Stipendio di un preside di scuola

mer.12.10.11 - un operaio lavorando otto ore, faticando e sudando porta a casa uno stipendio di circa mille euro mese. Un benzinaio, esposto alle intemperie e con il rischio rapina, sempre circa mille euro mese. domanda - quanto prende di stipendio un preside di scuola media o delle superiori. La sua pensione a cosa corrisponderà, paragonata a quella di un operaio o di un benzinaio.

dunebuggidunebuggi

Pubblicata IL 12/10/2011, ORE 19:15 | Aggiornata IL 12/10/2011, ORE 19:16
8Leggi le risposte

Risposte Geniali

  • dunebuggidunebuggi

    Pubblicato IL 22/10/2011, ORE 15:27

    Appassionato di

    Scopri di più

    sab..22.10.11 – le domande e le risposte iniziano e terminano con se stesse. (preferisci forse trasformarle in veli nuziali con lo strascico più o meno lungo). Ottenuta la risposta, mi sembra che “Astragalo” abbia saputo fornire le risposte opportune ed i riferimenti adeguati per proseguire le ricerche individuali a ciascuno dei lettori di virgilio genio.- Un cordiale saluto ad “Amarcaletti” che da molto non compariva in ruota.- 73.51 a tutti/e da d/b.-

     

  • viterbiumviterbium

    Pubblicato IL 22/10/2011, ORE 15:06

    Appassionato di

    Scopri di più

    beh, a questo punto mi piacerebbe sentire il parere di quello che ha sollevato la domanda, cioè dunebuggy.

  • viterbiumviterbium

    Pubblicato IL 14/10/2011, ORE 08:45

    Appassionato di

    Scopri di più

    Ti avevo messo il link al contratto attuale, quindi ognuno può vedere da sé. Il Trentino Alto Adige è Regione Autonoma, e da sempre paga i presidi con tabelle diverse e molto più alte rispetto al resto d'Italia, quindi non fa testo se non per l'invidia che tutti i presidi italiani hanno sempre provato per i fortunati colleghi trentini.

    Per leggere le retribuzioni dei presidi on line, puoi andare a questo link:  http://www.istruzione.it/web/ministero/operazione_trasparenza

    e puoi cliccare, per renderti conto delle differenze, prima su RETRIBUZIONE DEI DIRIGENTI, dove leggi le retribuzioni dei ministeriali, e poi su DIRIGENTI AREA V (Dirigenti Scolastici) , all'interno della quale trovi i curricoli e le retribuzioni non di tutti i dirigenti, ma di queli che hanno inserito il proprio curricolo; puoi fare la ricerca nominativa per i presidi che conosci, oppure puoi fare la ricerca per scuole, o per aree geografiche.

    Lo stipendio dei Dirigenti in quanto tali comprende solo le voci che hai citate: Tabellare (nazionale uguale per tutti, tranne il Trentino) , Posizione e Risultato (regionali, ma molto simili da regione a regione), eventuale RIA che ripeto ormai spetta a pochissimi superstiti, e in misure ormai basse, perché chi l'aveva alta è ormai in pensione.  Tutte le altre voci che dici tu sono possibilità, eventualità, non di tutti, non fisse, e non pensionabili. La stessa indennità di reggenza, che quest'anno scolastico hanno parecchie persone ma l'anno prossimo non l'avranno perché ci saranno i nuovi presidi, consiste nel lavorarare il doppio, dirigendo due scuole al posto di una, per un compenso di circa 250 euro mensili lordi e non pensionabili.

    Non si tratta di piangere miseria, ma di essere obiettivi. L'invidia sociale è una brutta bestia, ma scatenarla addirittura contro i presidi mi sembra soprattutto una stupidaggine.

  • astragalo61astragalo61

    Pubblicato IL 13/10/2011, ORE 12:13

    Appassionato di

    Scopri di più

    Sulla infondatezza della mia risposta ti rispondo che gli stipendi dei dirigenti pubblici sono online e si possono consultare. Se ho sbagliato chiedo venia. Vanno comunque considerati stipendio base o tabellare (questo sì è di 40.000 € lordi), parte fissa, le varie indennità per progetti, conferenze e corsi, anzianità, reggenze (supplenze, nel mio comune quasi tutti i presidi hanno due istituti o circoli didattici) e poi si fa il totale, lordo chiaramente. Non credo che ci sia da piangere miseria anche se il lordo fosse solo di 50-60.000 € l'anno, poverini!

    http://trentinocorrierealpi.gelocal.it/cronaca/2011/01/30/news/scuola-ecco-gli-stipendi-dei-dirigenti-trentini-3310576

