Dove sono i 500 milioni delle lotterie per l'Abruzzo? A che punto è la ricostruzione?

A che punto è la ricostruzione in Abruzzo?61 miliardi di euro giocati dagli italiani tra lotterie e macchinette: 44 sono tornati nelle loro tasche sotto forma di vincite e 10 miliardi sono andati allo Stato e il resto ai concessionari. 32 miliardi è frutto del gioco d’azzardo per antonomasia: quello delle slot machine. Tremonti aveva promesso che una parte di questi soldi avrebbe finanziato la ricostruzione, che fine hanno fatto?

Non si sente più parlare de L'Aquila e dei suoi cittadini, come procede la vita sociale? La ricostruzione sta coinvolgendo anche la criminalità organizzata?

sdrungolsdrungol

Pubblicata IL 23/02/2011, ORE 11:09 | Aggiornata IL 09/05/2011, ORE 10:56
20Leggi le risposte

Risposte Geniali

  • Miglior Risposta

    La ricostruzione in Abruzzo procede a rilento, in certi casi è ferma.Il Decreto Abruzzo prevedeva il finanziamento di una parte della ricostruzione attraverso gli entroiti di giochi e lotterie. I giornalisti di Report hanno tentato di intervistare Giulio Tremonti e Alberto Giorgetti (sottosegretario alle finanze),  per chiedere come mai i 500 milioni non sono mai arrivati.

    Moltissimi casi di depressione, crisi occupazionale, crescente utilizzo di alcool e droghe e soprattutto una gestione populista dell'emergenza, utilizzata per pura propaganda politica.Il coordinatore regionale del PDL in Abruzzo, Piccone  è il titolare di diverse aziende di costruzioni e del termovalorizzatore di Avezzano. E' sospettato di aver favorito la camorra negli appalti per la ricostruzione.La Protezione Civile gli ha concesso due appalti per 2 milioni di euro, per la costruzione di 4900 case.

    Ancora oggi c'è gente che protesta a L'Aquila per vedere compiuti i propri diritti.La Struttura per la Gestione dell’Emergenza invece di sostenere gli sfollati li ha intimati di lasciare gli alloggi sulle coste (in cui risiedono da 2 anni) per occupare alloggi (sempre provvisori) nella provincia aquilana. Chi non vuole lasciare gli alberghi costieri dovrà provvedere autonomamente a sistemarsi.

    ho letto addirittura che la ricostruzione Sumatra dopo lo Tsunami è stata più veloce di quella a L'Aquila.

    2 commenti:

    • rosar133rosar133

      Pubblicato IL 06/04/2011, ORE 18:34

      Appassionato di

      Scopri di più

      Mi auguro che sulla parte fiscale delle agevolazioni non succeda quanto e' successo per il terremoto del 29 ottobre 2002 nei tredici comuni della provincia di Catania.Proroga dei termini di pagamento di tributi e contributi,senza specificarne la tipologia di questi e senza copertura finanziaria(Decr.Min.Econ. e Finanze del 14/11/2002,con successivo eventuale pagamento allo scadere della proroga  in n.304 rate.I comuni coinvolti sono 10. Tutti i cittadini pagano i tributi ICI e TARSU; parecchi prorogano i tempi di pagamento per quanto riguarda IRAP e IRPEF,artigiani,commercianti e liberi professionisti pagano quasi tutti i loro contributi previdenziali,fra l'altro ancora ad oggi non riconosciuti dai vari enti di appartenenza.Con successive integrazioni e modifiche vengono prorogati i termini di pagamento fino al 15/12/2005. La legge Finanziaria 2007,Art.1 c.1011 del 27/12/2006 concede un abbattimento del 50% escludendo quanti hanno gia' pagato,prorogando i termini di pagamento al 30/06/2007 e successivamente al 31/12/2008,includendo ai benefici altri tre Comuni,STANZIANDO QUI 90 Mil. di EURO a copertura e in beneficio eslusivo e senza logica alcuna di chi nulla aveva pagato,in barba ai principi fondamentali della Costituzione,e cosa ancora strana,che fra i benefici viene tollerato l'abbattimento del 50% del tributo IVA ed il residuo debito sospeso,equivalente al 50% viene versato in 304 rate,generando fra l'altro un indebito arricchimento. Praticamente oltre la beffa i cittadini subiscono un inganno.Quanto esposto nella speranza di dare un contributo alle popolazioni dell'Acquila affinche' non subiscono le stesse truffe che abbiamo subito in Sicilia.Analoga Srategia truffaldina si e' verificata con il terremoto del 13 dicembre 1990 che colpi' alcune province fra cui Catania,anche in questo dopo 19 anni di proroghe ed abbattimenti percentuali alla fine chi non aveva pagato nulla pago' il 10% perche fini' con l'abbattimento fino al 90%..Sentenza cassazione n.20641 del 27/6/2007 (il beneficiosi applica anche in favore di chi ha pagato attraverso il rimborso.  a tal proposito ho costituito allora un comitato denominato COMITATO SPONTANEO SISMA 2002 primo firmatario Dott. Rosario Calabretta via Mrtinez. n. 16 95024 Acireale tel.3494978934. Tanto ha fatto e tanto sta facendo questo comitato al fine di far ottenere quando scippato dalla l. finanziaria 2007 anche sotto forma di compensazione nei futuri esercizi. tanto si doveva per dare un contributo e tanto ho fatto saluti CALABRETTA ROSARIO

