119 129 0 0 0 0 0 0

Ultime domande

Ultime risposte

  • Risposta a: ballerino198

    Non solo la creazione della moneta unica ma anche il Fiscal Compact e Il Mes rappresentano un passo decisivo verso la creazione di una unione bancaria europea. Ed è proprio per salvare le banche che la Ue, la Bce e la Troika hanno stanziato prestiti milionari a favore di stati come Grecia e Spagna chiedendo in cambio politiche di austerità che hanno portato all'impoverimento esponenziale delle popolazioni. E gli effetti sono evidenti soprattutto se si pensa che i tecnocrati fanno di tutto per combattere l'innalzamento del debito pubblico di stati a moneta sovrana che in realtà rappresentano la ricchezza dei cittadini.  

     

    I cosiddetti piani di salvataggio ("aiuti alla Grecia," EFSF, MES, finanziamenti mirati, acquisti di obbligazioni da parte della BCE, ecc.) hanno lo scopo di far credere ai cittadini degli Stati membri dell’UE che si può risolvere il problema del debito attraverso una ridistribuzione tra gli Stati "ricchi" e gli "stati poveri" nell’UE. Ma se guardiamo più da vicino, tutti questi piani di salvataggio non portano esattamente ad una ridistribuzione tra Stati, ma una redistribuzione tra tutti gli Stati a spese dei contribuenti e a beneficio di un gruppo selezionato del grande capitale

     

    Il presidente del Consiglio europeo Herman Van Rompuy ha presentato un documento nel quela afferma "Gli elementi costitutivi della sovranità nazionale devono essere smantellati. In futuro, l’UE dovrebbe avere voce in capitolo quando si tratta di bilanci nazionali". La Commissione europea prevede che ciascuno Stato deve firmare un accordo vincolante con il quale accetta determinati requisiti: lo scopo è quindi quello di portare i governi nazionali ad accettare il loro scioglimento firmando formalmente un accordo di auto-liquidazione.

     

    Nella realtà dei fatti la creazione di una moneta unica senza un unione politica comune è stato il passo negativo che ha compiuto l'Ue che vuole porvi rimedio proprio puntando sui fattori che sono stati sopra elencati. La Bce non stampa moneta ma la emette a debito prestandola agli stati, caricandoci su anche un interesse, che diventano quindi debitori della moneta che viene emessa ma l'idea di avere un progetto comune legato da una moneta unica senza un corrispettivo politico è una pura illusione. E questo è testimoniato anche dalle affermazioni del Vice presidente della Regione Abruzzo che ha detto "E' divertente pensare che si crede di risolvere la crisi dei paesi deboli d'Europa mandando a casa i governi politici e nominando i banchieri. E' paradossale che siano quelli che hanno creato il danno che vadano a governare". 

     

    La politica da tempo ha abdicato a favore della finanza ma alcune informazioni vengono tenute nascoste al cittadino perchè, come dice il Vice presidente della Regione Abruzzo, se lo sapessero potrebbe arrabbiarsi parecchio ed impugnare il forcone. E continua dicendo "I soldi che sono arrivati dalla Bce dovevano servire al credito da parte delle banche nei confronti delle aziende ma nella realtà sono serviti a ripianare i debiti delle stesse banche e nonostante ciò una continua diminuzione del raiting" . Ma sentite le sue affermazioni in questo video

    La vera necessità è quindi combattere contro il potere delle banche in Europa sulla base delle quali si verranno a creare proprio gli Stati Uniti d'Europa.

