22 54 0 0 0 8 0 0

Ultime domande

Ultime risposte

  • Risposta a: claudia1299

    ciao puoi dare qualche indicazione in più?

    E' una tua vecchia conoscenza che non sai più dove viva oppure è una persona scomparsa?

    E' italiana? (nel caso forse l'ambasciata potrebbe aiutarti).

    Più informazione ci dai per capire la domanda più è facile che possiamo esserti utili...

  • Risposta a: sfoglialibro

    Dal 5 aprile il tempo sarà incerto su gran parte del Paese, con rovesci o isolati temporali piu' probabili sulle zone interne ed a ridosso dei rilievi montuosi delle regioni di nord-ovest e dell'area tirrenica.

    Temperature stazionarie. Mari generalmente mossi.

     

    VENERDI' 6 APRILE Sviluppo diffuso di nuvolosità diurna, rovesci e temporali sulle zone alpine e lungo tutta la dorsale appenninica. Nella serata i temporali potranno interessare anche le zone pianeggianti del nord-est. Temperature in lieve diminuzione. SABATO 7 E DOMENICA 8 APRILE Maltempo su gran parte del territorio, con piogge sparse e isolati temporali nella giornata di sabato. Qualche miglioramento per domenica, specialmente sulle regioni settentrionali, mentre al centro-sud persisteranno condizioni di instabilita' associate a locali piogge specie sulle regioni del basso Tirreno. Fonte: Abbruzzo24Ore

     

    9 APRILE

    Per Pasquetta si attende qualche schiarita ma le previsioni per il centrosud peggioreranno. La pioggia si sposterà lentamente al Sud, ma al centro e al nord soffierà un forte vento.

  • Risposta a: sfoglialibro

    La carne potrebbe essere eliminata, ma per chi non vuole rinunciare del tutto alle proteine animali, si può ridurne il consumo e aggiungere frutta secca, pesce e carne bianca.

    Lo studio dei ricercatori di Harvard ha fornito le che il consumo regolare di carne rossa, specialmente se lavorata (wurstel o bacon che contengono aggiunte di grassi saturi, sodio e nitrati) contribuisce alla morte prematura",

     

    I ricercatori hanno analizzato le abitudini alimentari di 37.698 uomini per 22 anni e di 83.644 per 28 anni. I soggetti ogni 4 anni hanno risposto ad un questionario su cosa mangiavano e coloro che avevano assunto una porzione di carne rossa delle dimensione di "un mazzo di carte" hanno riscontrato il 13% in piu' di chance di morire di quanti non se ne nutrivano con la stessa frequenza. Percentuale che saliva al 20% in caso di carne lavorata.

     Se, invece, la carne rossa veniva sostituita dala frutta secca (ricca di grassi insaturi come gli Omega 3) il rischio di mortalita' precoce scendeva del 19%, del 15% in caso di consumo di pollame e del 7% per il pesce.

    Fonte: wallstreetitalia

  • Risposta a: schiacciaguai1

    "Dal momento in cui è immesso in commercio un farmaco generico, il medico, salvo che non sussistano ragioni terapeutiche contrarie nel caso specifico, inserisce in ogni prescrizione medica anche le seguenti parole: 'o farmaco equivalente se di minor prezzo' ovvero specifica l'inesistenza del farmaco equivalente".

     

    I crediti maturati dalle imprese nei confronti della Pubblica amministrazione possono essere estinti anche con l'assegnazione di titoli di Stato. Lo prevede l'ultima bozza del dl liberalizzazioni.

    Si tratta dei debiti maturati fino al 31 dicembre 2011 che potranno essere estinti per un importo massimo di 2 miliardi. Fonte: Sole24Ore

  • Risposta a: maccheroncella

    Per 4 persone:350 grammi di penne; 3 patate medie; 300 grammi di salsiccia; 3 pomodori pelati; olio extravergine d’oliva; vino bianco; pepe; prezzemolo tritato; sale e pepe.

    Sbucciate le patate tagliandole a dadini piccoli. Fatele cuocere in abbondante acqua salata. Nel momento dell’ebollizione, nella stessa acqua, aggiungete la pasta e fate cuocere. Intanto rosolate la salsiccia tagliata grossolanamente con l’olio e i pomodori pelati. Aggiungete il sale e bagnate col vino. Insaporite col pepe e il prezzemolo e unite il condimento alla pasta.

  • Risposta a: magicabula5

    La società Nitrum intestata ai figli del ministro Tremonti, possiede un intero piano in un grattacielo in piazza Repubblica a Milano.

    L’Autostrada Pedemontana lombarda (azienda pubblica) li ha presi in affitto. Nel 2007 i vertici della Pedemontana, all’epoca presieduta da Fabio Terragni, hanno deciso di cambiare sede. E la scelta è caduta proprio sull’immobile di proprietà della famiglia Tremonti.Risultato: i figli del ministro dell’Economia incassano un affitto che ammonta ad alcune centinaia di migliaia di euro l’anno, da una società a controllo pubblico.FONTE: ILFATTOQUOTIDIANO

  • Risposta a: maccheroncella

    500 gr Calamaro, 250 gr Scampo, 100 gr Farina, 300 Millilitri Olio d'oliva, a piacere Sale, 1 Limone, Prezzemolo Pulire i calamari e tagliarli ad anelli.  Liberare gli scampi del guscio e del filo nero. Staccare la testa e sciacquarli sotto acqua corrente fredda. In una padella portare l'olio ad alta temperatura. Infarinare gli anelli, togliere gli eccessi di farina e immergerli nell'olio caldo. Infarinare e passare in padella i gamberi per circa 5 minuti. Salare, guarnire con fette di limone e ciuffetti di prezzemolo. Servirecalda .

  • Risposta a: montezuma8

    Negli anni '80 il problema dell'epatite B era molto sentito e l'Italia è stato il primo paese a occuparsene in modo radicale con il vaccino obbligatorio. Nel maggio 1991, lo Stato italiano promulgò la legge per cui tutti neonati dovevano vaccinarsi contro l'epatite B. La normativa imponeva di somministrare obbligatoriamente il vaccino anche ai dodicenni per i primi 12 anni dalla data di applicazione della legge stessa, in modo da coprire tutta la fascia a rischio prima dell'inizio dell'attività sessuale.

    Questo è il trattamento (non privo di effetti collaterali) che hanno ricevuto milioni di neonati.Nei bambini si somministrano tre dosi di vaccino al 3°, 5° e tra l'11° e il 12° mese di vita. Nei neonati da madre infetta (HBsAg positiva) si somministrano quattro dosi: alla nascita (entro 12-24 ore), al 1°, 2° e 11-12° mese di vita; assieme alla prima dose di vaccino si somministrano al neonato anche le immunoglobuline. Per i nati da madre HBsAg negativa, il calendario vaccinale è immutato rispetto a quanto originariamente previsto dal DM 3 ottobre 1991, con tre dosi da somministrare entro il primo anno di vita.La vaccinazione obbligatoria degli adolescenti è terminata nel 2003, in quanto a partire da quest’anno i dodicenni appartengono ad un classe di nascita già vaccinata nel primo anno di vita. Secondo alcune statistiche questo comportamento preventivo avrebbe drasticamente diminuito la casistica di malattia e mortalità.

Ultimi commenti

  • Al momento non ci sono commenti!

    Il Team di GENIO