    • boatiboati

      Pubblicato IL 10/05/2011, ORE 12:30

      Appassionato di

      Scopri di più

      Gentile Signora Gabbanelli, Lei è un pò ingenua se aspetta risposte da un Ministro, che dipende da un parolaio con l'ossessione della persecuzione, e che per sua convinzione non dà risposte perchè incapace di darle.

  • achille544achille544

    Pubblicato IL 26/07/2011, ORE 16:25

    Appassionato di

    Scopri di più

    i 500 milioni di euro sono serviti forse per due cose. per pagare il g8 e la maddalena oppure ma non voglio neanche pensarlo perchè sarebbe il massimo

    della disonestà a pagare la sentenza mondadori, scusate ma il dubbio è palese

    conoscendo gli attori.

  • fralegale5149fralegale5149

    Pubblicato IL 10/07/2011, ORE 13:13

    Appassionato di Ricorso Equitalia

    Scopri di più

    Credo che siano finiti nel vortice di ruberie e cattiva gestione del denaro pubblico. Quasi tutti i nostri politici hanno precedenti penali; se due più due fa quattro è facxile immaginare che tale gente senza alcun scrupolo o dignità sa bene come fare per farli sparire. Alla fine la solita manovra colpisce sempre i poveri cittadini operai. Putroppo, ai tempi d'oggi è impossibile una rivoluzione popolare. L'unica soluzione sarebbe di buttarli tutti fuori dal parlamento e ricominciare d'accapo. Vine il voltastomaco quanto affermano "dobbiamo fare sacrifici" e non colpiscono i veri sprechi e le loro stracolme tasche.

  • fralegale5149fralegale5149

    Pubblicato IL 10/07/2011, ORE 13:12

    Appassionato di Ricorso Equitalia

    Scopri di più

    Credo che siano finiti nel vortice di ruberie e cattiva gestione del denaro pubblico. Quasi tutti i nostri politici hanno precedenti penali; se due più due fa quattro è facxile immaginare che tale gente senza alcun scrupolo o dignità sa bene come fare per farli sparire. Alla fine la solita manovra colpisce sempre i poveri cittadini operai. Putroppo, ai tempi d'oggi è impossibile una rivoluzione popolare. L'unica soluzione sarebbe di buttarli tutti fuori dal parlamento e ricominciare d'accapo. Vine il voltastomaco quanto affermano "dobbiamo fare sacrifici" e non colpiscono i veri sprechi e le loro stracolme tasche.

  • cesare29143cesare29143

    Pubblicato IL 10/07/2011, ORE 00:12

    Appassionato di

    Scopri di più

    con tutti i debiti che abbiamo, anche i soldi delle lotterie vogliono?

    ma andassero a lavorare.

  • dani945dani945

    Pubblicato IL 11/06/2011, ORE 17:53

    Appassionato di

    Scopri di più

    Ho letto attentamente le risposte e devo dire che tante sono condivisibili ma altre sono sguaiate.Io dopo report ho preso una decisione. Giocavo tre volte a settimana 5 euro al superenalotto,5 euro al 10e lotto e 5 euro al wuin for laif  ho smesso e non giocherò più finchè i soldi promessi non saranno consegnati agli aquilani. Se tutti facessimo così,forse,oltre ad avere un pò più di soldi in tasca,metteremmo in crisi il sistema delle tasse differite .Se arriverà chiarezza da parte del governo ,potremo ricominciare a sperare nell'utopia di una vincita milionaria.  roglado

  • bellocio2bellocio2

    Pubblicato IL 07/06/2011, ORE 10:15

    Appassionato di

    Scopri di più

    Signora Gabanelli lei va chiedere a questa spazzatura di governo dove son finiti

    questi denari per la ricostruzione dell'Abruzzo io penso che siano serviti per gli ultimi acquisti di berlusca (dai responsabili a quelli che erano

     

     

    Io penso che questi denari per la ricostruzione dell'Abruzzo siano serviti a

    berlusca e cricca per gli ultimi acquisti fatti per avere una maggioranza

    in parlamento  (i responsabili e quei 4 ultimi arrivi provenienti da futuro e liberta')lecchini di bunga bunga e spazzatura dell'Italia

     

     

     

Aiuto

Per informazioni e problemi relativi ai Servizi Community

Aiuto

Fai una domanda

Invia