  • Risposta a: ballerino198

    Di questi messaggi sono ormai mesi che si sente parlare ma è sempre bene rinnovare questi messaggi per non far calare l'attenzione su ciò che è importante inerente alla crisi economica. L'austerità ha portato a un crollo (anzi ad un tracollo) dell'economia di stati come Italia, Grecia, Spagna, Portogallo, Irlanda e Cipro dove la dissocupazione è salita a livelli vertiginosi, il potere d'acquisto dei cittadini è crollato, la pressione fiscale ha prosciugato il loro portafoglio ed intaccato i loro risparmi. E tutto con il grande obiettivo di perseguire il pareggio in bilancio

     

    Ma Stiglitz non è l'unica voce eccellente che ha lanciato messaggi contro la moneta unica. Per esempio Lars Seier Christensen, co-amministratore delegato della banca danese Saxo Bank, che afferma che "L'Euro è spacciato e destinato al fallimento". L'uscita dalla moneta unica dei paesi più deboli (soprattutto quelli del Sud Europa) è sicuramente uno scenario che non va sottovalutato come non va sottovalutato il fatto che, se tale scenario si avverasse, la crisi che colpirebbe la Francia sarebbe catastrofica e neanche la Germania sarebbe in grado di fare nulla. 

     

    Christensen sostiene che il progetto della moneta unica è stato fin qui sostenuto per ragioni principalmente politiche e non economiche e proprio che dietro all'Euro non ci sia una vera unione politica è sicuramente un fattore negativo.

     

    L'ecomomia perde quota e di conseguenza la disoccupazione sale ma i governi anzichè aiutare i disoccupati con politiche di crescita e sgravi fiscali vanno in aiuto delle banche per salvarle. Basta vedere quanti milioni sono stati elargiti dalla Bce a Grecia e Spagna per il salvataggio delle imprese bancarie (che altrimenti sarebbero fallite da tempo) a fronte di imposizioni inacettabili da parte dei governi filo-europeisti nei confronti dei cittadini. Ma tutto questo non può durare a lungo perchè i pericoli di rivolte sono sempre più concreti.

  • Risposta a: poetamalefico

    Secondo me si tratta della solita ricerca inutile fatta tanto per riempire pagine e pagine di statistiche sulla nostra vita sessuale. E affermo ciò partendo dal fatto che una ricerca fatta su meno di 300 persone può valere tutto e niente. I motivi che porterebbero un uomo a simulare l'orgasmo sono: la sensazione che il partner abbia già raggiunto l’apice del piacere, il desiderio di mettere fine al rapporto sessuale senza ferire il partner, l’insoddisfazione per un rapporto sessuale che non sembra porterà all’orgasmo. Tali motivazioni sarebbero comuni a donne e uomini. 

     

    Per quanto riguarda le donne poi il fatto di fingere l'orgasmo sarebbe un atto d’amore verso il partner. Il sesso maschile fa finta di raggiungere l'apice del piacere col proprio partner e questo è fenomeno in espansione e che rappresenta all'interno coppia una indiscutibile e grave mancanza di sincerità. Secondo voi sono realistiche?

  • Risposta a: ilducapazzo

    Nonostante la situazione tragica che stanno vivendo in Grecia il governo ha il coraggio di invitare l'opinione pubblica a stare calma e a non diffondere il panico. Ma per fortuna non tutti hanno gli occhi e le orecchie tappate: l'economista Hans Werner Sinn, consigliere personale di Angela Merkel, sostenuto da altri economisti tra cui Moorald Choudry, vice-presidente della Royal Bank of Scotland che è la quarta banca del mondo, ha lanciato questo messaggio "La Grecia deve uscire subito dall’euro, svalutando la sua moneta del 20-30%, pena la definitiva distruzione dell’economia, arrivata a un tale punto di degrado da poter essere considerata come 'tragedia umanitaria' e quindi cominciare anche a ventilare l’ipotesi di chiedere l’intervento dell’Onu". 

     

    Qualcuno forse si sta accorgendo che i recenti accordi tra il governo ellenico e l’Unione europea hanno evitato al Paese il default, e quindi il fallimento tecnico, ma il popolo è letteralmente alla fame. La scelta di uscire dalla moneta unica manderebbe a monte gli immensi sforzi economici fatti dalla Grecia per far fronte alle richieste della Troika ma permetterebbe alla Germania di risparmiare 80 miliardi di euro, tanto è la somma che il default greco le costerebbe. 

