9 16 1 0 0 0 0 0

Ultime domande

Ultime risposte

  • Risposta a: gionnipeppe

    uuuuh stavo dimenticando!!

     

    puoi anche farti rilasciare il certificato con l’aiuto di medici di medicina generale, pediatri di libera scelta, farmacie

     

    Il medico e il farmacista, accedendo con le proprie credenziali al Sistema Tessera Sanitaria, potranno recuperare la tua Certificazione verde COVID-19. Serviranno il tuo codice fiscale e i dati della Tessera Sanitaria che dovrai mostrare loro. La Certificazione verde COVID-19 ti sarà consegnata in formato cartaceo o digitale.

     

  • Risposta a: gionnipeppe

     
    La Certificazione verde COVID-19 - EU digital COVID certificate nasce su proposta della Commissione europea per agevolare la libera circolazione in sicurezza dei cittadini nell'Unione europea durante la pandemia di COVID-19.
     
    È una certificazione sia digitale (quindi da mostraresul telefonino) e stampabile (cartacea), che contiene un codice a barre bidimensionale (QR Code) e un sigillo elettronico qualificato.
     
    In Italia, viene emessa soltanto attraverso la piattaforma nazionale del Ministero della Salute attivata ieri.
     
    La Certificazione attesta una delle seguenti condizioni:
    • aver fatto la vaccinazione anti COVID-19 (entrambe le dosi)
    • essere negativi al test molecolare o antigenico rapido nelle ultime 48 ore
    • essere guariti dal COVID-19 negli ultimi sei mesi
     
    La puoi scaricare dal sito  a partire dal 28 giugno, facendoti riconoscere con
    • tessera sanitaria
    • con lo spid
    • dal fascicolo sanitario elettronico della tua regione
    • attraverso la app Immuni

     

    BUONE VACANZE!! cool

     

     

     
  • Risposta a: b3rs3k3r

    SE HAI I SEDILI IN PELLE
     
    Se la tua auto ha sedili in pelle, utilizza prodotti specifici per quest’ultima, molto più delicata rispetto al tessuto o al vinile. Se hai la necessità di togliere qualche macchia e non hai prodotti adatti a portata di mano, prova con un batuffolo impreganto di latte detergente per il viso, passalo con delicatezza sulla macchia e, una volta eliminata, lucida bene con un panno in microfibra.
     
    Una cosa che pochi conoscono è che la pelle, se riscaldata, assorbe più facilmente i detergenti: nessun problema in estate, ma se è inverno, ricorda di lasciare accesa l’aria calda per qualche minuto prima di cominciare a pulire i tuoi sedili.
  • Risposta a: quattro_12ehi

    fare il vaccino non sarà obbligatorio, avere il greenpass invece probabilemnte lo sarà: del resto anche adesso non si viaggia più senza tampone negativo e recente!

  • Risposta a: agnaraaaa

    • Preparati in anticipo - forse sei in ritardo perche' aspetti l'ultimo minuto per prepararti agli appuntamenti? Prepara in anticipo i vestiti che indosserai, non aspettare l'ultimo minuto per cercare le chiavi di casa oppure il cellulare prima di uscire, 
    • Considera già i ritardi - siccome la sfiga succede sempre, prevedi un certo margine se devi arrivare nel luogo dell'appuntamento. IL bus potrebbe non passare, potresti aver bisogno di tempo per trovare parcheggio,  esci di casa prima per non prendere (e rischiare di perdere) l'ultima corsa di metropolitana... se hai gia' messo in conto qualche minuto in piu' non avrai bisogno di andare di corsa
    • Dormi bene - Le persone ritardatarie spesso sono quelle che soffrono di insonnia. Il benessere fisico ed emotivo ti aiuterà a non essere cronicamente in ritardo.
    • Gestisci il tuo tempo - se ti ritrovi in ritardo e' anche perche', con tutta probabilita', non sai quanto ci metti DAVVERO a fare le cose. Prova a cronometrarti nelle tue attivita' quotidiane per farti una idea realistica di come usi il tuo tempo. Cerca di capire quanto ci metti davvero ad arrivare nei luoghi. Evita di iniziare attività che con tutta probabilità ti occuperanno anche il tempo che dovresti impiegare per arrivare al luogo dell'appuntamento, evita di distrarti
    • Premiati quando sei in orario - per cambiare le brutte abitudini che ti fanno ritardare, concediti un premio ogni volta che riesci ad abbandonarne una: un libro che ti piace, un dolce alla fine del pasto

     

    Te lo dico dal profondo del cuore: i ritardatari sono giudicati irresponsabili, insensibili e patetici perche' non considerano che stanno facendo sprecare il tempo agli altri e sono evidentemente incapaci di autonomia in compiti semplici come essere in orario.

