Luna dice no ai farmaci

Ragazze e ragazzi ciao da Luna. Che tristezza, buio a metà pomeriggio: per una che è nata in estate e vive per una estate libera, gioiosa e giocosa. Oggi non parlerò di moda, vestiti e tatuaggi, ma di farmaci. Leggevo su di una rivista che sono solo otto/dieci le case farmaceutiche che vincono costantemente gli appalti per le forniture ospedaliere. Poi si scambiano tra di loro. Oggi vince "pinco" per una regione e "pallo" per un altra. Tra una paio di anni rifanno le aste e si scambiano le carte. Poi esiste la "frottola" (ho scoperto su genio una parola nuova "comparaggio") dei vaccini "influenzali". Cioè quelli che ti fanno ammalare di influenza e di molte altre "cosacce". Per me non esistono. Continuo a vestire leggera e vivere all' aria aperta. Un raffreddore o una febbricola durano due giorni e poi passano da sole. 

mobiuslunamobiusluna

Pubblicata IL 03/11/2010, ORE 18:38
6Leggi le risposte

Risposte Geniali

Aiuto

Per informazioni e problemi relativi ai Servizi Community

Aiuto

Fai una domanda

Invia