2 55 0 0 4 0 0 0

Ultime domande

Ultime risposte

  • Risposta a: quattro_12ehi

    Nel quadro si vedono due dame in una vasca di pietra sul cui bordo è appoggiato un drappo. A destra c’è Gabrielle d’Estrées (1571-1599), l’amante ufficiale del Re di Francia Enrico IV (1553-1610) , passato alla storia per la frase “Parigi val bene una messa”.
     
    I due si sarebbero dovuti sposare: Gabrielle era una donna brillante e intelligente e il re la teneva apertamente al suo fianco e le affidava anche missioni diplomatiche di alto livello, ma Gabrielle morì poco prima che il matrimonio avesse luogo, probabilmente per una complicazione della gravidanza (ma rimase il dubbio di un avvelenemento). Tra le dita della mano sinistra la donna ha un anello, mentre la mano destra è appoggiata sul bordo della vasca.
     
    La "sorella" che probabilmente non è una sorella ma un'altra amante del re, Henriette de Balsac, ha la mano destra sul bordo della vasca, mentre con il pollice e l’indice della sinistra tiene il capezzolo destro di Gabrielle. 
     
    In secondo piano nella stanza ci sono molti altri elementi singolari: una cassapanca coperta da un panno verde, un camino che delimita il fondo della stanza, una donna impegnata in un lavoro di cucito. Tra lei e il camino vediamo alla parete uno specchio nero, e sopra il camino si vede un altro dipinto che mostra il basso ventre di un uomo (forse il re Enrico IV?).
     
    Fra i tanti interrogativi: chi ha dipinto il quadro? Chi sono davvero le due donne? Perché sono ritratte nude in vasca da bagno? Quando Gabrielle mori', a soli 28 anni, era incinta del quarto figlio del re. Perché Gabrielle, se di Gabrielle si tratta, ha quell’anello in mano? Forse era l'anello da sposa che le aveva dato il re, che Gabrielle non ha mai potuto infilare al dito? Chi è la donna sullo sfondo? Perché uno specchio nero?
     
    E ancora: qual è il motivo del gesto così particolare fra le due donne, che non ha uguali in altri dipinti? Allude forse a una gravidanza e all'allattamento? Oppure alla possiiblità di un avvelenamento di Gabrielle da parte di Henriette, visto che erano rivali in amore?
     
    In realtà, a tanti secoli di distanza, dobbiamo ammettere che non sappiamo rispondere e probabilmente non succederà mai: anche a causa della grande distanza culturale e sociale che ci separa dal contesto in cui il quado è stato dipinto: se si tratta di una scena simbolica o allegorica semplicemente ormai non sappiamo più riconoscere i riferimenti.
     
    Intorno al significato di questo dipinto bizzarro è stato addirittrua scritto un romanzo "Un enigma color porpora" di Wolfram Fleischhauer
     
     
     
  • Risposta a: quattro_12ehi

    La canzone e' Take Yo' Praise ("fatti lodare" all'incirca) di Camille Yarbrough ed è una canzone del 1975.
    Camille Yarbrough e' una musicista, artista, producer e attivista americana nata nel 1938.
     
    Fra l'altro le parole si addicono perfettamente alle immagini secondo me, le trovi qui
     
     
     
  • Risposta a: agnaraaaa

    La Giornata internazionale della donna – non molto correttamente chiamata “festa della donna” – non è sempre stata l’8 marzo. La prima festa della donna fu celebrata negli Stati Uniti nel febbraio 1909 su iniziativa del Partito socialista americano, che aveva invitato tutte le donne a partecipare a una manifestazione in favore del diritto di voto femminile.
     
    Nell'8 marzo del 1917 le donne di San Pietroburgo scesero in piazza, nel 1917 per chiedere la fine della prima guerra mondiale e protestarono contro lo Zar e dopo la rivoluzione bolscevica, nel 1922 Vladimir Lenin istituì l’8 marzo come data per la Giornata Internazionale dell’Operaia.
     
    In Italia la prima celebrazione è del 1922, ma si rafforzò nel 1945 quando l’Unione Donne in Italia la ricordò nelle zone dell’Italia già liberate dal fascismo. 
     
    Altre associazioni e orgnismi internazionali si adeguarono, e l’Organizzazione per le Nazioni Unite ha celebrato nel 1975 l’Anno internazionale della donna e l'8 marzo è finalmente diventata una celebrazione a livello mondiale.
     