    A loro di solito gliene frega poco o niente (sennò cambierebbero), ma magari tu sei uno di quelli che un po' di amor proprio ancora ce l'ha: sappi che la gente ti compatisce: perciò datti da fare per cambiare

     
  • Risposta a: quattro_12ehi

    La canzone "la sveglia birichina" ha vinto Lo Zecchino d'Oro nel 1973 ed era cantata da Fabiola Ricci   
    A neanche cinque anni, il talento della piccola originaria di Castrocaro, oggi affermata artista, era veramente precoce: “Sul palcoscenico ho interpretato la femme fatale e la fidanzatina – racconta -. Ho fatto concerti pop, jazz, gospel, funky ma quando si scopre che sono ‘quella della Sveglia birichina’, cambia tutto…”.
     
    "La sveglia birichina" è stata una delle canzoni più amate dello Zecchino d'Oro, come anche "volevo un gatto nero" e l'immortale "quarantaquattro gatti" e la puoi riascoltare sul sito della Rai oppure qui sotto

     

  • Risposta a: gionnipeppe

    Puoi andare nell'ipermercato piu' vicino (quello che sta in altro comune) in questi casi:
    • la merce che ti serve non e' disponibile nei negozi del tuo comune
    • i prezzi sono più convenienti rispetto al punto vendita che si trova nel tuo comune
     
    in alcuni casi secondo l'interpretazione puoi andare effettivamente nell'ipermercato, visto che e' il punto vendita piu' vicino a te 
     
    non e' semplice cercare di capirci qualcosa!!! cool devil
     
    Ti consiglio di andare a questa pagina per toglierti tanti dubbi 
     
     
  • Risposta a: quattro_12ehi

    Sognare serpenti è uno dei sogni più ricorrenti al mondo. da uno studio emerge che oltre 200.000 persone all’anno fanno questo sogno in Italia
     
    Il serpente rappresenta, nei sogni, il male che in aspetti e gradazioni differenti, si insinua subdolamente nelle pieghe della vita di ciascuno  di noi per colpirlo negli affetti e degli interessi più vitali. Con il suo morso velenoso rappresentato dalla temibile arma della diffamazione. Nel linguaggio dei sogni non di meno sognare i serpenti  simboleggia il male, la seduzione, la tentazione.
     
    Il senso del sogno infatti cambia anche a seconda che il serpente sia visto come ostile, aggressivo, e qui si ritorna al significato popolare delle malelingue, oppure come avvolgente o addirittura del tutto innocuo,  senza capacità di avvelenare il soggetto che lo sta sognando, indicando in questo caso l’inoffensività delle chiacchiere e delle persone che le fanno o comunque la nostra capacità di dominarle.
     
    Freud associa il serpente alle tentazioni e gli interessi sessuali ma anche la fertilità, soprattutto per quanto concerne le donne. Nondimeno anche Jung ritiene che i serpenti rappresenterebbero l’energia sessuale incontrollata nonché la parte più oscura e incomprensibile della nostra personalità.
     
    Sognare un serpente riflette sicuramente dei pensieri inconsci, remoti, più o meno consapevolmente repressi, ma sicuramente rivelatori di bisogni nascosti e necessità a volte a noi inconfessabili e dolorose. coolcoolcool
     
     

Ultimi commenti

  • Commento a: giorgioesse

    questo e' il consiglio migliore se vuoi proteggere prima di tutto l'investimento iniziale e poi, magari, guadagnare qualcosina... ma se si tratta della liquidazione o della pensione io non ho dubbi! Massima attenzione!!!