4 13 9 6 0 6 0 0

Ultime domande

Ultime risposte

  • Risposta a: adgrior

    In Roma un buon medico estetico (dovrebbe essere anche chirurgo plastico) è il Dr. Carlo Capuano, in piazza Jacini.

    Un metodo senza ricorrere al bisturi è la risonanza quantica molecolare, Rexon-age, riesce ad avere risultati eccezzionali sul tessuto connettivale e muscolare. Sui glutei ti posso assicurare che funziona sul serio. Ovviamente devi sentire il parere del medico. Tanti auguri e fammi sapere.

  • Risposta a: max11111222

    Poi bisogna capire il motivo del tuo mal di schiena, tu ci descrivi il sintomo.

    Hai fatto una risonanza magnetica? Se è un problema meccanico non c'è molto da fare se non un intervento invasivo (se per esempio hai un ernia che comprime il sacco durale), se invece è un trauma, una distrazione, delle contratture ti consiglio di fare terapia con la risonanza quantica molecolare, Rexon-age. E' miracoloso. E credi che ho fatto tanti incidenti (ho sempre fatto sport traumatici, paracadudismo, moto, box, ecc...) ed ho provato di tutto. Questa terapia è il futuro, non ci credevo, se devo essere sincero, ma anche agli amici di Genio l'ho fatta. I medici spesso non sono generosi nelle spiegazioni, pretenderebbero che gli si creda e basta. Comunque evita infiltrazioni, ozono, ecc.... tutte le terapie farmacologiche hanno delle contro indicazioni molto pesanti, te lo dice uno sa cosa vuol dire bruciori di stomaco grazie alle terapie farmacologiche. Comunque il Rexon-age è veramente stupendo.

  • Risposta a: max11111222

    Anch'io non ne ho mai sentito parlare e facendo sport e subendo traumi da sempre credo di avere un'idea chiara di cosa offre il mercato della fisiatria, fisioterapia, cure e riabilitazione.

  • Risposta a: gripweed

    io provavo moto che venivano customizzate in maniera del tutto legale. Moto non destinate alla pista ma a persone che volevano preparare o migliorare le loro moto. Si facevano anche prove di frenata con apparecchiature elettroniche e la Pan Europea Honda, per esempio,  aveva una frenata sicuramente maggiore della BMW R1150RT e pesava di più. So che hanno fatto le prove a 130 km/h con la triumph Rocket III e altre custom e questa per quanto ne sia uscita bene confrontata alle altre custom, non aveva nulla a che fare con la frenata che ha una media moto Turistica. Cosa voglio dire? Che l'Ingegnere non mi sembra molto attendibile. 

    Parla in astratto, speriamo non faccia così le perizie.

    Per la domanda: 150 km7h in autostrada???
  • Risposta a: gripweed

    io provavo moto che venivano customizzate in maniera del tutto legale. Moto non destinate alla pista ma a persone che volevano preparare o migliorare le loro moto. Si facevano anche prove di frenata con apparecchiature elettroniche e la Pan Europea Honda, per esempio,  aveva una frenata sicuramente maggiore della BMW R1150RT e pesava di più. So che hanno fatto le prove a 130 km/h con la triumph Rocket III e altre custom e questa per quanto ne sia uscita bene confrontata alle altre custom, non aveva nulla a che fare con la frenata che ha una media moto Turistica. Cosa voglio dire? Che l'Ingegnere non mi sembra molto attendibile. 

    Parla in astratto, speriamo non faccia così le perizie.

    Per la domanda: 150 km7h in autostrada???
  • Risposta a: carlomarcs

    Gli strappi sono fastidiosi, soprattutto in certi posti. Ma sono risolvibilissimi. Per problemi alla spalla ho avuto modo di sottopormi a terapia con la Risonanza Quantica Molecolare, da non credere. Dopo quattro sedute il dolore era pressochè sparito. Dolore zero. Conroindicazioni zero, se non che mi addormento ogni seduta. Ringrazio tutti quelli che mi hanno dato notizie e consigliato questa terapia fisica. Altro che infiltrazioni che mi distruggevano lo stomaco.

    Per la domanda: ho...paura
  • Risposta a: minoldo63

    Solo in Italia diamo tante giustificazioni. Per lavoro sono stato ANNI in Germania, Svizzera, Austria, Ex-DDR, Romania, Urss, Libano, ecc...Lì non ci sono tante giustificazioni. Sbagli=paghi. E' uno dei motivi per cui spesso chi delinque predilige il nostro paese. Forse un pò troppo tollerante. A Monaco ho assistito quando 2 blacksheriff prendevano un borseggiatore, da far paura, lo hanno massacrato con i manganelli, sentivo io male per lui. Non parliamo degli austriaci, o dei rumeni. Bastava leggere cosa dichiara il rappresentante dei cittadini Rumeni in Italia ieri o l'altro ieri. Si riportava che in Italia erano circa un milione e sedicimila rumeni e che meno di tremila delinqueva. Lo facevano sempre gli stessi. Fra le righe, si leggeva, per la troppa tolleranza della magistratura italiana e per l'esiguità delle pene. In Romania le carceri sono un inferno, ci si lava quando capita, si mangia una volta al giorno, dentro non si supera i 12-15 gradi. Le violenze sono all'ordine del giorno ed i lavori forzati pure. Sono una punizione vera, terribile. La polizia Rumena picchia da far paura, chi delinque o li compera o ne è terrorizzato. Chi ci ha lavorato lo sa bene. Sicuramente ci sono persone più o meno buone, ma sicuramente l'educazione, l'ambiente doove vivi e le pene certe, aiutano ad essere più "buoni" e meno cattivi.

