Costo della bolletta alle stelle! Come faccio a consumare meno?

 

A luglio la bolletta era di 57 euro, a fine settembre e' arrivata a 135! E ad agosto a casa non c'era nessuno...

Ho visto quanto consuma il forno (temevo di più) e il frigorifero, ma devo assoutamente trovare il modo di risparmiare: avete qualche consiglio pratico da suggerirmi per non dover pagare cosi' tanto?

 

 

 

 

 

roomfordroomford

Pubblicata IL 06/10/2022, ORE 15:55
2Leggi le risposte

Risposte Geniali

  • pippo00014pippo00014

    Pubblicato IL 07/10/2022, ORE 15:38

    Appassionato di

    Scopri di più

    Come risparmiare sulle bollette ormai sembra che tutto sia stato detto e ovunque leggi alla fine sembra che i consigli siano rimasti sempre e solo gli stessi. E invece no: io ne ho qualcun altro, concreto.

    Qualcuno lo puoi usare solo nella stagione calda, qualche altro sempre. Cominciamo.

     

    Stagione calda:

     

    Quando usi il bidet, o la doccia o lavi la testa nel lavandino, sicuramente avrai bisogno dell’acqua calda. Però nessuno ti impedisce di usare subito l’acqua anche prima che l’acqua scaldi. Ad esempio, quando fai la doccia, inizierai a bagnare la testa regolando il rubinetto alla temperatura che ti serve, ma siccome l’acqua nelle tubature avrà una temperatura accettabile, perché non usarla subito, prima che arrivi quella calda?

     

    Stagione fredda:

     

    Non potrai, ad esempio, iniziare a bagnare la testa con l’acqua fredda come detto sopra e dunque non potrai evitare che l’acqua dovrà scorrere prima che potrai usarla. In questo caso, per risparmiare dovrai cercare di concentrare gli utilizzi che richiederanno l’uso di acqua calda. Ad esempio, se avrai bisogno di lavare la testa, ma avrai anche bisogno di usare l’acqua calda per il bidet e magari ti servirà anche l’acqua calda per pulire il rasoio elettrico, allora prima preparerai il rasoio (pulendolo con lo spazzolino a seconda di come occorre), poi inizi con il bidet, poi sciacqui il rasoio con l’acqua calda e infine lavi la testa ancora con l’acqua calda. Tra le fasi citate non avrai bisogno di far scaldare nuovamente l’acqua da 10 a 40 gradi, ma magari la troverai a 25 gradi dopo averla usata in precedenza. In questo modo risparmierai molta acqua, luce e/o gas.

     

    Frigorifero:

     

    A parte i soliti consigli che leggerai ovunque, ce n’è uno che nessuno ti dirà mai: premesso che il frigorifero è l’unico utilizzatore (a parte il condizionatore) che potrebbe aumentare esageratamente il suo consumo a causa di un guasto o normale invecchiamento. Cioè potrebbe perdere il gas refrigerante e ti accorgerai di questo problema solo dalla bolletta. Quindi è buona cosa ogni ultimo giorno del mese fare una foto al tuo contatore e calcolare qual è il tuo consumo giornaliero o mensile. Se rilevi un consistente aumento nei tuoi consumi, ma le tue abitudini sono rimaste le stesse, puoi scommetterci che il tuo frigo ha perso il gas refrigerante e se non ti sbrighi a sistemarlo, Putin ti ringrazierà.

     

     

  • Ti passo i consigli che cerco di mettere in pratica, considera pero' che la bolletta dipende anche dai costi del tuo gestore e non solo dai tuoi consumi: valuta se cambiare gestore (anche se potresti cadere dalla padella nella brace sad). Per quanto riguarda i consumi 
    • Frigo e congelatore devono essere tenuti distanti da fonti di calore (forno e fuochi) e distanziati dal muro in modo che il calore si possa dissipare (gli elettrodomestici da incasso sono meno efficenti). Non lasciare che si accumuli il ghiaccio all'interno: diminuisce l'efficenza del frigo che consumerà più energia
    • se hai una bolletta a fasce fai attenzione a rispettarle: ad esempio fai andare la lavatrice durante la notte, quando la tua tariffa è più conveniente (certo, se non hai vicini che possono sentire il rumore!)
    • usa lampadine a led o fluorescenza rispetto a quelle a incandescenza o alogene, che sprecano buona parte della corrente per riscaldare il filamento che emette luce. Anche se costano un po' di più durano tanti anni (fino a 15!) sotto ti ho messo un'immagine che fa capire bene
    • usa dei timer per interrompere il funzionamento di cose che non servono: ad esempio timer per l'illuminazione sulle scale condominiali (tanti condominii hanno la luce accesa tutta la notte!), oppure l'illuminazione negli ascensori
    • prendi l'abitudine di controllare la bolletta che arriva, in modo da correggere le letture dei contatori errate o presunte e non pagare di piu' (attenzione pero' che nelle bollette oltre ai consumi ci sono anche i costi fissi del tuo gestore: se sono troppo alti valuta se cambiarlo!)
    • attenzione alle temperature dell'acqua della lavatrice o della lavastoviglie: per avere la biancheria pulita non c'è bisogno di lavare a 90 gradi perché i detersivi moderni puliscono già molto bene a 40 o 30 gradi. Per la lavoastoviglie scegli la funzione "risparmio energetico" che è sufficente per la maggior parte dei piatti sporchi: passa velocemente sotto l'acqua i piatti e le padelle per togliere il "grosso"
    • quando vai via per qualche giorno oppure di notte spegni gli elettrodomestici che hanno la funziona stand-by (la lucina rossa sempre accesa). Ti basta collegarli a una ciabatta con interruttore e prima di dormire spegnere l'interruttore. Il microonde in stand-by consuma fino a 27 kWh all'anno!
    • Rinuncia agli elettrodomestici superflui: per esempio ho deciso di non comprare l'asciugatrice. In fondo mi basta stendere le lenzuola nel terrazzo, si asciugano lo stesso a costo zero! Stesso discorso per la lavastoviglie: se vivi da solo e sporchi 3 piatti al giorno a che ti serve?
    • a parità di prestazioni, scegli l'elettrodomestico che consuma meno gli elettrodomestici di Classe A+++, Classe A++ o Classe A+, garantiscono una riduzione dei consumi che oscilla tra il 25% e il 45% a seconda dell’apparecchio. La spesa iniziale viene ammortizzata per effetto dei tagli netti sulla bolletta della luce

     
     

Aiuto

Per informazioni e problemi relativi ai Servizi Community

Aiuto

Fai una domanda

Invia