere la cipolla quindi, una volta morbida, aggiungere il ragù e lasciar andare per qualche minuto. Aggiungere la passata di pomodoro, aggiustare di sale e lasciar cuocere fin quando la salsa non si sarà ristretta facendo attenzione a non far bruciare nulla (se necessario aggiungere acqua calda al bisogno).     Preparare delle polpettine piccole mescolando tutti gli ingredienti e friggerle in olio extra vergine di oliva, mettendole a scolare su carta assorbente.     Preparare il risotto al pomodoro: per prima cosa tostare il riso in poco olio quindi coprirlo con il ragù e aggiungere acqua calda per evitare che si secchi. Lasciar cuocere il risotto sempre mescolando.     Tagliare a fettine la mozzarella e le uova sode e oliare una tortiera da ciambella o uno stampo normale con i bordi abbastanza alti quindi cospargerla di pangrattato.     Adagiare sul fondo della teglia uno strato di riso quindi sistemare anche tutti gli ingredienti e aggiungere uno strato di parmigiano. Coprire con il restante riso, schiacciare con un cucchiaio per farlo aderire per bene al ripieno e cospargere la superficie con pangrattato e qualche ricciolo di burro che servirà per evitare che il pangrattato si secchi e si bruci.     Cuocere il sartù di riso in forno caldo a 180° per 30 minuti circa quindi lasciarlo intiepidire dentro il forno spento e, una volta fermo, ricavare le fettine da servire a tavola avendo l’accortezza di bagnare un coltello e passarlo sui bordi in modo che il sartù non perda la sua forma. Tempo di preparazione: 2 ore e 40 minuti

Ultimi commenti