2 32 0 0 1 0 0 0

Ultime domande

Ultime risposte

  • Risposta a: null

    Per quanto riguarda il coronavirus che si sta diffondendo ora, i sintomi più comuni includono febbre, tosse, difficoltà respiratorie. Nei casi più gravi, l'infezione può causare polmonite, sindrome respiratoria acuta grave, insufficienza renale e a volte la morte: le persone che potrebbero prendere il virus nelle sue forme piu' gravi sono gli anziani e quelle con malattie pre-esistenti, quali diabete e malattie cardiache.
     
    Ovviamente non tutte le persone che hanno questi sintomi hanno il coronavirus!! magari e' solo un semplice raffreddore o una bronchite di stagione. Ecco perche' e' essenziale evitare comportamenti sciocchi come discriminare le persone cinesi: non e' la nazionalita' che fa la differenza 
     
    Ti consiglio anche di leggere questa utile pagina del ministero della salute, sempre aggiornata!!! 
     
     
     
     
     
    Per la domanda: i sintomi del coronavirus
  • Risposta a: frittomesto

    aggiungo altri elementi xche potrebbero essere utili

     
    • Febbre e congiuntivite sono i sintomi più comuni
    • senso di affaticamento 
    • Meno frequente la tosse secca
    • dolori muscolari
    • affanno
    • Molto meno frequenti sono invece mal di testa, capogiro, dolori addominali, diarrea, nausea e vomito.
     

    trovi altre informazioni a questa pagina

  • Risposta a: fabiobellia

    per entrare nella PEC di Virgilio vai a questa pagina

    tutte le informazioni sulla posta eelttronica certificata di virgilio le trovi qui 

  • Risposta a: caio8cr

    trovi aiuto a partire da questa pagina 

    in fondo ad ogni articolo c'e' anche il bottone "contattaci" che ti mette in comunicazione con il gruppo tecnico

    in bocca al lupo!

    Per la domanda: problemi di accesso
  • Risposta a: frittomesto

    Non c'e' alcun motivo di cedere al panico e sopratutto di farsi contagiare dall'allarmismo che arriva dalla tv e dai social. Ecco perche':
     
    1. il Coronavirus si trasmette attraverso la saliva (quindi starnuti, tossem baci, scambio di posate non lavate ecc) e le feci.
    2. non tutti i cinesi hanno il coronavirus, anzi, dato che i virus non hanno i nostri pregiudizi ne' sono razzisti come molti di noi, c'e' gente di tutti i gruppi etnici fra i contagiati

     

    Adesso che finalmente il virus e' stato isolato e percio' puo' essere studiato al di fuori delle limitazioni imposte dagli organismi dei malai, potremo saperne di piu' sui meccanismi che lo regolano e preparare contromisure adeguate

  • Risposta a: gionnipeppe

    Come ben sai, nonostante quello che la gente dice, non esiste un modo per avere i numeri "giusti" al superenalotto: e a tutti quelli che dicono di avere i numeri giusti, io chiederei "e allora perche' non li giochi per te?"
     
    Se però non ci perdi il sonno, e neanche i soldi che servono per la famiglia (perché sennò è segno che hai un problema serio, la ludopatia), ti consiglio di cliccare qui 
     
    E' un semplicissimo generatore di numeri casuali che con 6 click ti restituisce una serie di numeri casuali fra 1 e 90 da giocare subito, senza stare ad aspettare sogni o fattucchieri e imbroglioni vari ;-)
     
    buona fortuna!!
  • Risposta a: roomford

    Lo starnuto riflesso fotico, anche noto come fotoptarmosi o sindrome ACHOO (dall'acronimo inverso in lingua inglese Autosomal dominant Compelling Helio-Ophthalmic Outburst) è una condizione genetica a trasmissione autosomica dominante caratterizzata da parossismi di starnuto in seguito all'esposizione a forti fonti di luce. In pratica se passi da un ambiente mediamente illuminato a uno molto piu' luminoso, la reazione e' una serie di starnuti anche molto forti, senza causa apparente.
     
    Il fenomeno era noto già al tempo degli antichi greci, e ne parla anche Aristotele: riguarda quasi il 15-35% della popolazione. La causa non è ancora chiara: si ritiene che la sindrome possa essere causata da un'alterazione delle vie nervose che collegano il collicolo superiore alla porzione contenuta nel mesencefalo del nucleo del nervo trigemino. Altri ricercatori sostengono che le cause siano da imputarsi a una maggiore attivazione della corteccia visiva, correlata con l'attivazione del lobo dell'insula e dell'area somestesica secondaria.
     
    Non c'è in ogni caso assolutamente niente di cui preoccuparsi! Metti una mano davanti alla bocca e ricordati che gli starnuti non vanno mai trattenuti!
  • Risposta a: pettolina

    Quelli che vedi si chiamano miodesopsie (dal greco μυιοειδής, «simile a mosca», e ὄψις, «visione»), anche dette "mosche volanti". Si tratta di addensamenti del corpo vitreo, il liquido denso che riempie il bulbo oculare, che proiettano delle ombre mobili sulla retina e, quindi, si presentano nel campo visivo sotto forma di punti, di filamenti, di macchie, di ragnatele.
     
    Le miodesopsie sono considerate difetti secondari della vista e non una malattia; arrivano naturalmente con l'eta', a volte iniziando anche dai 30 anni, per le persone miopi. Ad oggi le cause non sono ancora del tutto note.
     
    Non esistono cure farmacologiche per eliminare il problema, e, a meno di patologie gravi,  si può vedere attraverso gli ampi spazi lasciati dai corpi mobili. Il consiglio e' di condurre una vita regolare e bere molta acqua. L'efficacia degli integratori alimentari è da verificare: è altamente improbabile che possano influire sull'evoluzione del vitreo. Una buona alimentazione ricca di vitamine, frutta, verdura, liquidi è invece di fondamentale importanza. 
     
    Se si portano occhiali da sole con lenti estese il disturbo diventa molto meno fastidioso, soprattutto nelle giornate luminose: il numero e l'intensità delle miodesopsie nel campo visivo appariranno notevolmente ridotti. coolcoolcoolcoolcoolcoolcoolcoolcoolcoolcoolcoolcoolcool

Ultimi commenti

  • Al momento non ci sono commenti!

    Il Team di GENIO