sete di potere

Un uomo dopo aver venduto l'azienda italy la vuole acora comandare come se il padrone fosse solo lui. Come mai una persona accecata dall'ira e dalla sete di potere dopo quello che è successo vuole ancora rimanere tra le più alte cariche dello stato ? la legge e uguale per tutti o no? con il presidenzialismo e la modifica della costituzione vogliamo fare la fine dell'Egitto e della Siria? ma ci siamo scordati quello che ci ha portato alla seconda guerra mondiale? perche non si riposa un pò si gode la mondagna di soldi che ha? sono piu di ventanni che tutti i giorni si sente parlare solo di lui non sarebbe ora di finirla? non potrebbe stare zitto? quando non si intromette si guarda la televisione piu volentieri

mylord611mylord611

Pubblicata IL 23/08/2013, ORE 08:27
8Leggi le risposte

Risposte Geniali

  • dune-buggidune-buggi

    Pubblicato IL 23/09/2013, ORE 14:49

    Appassionato di

    Scopri di più

    Ciao Mylord - NON è solo sete, fame, ecc, bensì desiderio di fare un intero pasto a nostre spese. 

  • franco1939394franco1939394

    Pubblicato IL 26/08/2013, ORE 12:19

    Appassionato di

    Scopri di più

    Vorrei aggiungere a quanto precisato da mylord611 che l'uomo in questione ci corrompe da cinquantanni attraverso la pubblicità fraudelta e parziale delle sue televisioni, un uomo che non ha mai mantenuto le promesse, ricordo ancora "UN MILIONE DI POSTI DI LAVORO" subito dimerticati dopo le lezioni, le leggi ad personam per i suoi interessi, l'utilizzo dei voti ottenuti per spuntare favori e agevolazioni. Dobbiamo toglierci simili persone dalle spalle altrimenti il paese non decollerà mai. Già, grazie anche a lui, siamo considerati la repubblica delle banane,ma che vogliamo aspettare? Che arrivi al Quirinale.

  • sensibile624sensibile624

    Pubblicato IL 23/08/2013, ORE 16:11

    Appassionato di INTRATTENIMENTO TELEVISIVO

    Scopri di più

    giulia è strano però che non sia arrivata, se provi a richiederla tu chissa cosa accade ciao cara.

  • moobyboommoobyboom

    Pubblicato IL 23/08/2013, ORE 11:12

    Appassionato di

    Scopri di più

    Bisogna fare delle precisazioni: a) la legge non è uguale per tutti; b) qualcosa andrebbe cambiata nelle regole scritte (come tutte le cose bisogna adeguarsi ai tempi); c) la cosa più nociva è parlarne comunque, invece di risolvere i problemi che ci tengono in ginocchio. In ultimo: se andiamo a votare sarà un successone per lui malgrado tutto. Quello che gli dà forza è la scorrettezza usata per eliminarlo ... tutto qui. Ciao My Lord.

    2 commenti:

    • nickname4800nickname4800

      Pubblicato IL 27/08/2013, ORE 11:23

      Appassionato di scienze

      Scopri di più

      Quale scorrettezza? i reati li ha commessi lui, non i suoi avversari. E' stato ritenuto colpevole e tanto basta! Ricordiamoci che la magistratura non l'ha preso di mira perché è entrato in politica ma, al contrario, lui è entrato in politica perché già nel mirino della magistratura. Ovviamente ciò ha reso più difficile l'operato dei giudici che finalmente lo hanno incastrato.

    • moobyboommoobyboom

      Pubblicato IL 28/08/2013, ORE 18:04

      Appassionato di

      Scopri di più

      Nick ... non ti scaldare, la mia è solo una personale considerazione. Ormai non faccio più distinzione ... SONO TUTTI UGUALI .... i fessi siamo noi. Perciò ho deciso che non contribuirò più all'elezione di tizio e/o di caio, almeno mi sentirò sereno con la mia coscienza. Però una considerazione va fatta: siamo davvero sicuri che la legge è uguale per tutti?????????????????????????????????????????

  • sensibile624sensibile624

    Pubblicato IL 23/08/2013, ORE 11:02

    Appassionato di INTRATTENIMENTO TELEVISIVO

    Scopri di più

    ciao giulia scusa se non c entra nulla su questa risposta volevo chiederti ti 6 accorta che ti ho chiesto l amicizia, se non vuoi  non preoccuparti, ciao cara.

    2 commenti:

  • astragalo61astragalo61

    Pubblicato IL 23/08/2013, ORE 10:45

    Appassionato di

    Scopri di più

    Viviamo purtroppo in un paese diviso, spaccato in due a livello politico, sociale, economico e culturale. Dalla politica non ci si può aspettare molto in questo momento, l'economia è in crisi, la cultura (non il titolo di studio) è affare di pochi. Anche chi spera nella iniezione rivitalizzante degli extracomunitari sbaglia di grosso: complice la crisi economica e la mancanza di integrazione sociale molti di questi rimarranno ai margini, allo sbando, nel sottoproletariato. Ci vorranno ancora un paio di decenni perchè le cose prendano una svolta, per ora il catalogo è questo.

    1 commento:

    • moobyboommoobyboom

      Pubblicato IL 23/08/2013, ORE 11:22

      Appassionato di

      Scopri di più

      Ciao Astra, sei ottimista nel prevedere solo alcuni decenni. Per come la vedo io ci vorranno almeno una cinquantina di generazioni prima che si smaltisca l'attuale "forma mentis". La nostra storia c'è testimone: il nostro Territorio è stato sempre assoggettato da stranieri furbastri e prepotenti che hanno contribuito, in maniera quasi indelebile, alla formazione dell'italiano attuale. Ci sarebbe da discutere a lungo ... non voglio annoiarti, personalmente ho messo in atto la politica "carpe diem" ... credo sia la meno deleteria per il mio buon umore.

  • nickname4800nickname4800

    Pubblicato IL 23/08/2013, ORE 09:47

    Appassionato di scienze

    Scopri di più

    Caro mylord, ho paura che giulia abbia ragione! Personalmente ho sempre difeso le doti positive degli italiani e ho sempre disapprovato coloro che, anche ad alti livelli, affermavano che gli italiani sono ladri, vigliacchi, fannulloni, furbastri e via discorrendo, portando anche al cinema commedie cosiddette all'italiana, in cui questi luoghi comuni venivano accentuati. Purtroppo devo riconoscere che almeno un terzo degli italiani è realmente come viene dipinto da questi luoghi comuni; e di conseguenza vota per chi li approva e li propaganda. In questo modo non ne verremo mai fuori, a meno che...........

    1 commento:

Aiuto

Per informazioni e problemi relativi ai Servizi Community

Aiuto

Fai una domanda

Invia