    Negli anni si sono diffuse leggende e storie infondate sulla nascita della Festa della donna: 
    • una delle più comuni è quella secondo cui la festa venne istituita per ricordare un incendio che uccise centinaia di operaie di una fabbrica di camicie a New York l’8 marzo 1908. E' un fatto che non è mai avvenuto: ce ne fu uno il 25 marzo del 1911 nel quale morirono 140 persone, soprattutto donne immigrate italiane e dell’Europa dell’Est, ma non fu davvero all’origine della festività, anche se l’episodio divenne uno dei simboli della campagna in favore dei diritti delle operaie.
    • allo stesso modo, non è vero – come sostiene un’altra versione – che la Giornata internazionale della donna viene celebrata per ricordare la dura repressione di una manifestazione sindacale di operaie tessili organizzata sempre a New York nel 1857.
  • Risposta a: pernansa

    anche io sono un'appassionata dei film Marvel, per me superiori in tutto a quelli sui fumetti DC (Superman, WonderWoman, Lanterna Verde ecc), a parte I fantastici quattro, che non reggo proprio...
     
    ti metto sotto l'elenco dei film del MCU (Marvel Cinemati Universe) che comprendono non solo i film sugli Avengers (i cosidetti Vendicatori) ma anche su altri personaggi di contorno, cosi' come andrebbero visti per avere tutti gli elementi della storia, e di fianco anche la data di effettiva uscita al cinema: come vedi c'e' un film che non e' ancora uscito, Black Widow, e che andrebbe addirittura visto prima...!!
     
    Quelli della Marvel fanno davvero le cose in grande angry
     
    • Captain America – Il primo vendicatore (ambientato nel 1943-1945) - uscito al cinema nel 2011
    • Captain Marvel (ambientato nel 1995) - uscito al cinema nel 2019
    • Iron Man (ambientato nel 2010) - uscito al cinema nel 2008
    • Iron Man 2 (ambientato nel 2011) - uscito al cinema nel 2010
    • The Incredible Hulk (ambientato nel 2011) - uscito al cinema nel 2008
    • Thor (ambientato nel 2011) - uscito al cinema nel 2011
    • Avengers (ambientato nel 2012) – Prima Gemma dell’Infinito - uscito al cinema nel 2012
    • Iron Man 3 (ambientato nel 2012) - uscito al cinema nel 2013
    • Thor: The Dark World (ambientato nel 2013) – Seconda Gemma dell’Infinito - uscito al cinema nel 2013
    • Captain America – The Winter Soldier (ambientato nel 2013)
    • Guardiani della Galassia Vol. 1 (ambientato nel 2014) - uscito al cinema nel 2014
    • Guardiani della Galassia Vol. 2 (ambientato nel 2014)  – Terza Gemma dell’Infinito  - uscito al cinema nel 2017
    • Avengers: Age of Ultron (ambientato nel 2015) – Quarta Gemma dell’Infinito  - uscito al cinema nel 2015
    • Ant-Man (ambientato nel 2015) - uscito al cinema nel 2015
    • Captain America: Civil War (ambientato nel 2016) - uscito al cinema nel 2016
    • Spider-Man Homecoming (ambientato nel 2016)  - uscito al cinema nel 2017
    • Black Widow (ambientato nel 2016-2017) - non ancora uscito al cinema
    • Doctor Strange (ambientato nel 2016-2017) – Quinta Gemma dell’Infinito - uscito al cinema nel 2016
    • Black Panther (ambientato nel 2017) - uscito al cinema nel 2018
    • Thor: Ragnarok (ambientato nel 2017) - uscito al cinema nel 2017
    • Ant-Man and The Wasp (ambientato nel 2017) - uscito al cinema nel 2018
    • Avengers Infinity War (ambientato nel 2017) – Sesta Gemma dell’Infinito - uscito al cinema nel 2018
    • Avengers: Endgame (ambientato nel 2019)  - uscito al cinema nel 2019
    • Spider-Man Far From Home (ambientato nel 2019) - uscito al cinema nel 2019
     
    se hai altre curiosità, a questa pagina trovi tutto 
     
    e qui sotto una delle scene piu' belle dell'intera saga, ma NON GUARDARLA finche' non se visto tutto!!!
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
  • Risposta a: quattro_12ehi

    Il nome ingenuità e' infatti del tutto inadatto, ma l'originale Ingenuity non significa ingenuità bensi' Ingegnosità
     
    Si tratta di un falso amico, cioe' parole che sembrano simili all'italiano ma che in realta' hanno un significato molto diverso.
     