     

    I dati che sono stati citati, che sono davvero spaventosi, rappresentano bene il prezzo che la Grecia ha pagato dell’aver accettato le condizioni imposte dalla BCE per i vari “salvataggi”, che si sono tradotte in vincoli economici e finanziari soffocanti che hanno costretto il governo a ridurre gli stipendi statali ai minimi, praticamente azzerato lo stato sociale e alzato le tasse a livelli insostenibili. E ricordate che la Ue è stata insignita del Premio Nobel per la pace

     

    E le testimonianze che arrivano dalla Grecia parlano ormai di rapine nelle banche e nei supermercati per poi “socializzare” il bottino col popolo affamato. La polizia cerca di reprimere i focolai di rivolta che sono sempre più numerosi ed usa la forza senza alcun ritegno come dimostrano queste foto di ragazzi pestati in cella L'uscita dall'euro è ormai uno scenario sempre più realista che getta ombre sulla reale utilità del progetto moneta unica nonostante a Bruxelles ci sia gente come il Presidente del Parlamento Europeo che sostiene che l'austerità porta alla crescita.  

  • Risposta a: loretta80love

    Giannino voleva "Fare per fermare il declino" ma dopo le ultime uscite ci ha dimostrato che anche chi si candida alla guida dell'Italia non è in grado di fermare realmente il declino verso il quale stiamo andando. Io non l'ho mai considerato un personaggio attendibile e sicuramente le falsità che ha raccontato fino ad ora non hanno fatto altro che gettare nel baratro le poche speranze di essere votato che aveva

  • Risposta a: kobayashi87

    Hai ragione Vespa doverebbe essere giornalista imparziale visto che fa una trasmissione di interesse pubblico ma la sua capacità di essere imparziale va palesemente in cantina quando ha davanti Berlusconi per il quale tifa palesemente. Sembra quasi che le domande che Vespa gli fa siano studiate a tavolino visto che Berlusconi sa sempre prontamente come rispondere ed anche quando le domande dovrebbero essere "pericolose" con una battuta l'ex premier riesce a svincolarsi. 

     

    E come riportato anche su Globalist sembra che Berlusconi ringrazi il conduttore per le domande che gli fa e che gli permettono di fare bella figura con gli ascoltatori. Ma il punto più alto viene toccato quando "Il giornalista interrogante fa notare che lo spread con Berlusconi presidente del consiglio era salito ai massimi livelli, il conduttore arbitro chiede il permesso di rispondere lui. Berlusconi benevolo lascia fare" quindi Vespa si offre come difensore del Cav.

  • Risposta a: poetamalefico

    Al momento non ci sarebbero riscontri da parte degli Enti di vigilanza. Il primo sito a dare la notizia è stato Meteoweb.eu che parla di "Bolide avvistato pochi minuti fa nei cieli del sud Italia: le prime segnalazioni". La palla di fuoco sarebbe stata avvistata soprattutto su Messina, Catania, Siracusa, Ragusa, Catanzaro, Reggio Calabria, Isola Capo Rizzuto, Locri, Roccella e Gioiosa Ionica. 

     

    A mio parere, come tutte le cose, è facile creare falsi allarmismi tanto è vero che di segnalazioni di presunti meteoriti in questi giorni ce ne sono a iosa. Per esempio un nuovo meteorite sarebbe stato avvistato in Arabia Saudita generando il caos nelle strade. L'oggetto è stato ripreso ma il dubbio sulla sua autenticità è forte vista la lentezza col quale l'oggetto attraversa i cieli

     

     

  • Risposta a: ballerino198

    Dopo tutto quello che la Germania ha fatto passare ai Piigs è ora che anch'essa assaggi un po' delle conseguenze dell'austerity. E, considerando che a settembre in Germania ci saranno le elezioni politiche, è auspecabile che la Merkel decida di intensificare le timide aperture sulla necessità di contribuire al rilancio dell’economia europea per rilanciare di conseguenza quella tedesca. Ma alla fine tutti i nodi vengono al pettine e alla fine continuando a "curare" la crisi solo con austerità e politiche lacrime e sangue l'Europa non fa altro che curare un epidemia come se fosse un semplice raffreddore.

Ultimi commenti

  • Al momento non ci sono commenti!

    Il Team di GENIO