0 4 4 0 0 0 0 0

Ultime domande

  • Non hai inserito nessuna domanda!

    Il Team di GENIO

Ultime risposte

  • Risposta a: panem.circenses

    Buona la prima parte della risposta di "sbirulineggio ", mentre la seconda è inopportuna. Se hai acidità è perchè hai mangiato male e ad acidificare ci si metterebbe anche il latte. Nutriti con cereali (riso integrale e miglio) che sono equilibrati ed anche alcalinizzanti (specie il secondo), con verdure cotte (specie la famiglia dei cavoli: verza, cavolfiore, cappuccio). Fatti delle zuppe con cereale ben cotto e miso o tamari. Questa dieta puoi farla a lungo e senza problemi. Francesco

  • Risposta a: ballerino198

    E SE PREVENISSIMO? Siamo quello che mangiamo o no? Quanti errori commettiamo a tavola? Ingurgitiamo alimenti spazzatura dei supermercati senza renderci conto che ci allontaniamo sempre di più dalla loro origine: esotici, super raffinati, sterilizzati, omogeneizzati, trattati, conservati, ecc. Cosa c'è rimasto? Alimentiamoci in maniera corretta con cereali, legumi e verdure ed aboliamo i cibi conservati ed artefatti che fanno soltanto arricchire le multinazionali alimentari e farmaceutiche!

  • Risposta a: noglobbal

    Pochi mesi fa Berlusconi, cercando di fare il moderno, pronunciò GOOGLE così come scritto!Imbarazzato

  • Risposta a: giotto09

    La crisi finanziaria deriva dalla delocalizzazione del sistema produttivo.

    In pratica: se la Cina produce ad 1 Euro una maglietta, mentre noi possiamo produrla a 10 Euro, il flusso del denaro dei consumatori si sposta a favore di chi offre un prezzo più vantaggioso. Viene a mancare quindi il circuito virtuoso produco-vendo-compro, con stasi-regresso dell'economia.

    Non dobbiamo attenderci un'uscita dalla crisi a breve termine, ma almeno di qualche decina di anni: i costi dei cinesi devono aumentare, mentre i nostri devono diminuire con un allineamento tale da consentire una produzione-vendita che comunque non sarà mai più come prima, ma ribassata!

    In pratica dovremo avere stipendi sempre più bassi fino ad "intercettare" i loro.

Ultimi commenti

  • Commento a: against_law

    Non credo ad un simile complotto da parte delle case farmaceutiche. Credo piuttosto che facciano quallo che fanno le industri alimentari: CI DANNO QUELLO CHE VOGLIAMO! Se sui banchi dei supermercati vanno a ruba le mele grosse come cocomeri e le altre languono in un angolino... Oppure abbiamo mal di testa e vogliamo che ci passi in un lampo... Recuperare le sane abitudini (alimentari e comportamentali) costa frustrazioni, tempo e fatica. La prevenzione è un'attività quotidiana: cercare il cibo sano, cucinarlo in maniera sobria ed adeguata, rispettare gli orari fisiologici... Per non parlare del rapporto con gli altri: ti trattano come se fossi un rompiscatole, uno all'antica, uno che non si lascia andare... Poi, quando stanno male, ripetono le solite frasi idiote "Meglio un giorno da leone che cento da pecora" oppure "Che senso ha morire sani, visto che tanto ci tocca?". E intanto io pago. Il nostro sistema sanitario è la spesa più grande dello Stato italiano...

  • Commento a: toscana2010

    Il riso integrale, cotto a lungo con un granello di sale GUARISCE. Abbondare con cereali e verdure, evitando cibi sofisticati, previene.

  • Commento a: v4vendet

    Brava "v4vendet". Per la cottura dei cavoli (e delle altre verdure del tipo) suggerirei di spezzettarli a mano (agendo sui gambetti) per ridurre i tempi a soli 8 minuti in pentola a pressione con un filo d'acqua. Altra accortezza: il prezzemolo non va mai cotto, perchè diventa tossico. Infine tanto, tanto riso integrale. Per insalate cuocetelo con fiamma bassissima e frangifiamma in acqua nel doppio del suo volume (1:2) per 45 min, sempre con coperchio e senza mai mescolare. Quando è tiepido mescolate per sgranare.

  • Commento a: manupej74

    Le solanacee (melanzane, pomodori, patate, peperoni) contengono solanina (sostanza tossica), quindi sarebbe meglio evitarle. Ci sono tutti gli altri vegetali (e non sono pochi) che non hanno certe controindicazioni e fanno solo bene, fino a curare. Per la carne poi basta pensarci su un attimo: è una carogna con tutti i metaboliti del caso (quali cadaverina, putrescina, ptomaine, scatòlo) altamente tossici, oltre ad essere altamente acidificante per l'organismo. Rimanere sani con una corretta alimentazione non vuol dire fare una vita di rinunce, ma vuol dire riscoprire i sapori naturali e mandare a quel paese tutti quei produttori senza scrupoli di alimenti ruffiani che "viziano" i nostri gusti e quelli dei nostri figli. E scusa se è poco...