0 3 0 1 0 0 0 0

Ultime domande

  • Non hai inserito nessuna domanda!

    Il Team di GENIO

Ultime risposte

  • Risposta a: off_one

    Rispetto ed educazione vanno al di la di qualsiasi lavoro, e credo sia sufficiente. Hanno sbagliato. Punto. E mi sembra che più li si attacca, più ci danno dentro. Scarsa maturità personale oltre che lavorativa. Indipendentemente dall'intento, che poteva essere anche buono, ma mettersi nei panni di chi soffre per la morte di Sic è altra cosa. Finalmente qualche personaggio da voce anche a noi, poveri mentecatti che non capiamo le battute, che ci chiediamo dove sia finita la satira, quella vera ed autentica, quella che con ironico cinismo spiattellava quello che era giusto dire, e che non necessariamente portava alla risata. Spesso chi dice di far satira oggi, non sa nemmeno che cosa sia...se non una presa per i fondelli. La satira invece, partiva da un punto di vista ben preciso, alternativo, e tramite la risata, portava a riflettere su fatti rilevanti. Qui di riflessione, e provocazione sana c'è ben poco...

  • Risposta a: inchemondosiamo

    Se stessimo dietro a tutto quello che ci dicono, non dovremmo più mangiare nulla ( eliminare carne, pesce : qualcuno sostiene che essendo il mare inquinato...,formaggi, pomodori, melanzane, ecc), bere nulla, fare nulla ( se solo usciamo di casa, smog, amianto, pesticidi ecc), pensare a nulla ( pensare troppo fa male! ). Non dovremmo più vivere!!! Ed è inaccettabile fare una vita di rinunce per morire cmq malati! Perchè ci sono casi ecclatanti di persone malate che hanno sempre adottato uno stile di vita a dir poco morigerato...e allora? allora viviamo, senza esagerare! e quando e se sarà, usiamo anche la testa! perchè se qualcuno guarisce, e in realtà non sono pochi, un motivo c'è! e velatamente ce lo hanno anche detto come si cura...non certo introducendo metalli e simili, che altro non fanno che appoggiarsi immediatamente sui nostri organi! Tanto che, nella maggioranza dei casi, cedono fegato e reni...a buon intenditor

  • Risposta a: liola22

    Io personalmente ne sarei felice, perchè faccio parte di quella nutrita schiera di persone che, ad un passo dalla laurea, hanno dovuto abbandonare gli studi, per motivi diversi, non opinabili. Non credo di saperne di meno di tanti dottori, tanto più che la mia materia, il diritto, non comporta gli stessi aggiornamenti delle materie scientifiche. E non dico che quando sarà, e se sarà, io desideri entrare in aula con la toga, questo sarebbe diciamo sconveniente, ma ci sono decine di concorsi per altre mansioni a cui mi iscriverei volentieri...

    Inoltre, se di passo indietro si vuol parlare, forse ci ridaranno la possibilità di fare "esperienza", perchè il problema della precarietà viene acuito dalla perenne richiesta di esperienza, mentre nessun datore di lavoro è disposto a fartela acquisire...

Ultimi commenti

  • Al momento non ci sono commenti!

    Il Team di GENIO