238 15 0 0 0 0 0 0

Ultime domande

Ultime risposte

  • Risposta a: first.ladie

    Se vuoi rimetterti in forma facilmente, bastano pochi semplici accorgimenti, che sono utili anche, in linea generale, per condurre uno stile di vita più sano.

    Fai una buona colazione, a base di carboidrati e proteine, in modo da fare il pieno di energia per cominciare al meglio la giornata e stimolare il metabolismo. Cereali e latte è perfetto, ma anche pane integrale, marmellata e una spremuta.

    La cena, invece, deve essere super leggera, preferisci carni bianche e verdure.

    Evita come la peste i picchi glicemici, questo vuol dire è bene consumare cereali integrali ed evitare gli zuccheri raffinati.

    Qualche ottima linea guida la trovi in questo articolo.

     

  • Risposta a: first.ladie

    Qualcosina la pagheranno anche i ceti privilegiati: avete sentito del contributo di solidarietà? Sarà un prelievo di circa il 5% per redditi superiori ai 90.000 euro e del 10% per i redditi che superano i 150.000 euro all’anno.

    Una cosa che mi lascia l’amaro in bocca è la reazione dei calciatori alla notizia che, come tutti i ceti ricchi, dovranno sborsare questa somma (per loro, diciamolo, una fesseria): pretendono che sia la società per cui giocano a pagare, sostenendo che, se il loro contratto prevede un compenso al netto delle tasse, non sono tenuti a pagare in prima persona.

    Penso che sia davvero immorale, per chi percepisce stipendi milionari, rifiutarsi o scandalizzarsi per una tassa che non andrà certo ad intaccare il loro stile di vita, come, invece, succede per le famiglie a reddito fisso.

  • Risposta a: potinopo

    La fame nervosa, lo dice il nome stesso, non è fame vera, fisiologica, ma un impulso del cervello che cerca di compensare qualche mancanza o di attutire un’emozione negativa cercando gratificazione nel cibo.

    Cedere a questo impulso, solitamente, regala un benessere di breve durata, seguito da sensi di colpa che non fanno altro che aumentare il carico d’ansia e, di conseguenza, la fame.

    Quello che si può fare è chiedersi quale sia la fonte del malessere che innesca il desiderio di abbuffarsi e andare alla radice del problema, imparando a riconoscere la fame biologica dalla fame “finta” e imparando a controllarla.

    Inoltre, si possono seguire alcuni accorgimenti, come per esempio mangiare cibi ricchi di fibre, che danno un senso di sazietà ma contengono poche calorie, mangiare piano, masticando a lungo i bocconi, bere tisane rilassanti. Anche consumare i pasti ad orari regolari aiuta a tenere sotto controllo l’appetito. La cosa migliore sarebbe fare colazione, pranzo e cena, inframezzati da due spuntini, uno a metà mattina e uno al pomeriggio. Questo evita di arrivare troppo affamati al pasto principale e finire con l’abbuffarsi.

    Facendo un’ulteriore ricerca, ho anche scoperto che  ci sono dei cibi da evitare perché stimolano l’appetito: in particolar modo i carboidrati raffinati come riso, pane e pasta non integrali. È anche molto consigliabile non mangiare un unico piatto a pasto, perché, anche se sazio, il corpo sente il bisogno di “qualcosa di diverso”, soprattutto dolci e zuccheri… in tal caso è consigliabile mangiare un frutto o della verdura. L’inverno poi è consigliabile tenersi al caldo, perché il freddo porta a mangiare di più e, in generale, è meglio non mangiare mai dalla confezione e usare piatti piccoli, in questo modo assumerete minori quantità di cibo.

  • Risposta a: potinopo

    Come sappiamo, la Fininvest ha dovuto versare 564,2 milioni di euro alla Cir di De Benedetti per la faccenda del Lodo Mondadori.

    Il giudice ha stabilito che, nel 1991, la Mondadori fu sottratta al gruppo di De Benedetti a causa della corruzione del giudice Metta, in combutta con Fininvest.

    La salatissima ammenda è stata pagata ieri.

    Marco Travaglio, sul Fatto Quotidiano, si è occupato molto di questa sentenza e delle reazioni della famiglia Berlusconi, in particolare ha commentato un’intervista di Marina, uscita su Panorama.

    Marina Berlusconi non ha affatto gradito l’editoriale, scritto in puro “stile Travaglio” e senza peli sulla lingua. Marina sostiene che Travaglio sottopone lei e, soprattutto, suo padre, ad un’aggressione continua, cattiva e immotivata. Per questo motivo, ha deciso di adire le vie legali, e verificare se ci sono gli estremi per richiedere un risarcimento per la diffamazione che, a suo dire, avrebbe subito.

  • Risposta a: formediterra

    E’ molto semplice: quando si rimane immersi molto a lungo, lo strato di sebo di cui la pelle è permeata viene lavato via, così le cellule iniziano ad assorbire acqua e, di conseguenza, a smaltirne l’eccesso per un processo chiamato osmosi.

    La pelle, quindi, si tende e poi si rilascia, formando così le tipiche rughette. E’ sempre a causa del rilascio d’acqua che la pelle risulta più secca, dopo un lungo bagno.

  • Risposta a: acci.denti

    Io sono stata in brasile nella parte amazzonica e ho dovuto fare il vaccino per la febbre gialla e la profilassi antimalarica.

    Ci sono comunque una serie di precauziuoni per evitare altre patologie, come ad esempio cercare di controllare che le condizioni igieniche siano sempre almeno accettabili, non bere acqua corrente,non lavare la frutta con acqua corrente, fare attenzione alla cibi crudi e ai cibi che si comprano sulle bancarelle.

     

     

  • Risposta a: potinopo

    Sono dei disegni tracciati nel terreno del deserto di Nazca, in Perù, visibili solo dall'alto.I disegni rappresentano per lo più animali stilizzati (come il famoso ragno):se vuoi approfondire puoi vedere la voce su wikipedia

  • Risposta a: doberm4nn

    ciao! questa macchina è una concorrente della smart..è molto piccola, ma l'innovazione è che ha 4 posti!!!se vivi in città te la consiglio assolutamente!

Ultimi commenti

  • Al momento non ci sono commenti!

    Il Team di GENIO