    Per la domanda: L'uomo e' buono o cattivo?
  • Risposta a: orchidea745

    Perchè riesce a tenere la gente incollata al televisore, fa SHARE (mi sembra si scriva così), così la pubblicità costa il triplo, le grandi aziende spendono, si genera ricchezza ed uno di quelli ad usufruirne è il presentatore! Mi sembra tanto logico (non ho la TV; anche se sembra strano e vivo benissimo), tu crei un giro di denaro e ne vieni bagnato, oppure nasci fortunato. Se fai il dipendente una vita, anche leccando e strofinandoti non ci combini un gran chè. se non ti sposi chi conta, ovvio. Se lavori in proprio devi essere disposto a rischiare molto e a dare di più. Io ho come compagna una ben incartata, speriamo che mi tenga in vita, è anche carina;-))) Ciao

Ultimi commenti

  • Commento a: skywolf5

    Ha ragione, rivolgiti ad un buon dentista. Auguri

  • Commento a: astragalo61

    Complimenti per la risposta. Esaustiva e di facile comprensione.

  • Commento a: ilcuciniereluca

    Se sei ko prova a fare terapia con la risonanza quantica, molecolara, Rexon-age. Ovviamente dopo aver sentito il parere di un buon medico fisiatra (non ortopedico). Sono stato curato con questa terapia ed ho avuto risultati eccezzionali e senza soffrire ed in poco tempo. Non ci credevo all'inizio. Puoi trovare informazioni su www.rexonage.it

  • Commento a: ilcuciniereluca

    E' sicuramente utile fare dello stretching molto dolce, bastano 5 minuti, 300 secondi 4-5 volte alla settimana, appena alzati dal letto.

  • Commento a: feliceagonia

    hai sicuramente ragione, ma è provato scientificamente che dai 90 km/h in su si rischia la vita. Il corpo umano dai 60 km/h orari in su, velocità d'impatto, subisce dei danni gravissimi e si rischia la morte. Certamente la disattenzione, la mancanza di esperienza, la stupidità, la mancanza di responsabilità contribuiscono non poco alla causazione dei sinistri stradali.

    Partendo dal presupposto che il conducente di un mezzo è una persona di media esperienza, un pò responsabile, l'autovettura è di ultima generazione ( sotto i cinque-otto anni a seconda del modello e della casa costruttrice), di media cilindrata (1600-2000) in su, andare alla velocità di 130 o a 150 km/h non cambierà poi moltissimo. Del resto la stragrande maggioranza dei sinistri con feriti capita in centro abitato, dove le velocità mantenute non sono certamente elevate, sicuramente sotto i 90-100 km/h.

    Una notizia invece riportata dal Gazzettino di Padova, giorni or sono hanno controllato 76 autoveicoli. "Solo" 8 sono risultati sotto l'effetto di droghe, tra cui cocaina, ed 1 sotto l'effetto dell'alcool.

    Questi sono il pericolo numero 1, insieme a chi non segnala la direzione di marcia (freccie), a chi parla al telefono senza usare il vivavoce (si appoggiano al vetro per parlare meglio, ne ho contati 6 da Padova a Bologna! Sulla corsia di sinistra, tranquilli ed IRREMOVIBILI!), tutti quegli irresponsabili che creano pericolo a se stessi ed agli altri.

    Per la risposta alla domanda: 150 km7h in autostrada???
  • Commento a: feliceagonia

    hai sicuramente ragione, ma è provato scientificamente che dai 90 km/h in su si rischia la vita. Il corpo umano dai 60 km/h orari in su, velocità d'impatto, subisce dei danni gravissimi e si rischia la morte. Certamente la disattenzione, la mancanza di esperienza, la stupidità, la mancanza di responsabilità contribuiscono non poco alla causazione dei sinistri stradali.

    Partendo dal presupposto che il conducente di un mezzo è una persona di media esperienza, un pò responsabile, l'autovettura è di ultima generazione ( sotto i cinque-otto anni a seconda del modello e della casa costruttrice), di media cilindrata (1600-2000) in su, andare alla velocità di 130 o a 150 km/h non cambierà poi moltissimo. Del resto la stragrande maggioranza dei sinistri con feriti capita in centro abitato, dove le velocità mantenute non sono certamente elevate, sicuramente sotto i 90-100 km/h.

    Una notizia invece riportata dal Gazzettino di Padova, giorni or sono hanno controllato 76 autoveicoli. "Solo" 8 sono risultati sotto l'effetto di droghe, tra cui cocaina, ed 1 sotto l'effetto dell'alcool.

    Questi sono il pericolo numero 1, insieme a chi non segnala la direzione di marcia (freccie), a chi parla al telefono senza usare il vivavoce (si appoggiano al vetro per parlare meglio, ne ho contati 6 da Padova a Bologna! Sulla corsia di sinistra, tranquilli ed IRREMOVIBILI!), tutti quegli irresponsabili che creano pericolo a se stessi ed agli altri.

    Per la risposta alla domanda: 150 km7h in autostrada???
  • Commento a: mmarco10

    X mmarco10,

    Scusami dove ti sei laureato, dove operi e soprattutto dove hai fatto esperienza?

    Per la risposta alla domanda: 150 km7h in autostrada???
  • Commento a: mmarco10

    X mmarco10,

    Scusami dove ti sei laureato, dove operi e soprattutto dove hai fatto esperienza?

    Per la risposta alla domanda: 150 km7h in autostrada???