1 1 0 0 0 0 0 0

Ultime domande

Ultime risposte

  • Risposta a: cuccioloastro

    La Gelmini e il suo ministero hanno nascosto per due anni i numeri dei bocciati nelle scuole italiane. Come hanno fatto? Hanno rilasciato alla stampa una versione riduttiva e infedele dei dati.

    Il ministro aveva promesso severità, bocciature per i somari e la "scuola del merito" nonostante i tagli selvaggi, ma alla fine gli insegnanti hanno bocciato di meno degli anni precedenti. Dal giugno 2008 al giugno 2011 i bocciati sono scesi quasi del due per cento. Dal 2008 sul sito del ministero non sono pubblicati i risultati integrali degli scrutini di fine anno ma solo stringati comunicati stampa.

    Nell'aricolo di Repubblica  si legge:"il 23 giugno 2009, il ministero lancia un comunicato che riporta i dati delle bocciature di fine stagione nelle prime quattro classi delle superiori: 13,6 per cento. E nel 2010, il 12 giugno, si torna a parlare dell'argomento. "Scuola, Miur: primi dati su esito scrutini, più severità", recita una nota ministeriale. Si legge: "Per quanto riguarda i risultati degli scrutini relativamente alle prime quattro classi delle scuole superiori, i dati disponibili segnalano un incremento significativo dei non ammessi. Rispetto all'11,7 per cento dei non ammessi alla classe successiva del precedente anno scolastico, quest'anno nelle stesse scuole la percentuale sale al 13,1 per cento". Ma l'anno prima, in verità, si parlava di un 13,6 per cento".

    Io mi chiedo:

    1) i dati riportati da Repubblica si riferiscono ai primi 4 anni di scuola superiore considerati nel loro insieme; cosa viene fuori se, ad esempio, raffrontiamo la percentuale delle bocciature solo nelle prime classi delle superiori?

    2) Quante sono le bocciature nelle scuole medie inferiori sempre negli ultimi anni? Non c'è traccia di questo dato

     

     

     

Ultimi commenti

  • Al momento non ci sono commenti!

    Il Team di GENIO