    Stipendi del 2000 erano già 65.000 € lordi, oggi?http://digilander.libero.it/paoquint/TabANPRetrDir.htm

    da cosa è composto lo stipendio: http://www.flccgil.lombardia.it/cms/view.php?&dir_pk=55&cms_pk=1433

     

    La struttura della retribuzione del Dirigente Scolastico è, come per ogni Dirigente dello Stato, strutturata in: Stipendio tabellare, Retribuzione di posizione, distinta in parte fissa e parte variabile (correlata alla dimensione dell'Istituto diretto), Retribuzione di risultato ed eventuali assegni ad personam o, per i Dirigenti più anziani, la cosiddetta RIA (retribuzione individuale di anzianità), soppressa per i nuovi Dirigenti. Oltre alla retribuzione ordinaria spettano al dirigente ulteriori indennità per gli incarichi aggiuntivi, obbligatori o non, svolti: presidenza commissioni esami di stato, attività connesse all'educazione degli adulti, reggenza di ulteriori istituzioni scolastiche, direzione di progetti, funzioni di commissario governativo e ogni altro incarico non ricompreso nel regime di onnicomprensività del trattamento economico del personale dirigente.

     

  • viterbiumviterbium

    Pubblicato IL 13/10/2011, ORE 08:23

    Appassionato di

    Scopri di più

    Astragalo dice cifre assolutamente infondate. La retribuzione annua lorda di un dirigente scolastico va dai 55.000 ai 69.000 euro, e non supera mai i 70.000, e non è affatto in linea con gli stipendi degli altri dirigenti pubblici, ma è sempre parecchio inferiore. Infatti lo stipendio base è più o meno equivalente, ed è di 43.310,90 euro, ( vedi il contratto: http://www.edscuola.it/archivio/norme/varie/ccnl_areav_0609.pdf)  ma la differenza è data dai compensi accessori, che per i presidi sono molto più bassi.  Tanto è vero che da 10 anni la piattaforma contrattuale dei sindacati dei presidi continua a contenere la rivendicazione dell'allineamento alla dirigenza pubblica, obiettivo fino adesso sempre mancato e sempre rimandato al prossimo contratto (e adesso i contratti pubblici sono congelati per 4 anni). 

    L'utima osservazione di Astragalo (Se non sono bravi fanno star male centinaia di persone), dimostra proprio che il compito del preside è molto più complesso di quello di un qualunque dirigente pubblico che viene pagato di più per fare di meno.

    Conclusione: in che fascia sociale sono i presidi ? Sono nel ceto medio-basso, e come tutti gli appartenenti al ceto medio (il ceto che dovrebbe essere l'ossatura di una nazione civile) stanno pesantemente soffrendo i malfatti della globalizzazione e della cattiva gestione italiana; impoveriti, tartassati, presi a pesci in faccia, mentre le caste privilegiate assicurano sempre più i loro privilegi prelevandoli forzosamente dal sudore dei ceti produttivi.

  • astragalo61astragalo61

    Pubblicato IL 13/10/2011, ORE 00:01

    Appassionato di

    Scopri di più

    Per la retribuzione dei dirigenti scolastici si passa da poco meno di 75.000 euro a quasi 100.000 euro l’anno. La differenza nella retribuzione è dettata principalmente da due fattori: l’anzianità di servizio e la complessità dell’istituto da dirigere. Al top, infatti, ci sono presidi vicini alla pensione alla guida di scuole con molti alunni. Ci sono anche molti con una reggenza, cioè con una supplenza contemporanea in un altro istituto o direzione didattica, e allora aumenta lo stipendio.

    Viterbium ha ragione ma la vede molto rosea: è vero che devono passare un concorso ma sappiamo tutti come vanno i concorsi pubblici in italia (l'ultimo per dirigenti scolastici aveva una percentuale di domande sbagliate che rasenta lo scandalo), in quanto ai meriti per carriera sappiamo poi che prevalgono le amicizie e la politica. Devo dire che conoscendone alcuni sono veramente pochi quelli che sanno fare il loro lavoro, spesso delegano oppure fanno particolarismi e ingiustizie.

    Lo stipendio è al livello di un dirigente pubblico comunale, tipo un capo settore o un capo servizio: non sono miliardari ma se la passano bene, meglio di tanti altri. C'è da dire infine che se non son bravi fanno stare male tutti i loro dipendenti (docenti e personale ata) e di riflesso centinaia di studenti. salut

  • amarcalettiamarcaletti

    Pubblicato IL 12/10/2011, ORE 20:53

    Appassionato di tecnologia e internet

    Scopri di più

    Secondo me , se è come dice Viterbium , i presidi non prendono molto.

Aiuto

Per informazioni e problemi relativi ai Servizi Community

Aiuto

Fai una domanda

Invia