Covid-19

Che differenza c'è tra covid-19 normale covid _19 variante inglese , brasiliana e sud africana ? queste varianti hanno solo lo scopo di mascerare l'inefficacia dei vaccini ? queste varianti in che cosa differiscono tra loro? 

mylord611mylord611

Pubblicata IL 23/02/2021, ORE 15:32
1Leggi la risposta

Tag

Risposte Geniali

  • psicomymusicpsicomymusic

    Pubblicato IL 25/02/2021, ORE 16:00

    Appassionato di

    Scopri di più

    questo e' quello che ho capito io navigando in rete e leggendo gli articoli specializzati:
     
    • VARIANTE INGLESE.  Si è diffusa molto in fretta da novembre in poi. Le alterazioni che caratterizzano questa variante sarebbero almeno 23, 14 delle quali localizzate sulla proteina spike, la 'chiave' d'ingresso del virus nella cellula. Stando alle osservazioni degli studiosi, questa variante rende piu' veloce la propagazione del virus. I primi dati indicano che probabilmente è più contagiosa, ma non più virulenta. E sembra possa essere neutralizzata dagli attuali vaccini anti-Covid.
    • VARIANTE SUDAFRICANA: individuata i primi di ottobre. I dati genomici ed epidemiologici suggeriscono che anche questa sudafricana sia più contagiosa ma non più pericolosa. Nel complesso la variante conta 21 mutazioni, nove delle quali concentrate nelle spike, cioe' i "ganci" che permettono al virus di agganciare le cellule e poi infiltrarle.
    • VARIANTE BRASILIANA: un'infermiera 45enne si è ri-ammalata con questa nuova variante 5 mesi dopo essersi ripresa da una precedente infezione causata da un ceppo più vecchio. Nella seconda infezione i sintomi della donna sono peggiorati. Questa variante contiene mutazioni preoccupanti: una, in particolare, cambierebbe la forma della proteina spike all'esterno del virus in un modo che potrebbe renderla meno riconoscibile al sistema immunitario rendendo più difficile il compito degli anticorpi. Si sta studiando se questa variante possa rendere inefficaci gli attuali vaccini.
     
    Attenzione pero' sembra che le varianti in generale siano piu' trasmissibili ma non necessariamente piu' pericolose (a parte la variante sudafricana...): almeno sulla base delle conoscenze attuali.
     
    Se il virus diventa piu' contagioso significa che potrebbe raggiungere anche persone che attualmente sono state relativamente al sicuro perche' escono poco e fanno molta attenzione ai loro contatti: potrebbe non bastare piu...
     
    Da quello che sappiamo le varianti identificate finora dovrebbero essere comunque sensibili ai vaccini già sviluppati e in corso di impiego, pero' bisogna sbrigarsi: infatti se stronchiamo il virus a forza di vaccinazioni non avra' il tempo di far nascere nuove varianti fra le quali potrebbero anche essercene di un tipo che resiste al vaccino
     
    ...e' questa la vera sfida
     

Aiuto

Per informazioni e problemi relativi ai Servizi Community

Aiuto

Fai una domanda

Invia