Si può dire "questa cosa mi perplime"? Esiste il verbo "perplimere"?

 

Sento usare spesso da tanta gente l'espressione "questa cosa mi perplime": al posto "questa cosa mi lascia perplesso"
 
ma esiste in italiano il verbo "perplimere"? E' un errore?
 

quattro_12ehiquattro_12ehi

Pubblicata IL 01/06/2021, ORE 13:28
1Leggi la risposta

Risposte Geniali

  • undefinedundefined

    Pubblicato IL 01/06/2021, ORE 13:31

    Appassionato di correre per dimagrire

    Scopri di più

    No, non esiste in italiano il verbo "perplimere" e chi coniuga questa parola come se fosse un vero verbo sbaglia.
     
    L'espressione giusta è "sono perplesso", ma "perplimere" è un'espressione che nasce in tv all'inizio degli anni '90, per la precisione dal personaggio del registra Rokko Smitherson (interpretato da Corrado Guzzanti) che la usava, così come tante altre parole da lui inventate o "modificate", durante le conversazioni che aveva con Serena Dandini nella trasmissione "Avanzi".
     
    Altre parole inventate dal personaggio Rokko Smitherson: sopravvolare, su sorvolare; cartone animale, su cartone animato; psicoanale, su psicoanalista; ecc.). 
     
    Come si dice sul sito dell'Accademia della Crusca"Fra le molte innovazioni linguistiche perplimere attecchì più facilmente nella lingua comune a causa della sua perfetta adeguatezza morfologica, che tra l'altro colma anche una lacuna lessicale della nostra lingua: il verbo è infatti spontaneamente riconducibile dai parlanti italiani al participio passato perplesso (sulla base di verbi come comprimere / compresso; sopprimere / soppresso, ecc.); e del resto manca in italiano un verbo che renda in modo sintetico l'azione dell'essere o del rendere perplessi, per cui il neologismo si incunea perfettamente nel nostro sistema linguistico."
     
    ....quindi potremmo dire che perplimere non è ANCORA italiano, ma forse lo diventerà, se la gente continua ad usarlo cool

     

Aiuto

Per informazioni e problemi relativi ai Servizi Community

Aiuto

Fai una domanda

Invia