La morte di Luigi Tenco è stata davvero un suicidio?

 

Un collega ieri a pranzo mi ha detto un cosa sorprendente: secondo lui la morte di Luigi Tenco non è stata un suicidio ma un omicidio che si è tentato di far passare come suicidio!
Da quello che ho sempre saputo Tenco si sarebbe ucciso urante il festival di Sanremo del 1967 perché la sua canzone era stata eliminata. Tanta sarebbe stata la delusione che lui è tornato in albergo dopo la trasmissione e si sarebbe sparato a notte fonda. 
 
Ma davvero ci sono dubbi? Cosa è successo davvero quella notte? Quali sono gli indizi che possono far pensare a una messinscena? E chi l'avrebbe organizzata e perché?
 

massimicsmassimics

Pubblicata IL 05/10/2022, ORE 09:14
1Leggi la risposta

Risposte Geniali

  • psicomymusicpsicomymusic

    Pubblicato IL 05/10/2022, ORE 09:20

    Appassionato di

    Scopri di più

    Sembra che ci siano indizi molto forti che Tenco in effetti non si sia suicidato:
    •  la pistola: non c'era nessuna pistola in camera nel momento in cui Dalida l'ha trovato, nè quando è entrato in camera lo scrittore Paolo Dossena: ma una  pistola venne poi trovata sotto il corpo di Tenco: solo che sparava proiettili diversi da quello che l'hanno ucciso
    • il biglietto di addio: sembra che solo le prime righe fossero di pugno di Luigi Tenco, quelle dove lui diceva di voler abbandonare il mondo della canzone e prometteva di fare rivelazioni sui trucchi e le scommesse clandestine che si facevano sui risultati del Festival di Sanremo, mentre la seconda parte sia stata scritta in seguito e da un'altra mano. Questo biglietto rimane in mano di Dalida per qualche ora prima che lei dica di averlo ritrovato, e pare che ci fossero alcuni fogli precedenti che non sono mai stati trovati
    • la telefonata alla sua fidanzata: quella sera Tenco fece un lunga telefonata alla sua findazata Valeria, dove prese accordi con lei per incontrarsi all'aeroporto di Genova il giorno dopo: inoltre le disse "arriverò prima io che quelal lettera", probabilmente intendendo la lettera di denuncia della truffa di Sanremo, la cui ultima pagina è stata atta passare per "biglietto di addio". Non è proprio il comportamento di chi sta per uccidersi, no?
    • una confidenza di Dalla a un fan: Lucio Dalla disse a questa persona che sentendo rumore nel corso della nottesi era affacciato in corridoio e aveva visto che due uomini portavano il corpo di Tenco in camera. Ma gli fece promettere di non dirlo a nessuno prima della sua morte (di Dalla cioè)
    • tentativi di omicidio: Tenco effettivamente possedeva una pistola, che però fu ritrovata nella sua auto. Aveva detto a un amico di averla comprata perché qualcuno voleva ucciderlo ed era già scampato a due tentativi di assassinio
    • il caos delle indagini: le foto che mostrano il cadavere sono state scattate dopo che il corpo era stato rimosso e portato in obitorio e dal li', di nuovo in camera: ha vestiti diversi, posizione diversa da quella che suggeriscono le ferite. Perché è stato spostato? Perché si sono "dimenticati" di fare rilievi e foto al momento della scoperta? Il commissario Molinari che conduceva le indagini, si scopri dopo, era un tesserato della P2

     

    ....insomma secondo me c'è davvero del marcioin questa sotria: ricordi tutti i dubbi sulla fine di Marco Pantani? Anche li' c'era sotto una sotria di scommesse che la malavita aveva l'interesse di nascondere!!

     
    Ho trovato un sacco di informazioni, foto e spigazioni su questa pagina davvero ben fatta e anche in questa pagina wiki su Caso Tenco, con l'elenco delle indagini (sono state riaperte più volte, fino al 2013!) 
     
     

Aiuto

Per informazioni e problemi relativi ai Servizi Community

Aiuto

Fai una domanda

Invia