    Si potrebbe dire qualcosa sulla poca competenza di chi per mestiere dovrebbe conoscerle, queste cose, ma lasciamo perdere... devildevildevildevildevil
     
    Altri esempi di falsi amici:
    • la parola inglese terrific non significa terrificante in italiano ma eccezionale
    • la parola inglese miserable non significa miserabile in italiano ma deprimente
    • la parola inglese silicon non significa silicone in italiano ma silicio
    • la parola inglese compass non si traduce compasso in italiano ma bussola
    • la parola inglese morbid non significa morbido in italiano ma morboso
    • la parola inglese eventually non si traduce eventualmente ma infine
    • la parola inglese scalpel non significa scalpello ma bisturi
    • la parola inglese actually non si traduce attualmente ma in realtà
  • Risposta a: agnaraaaa

    secondo me quest'immagine rende tutto molto chiaro!!

     

    ricordati sempre comunque che l'importante e' arieggiare sempre la casa, in modo che non si crei un ristagno d'aria e che non si creino sui muri le ombreggiature della muffa: quelle vanno assolutamente stroncate, se necessario anche con un deumidificatore

  • Risposta a: quattro_12ehi

    ovviamente e' un modo che si sono inventati per cercare di acocntentare un po' i commercianti, sopratutto quelli che si occupano di ristorazione...
    In breve ecco le regole e poi un'immagine relativa ai prossimi giorni che e' piuttosto chiara: per vederla piu' in grande cliccaci sopra con il tasto destro del muose e poi scegli "apri in alta finestra"
     
    ZONA GIALLA RINFORZATA IN TUTTA ITALIA (ad esempio 7 e 8 gennaio)
    • bar e ristoranti aperti fino alle 18 (nell'arancione si puo' fare solo asporto)
    • negozi aperti (anche quelli che in zona arancione sarebbero chiusi) 
    • spostamenti liberi all’interno della propria regione, ma non si puo' andare in altra regione
     
  • Risposta a: passolesto

    L'origine della Befana è legata a un insieme di riti propiziatori pagani legati ai cicli stagionali legati all'agricoltura, diffusi in tutta la penisola e risalenti a mezzo millennio prima di Cristo.
     
    Gli antichi Romani conservarono i riti, e li associarono al calendario romano: infatti la dodicesima notte dopo il solstizio invernale (che e' praticamente identificato con Natale) si celebrava la morte e la rinascita della natura attraverso Madre Natura. 
     
    I Romani credevano che in queste dodici notti, che rappresentano i dodici mesi dell'innovativo calendario romano, delle figure femminili volassero sui campi coltivati, per propiziare la fertilità dei futuri raccolti, da cui il mito della figura "volante". 
     
    Questa figura femminile è associata a diverse divintà, ma non si hanno certezze:
    • secondo alcuni, si tratta di Diana, la dea lunare non solo legata alla cacciagione, ma anche alla vegetazione
    • una divinità minore chiamata Sàtia (dea della sazietà), oppure Abùndia (dea dell'abbondanza)
    • un'altra ipotesi collega la Befana con una antica festa romana, che si svolgeva sempre in inverno, in onore di Giano e Strenia (da cui deriva anche il termine "strenna") e durante la quale ci si scambiavano regali
    • figure della mitologia germanica, come ad esempio Holda e Berchta, sempre come una personificazione al femminile della stessa natura invernale.
     
    A partire dal IV secolo d.C. la Chiesa di Roma cominciò a condannare tutti riti e le credenze pagane, definendole un frutto di influenze sataniche. Quindi a partire dal Basso Medioevo la figura femminile (la dea benevola della campagna) viene associato a una strega (il male dell'origine pagana), con l'introduzione nella tradizione della scopa che usa per volare, e aggiungendo il carbone, riservato a chi si è comportato male e l'aspetto da vecchia, che sarebbe anche una raffigurazione simbolica dell'anno passato.
     
     
     

Ultimi commenti

  • Al momento non ci sono commenti!

    Il Team di GENIO