Che cosa è un Funerale ?

Priebke è morto centenario a Roma.  I giornali titolano che gli sono rifiutati i funerali in chiesa. Alcuni tirano in ballo il Vaticano, altri il Vicariato. Alcuni precisano no a funerali "pubblici", altri dicono che il funerale si deve tenere nella propria parrocchia . . .  insomma, non si capisce esattamente chi abbia negato che cosa; d'altra parte non si capisce nemmeno se la negazione (quale che essa sia) sia venuta in risposta a una qualche richiesta da parte dei rappresentanti di Priebke, o sia scaturita autonomamente dallo zelo di qualcuno. Si aggiunge il compiacimento di quel tal signore picchiatore che presiede la "comunità ebraica", checché ciò voglia dire.   Già una tale approvazione è forte indizio che la decisione, quale che sia, non è da condividere. Dico chiaro e tondo che, se (scrivo SE, perché non sono informato) Priebke era cattolico, era non scomunicato formalmente, e era non apostata pubblicamente, negargli il funerale in chiesa è un abuso. Si può benissimo prescrivere un funerale in forma strettamente privata e in una chiesa scelta dal vicariato con caratteristiche di riservatezza, ma non si può negare altro. Naturalmente, se si condivide l'andazzo corrente, per cui nel funerale il defunto è canonizzato a prescindere, il prete non fa un'omelia ma un panegirico, e gli amici del defunto a guisa di cani e porci salgono al pulpito per raccontare ed esaltare qualunque cavolata se non peggio abbia caratterizzato la vita del defunto, beh, codesto pseudo-funerale certamente non è opportuno per Priebke.

Ma se il funerale è quello che deve essere, una preghiera della comunità cristiana perché un povero peccatore suo membro trovi misericordia agli occhi di Dio, e una meditazione catechetica sulla realtà terribile dell'Inferno da cui essere salvati, del Purgatorio da cui essere consolati, del Paradiso da cui essere accolti, sempre e solo per la Divina Misericordia, allora anche e soprattutto Priebke deve avere un funerale.

Altrimenti, dove vanno a finire tutte le belle parole spese ultimamente dal Papa pro-tempore ? Dio perdona tutti, Dio perdona Tutto, Dio perdona Sempre . . .   solo se garba a noi ? solo se è politicamente corretto ?  Priebke è stato un terribile delinquente ?  La verità giudiziaria dice di sì, e teniamoci alla verità giudiziaria.  Ma è stato un terribile peccatore ?  Questo non lo so, e non compete né a me né a nessuno di dirlo. Ma se anche è stato un peccatore, proprio per questo ha bisogno che si preghi per lui.  "Non sono i sani che hanno bisogno del medico, ma i malati". "Non sono venuto per i giusti, ma per i peccatori".  Signore, salvaci da una Chiesa politicamente corretta.

viterbiumviterbium

Pubblicata IL 14/10/2013, ORE 10:58
2Leggi le risposte

Tag

Risposte Geniali

  • nickname4800nickname4800

    Pubblicato IL 15/10/2013, ORE 10:38

    Appassionato di scienze

    Scopri di più

    La Chiesa non dovrebbe farsi influenzare da considerazioni politiche o partitiche. La Chiesa dovrebbe essere al di sopra delle parti. Un peccatore ha diritto ad un funerale cristiano, seppur in tono sommesso. Forse che a coloro che hanno lanciato le bombe atomiche su Hirishima e Nagasaki è stato negato il funerale previsto dalla loro religione?

  • abcincalzaabcincalza

    Pubblicato IL 14/10/2013, ORE 23:35

    Appassionato di

    Scopri di più

    La tua considerazione appare puntuale - corretta e tempestiva - ma tutti noi laici o cristiani o di qualunque fede possibile - porgiamo la medesima domanda : quanto clamore per l'ultimo viaggio di questo imperdonabile peccatore - - - e quanta invece tolleranza  sia stata concessa al medesimo nel vivere da condannato fin troppo agiato ?

Aiuto

Per informazioni e problemi relativi ai Servizi Community

Aiuto

Fai una domanda

Invia