Figlio da precedente matrimonio: rientra nell'eredità?

Convivo con una donna, rimasta vedova che ha un figlio dal suo precedente matrimonio. Abbiamo avuto un figlio lo scorso anno e a breve potremo sposarci (possibilità economiche e tempi). Contraendo matrimonio con la mia compagna sarò costretto a "riconoscere" (so che non  è il termine corretto ma non conosco il termine giusto) il figlio del suo precedente matrimonio facendolo rientrare nel mio asse ereditario oppure potrò  evitare questo atto? Vorrei lasciare tutto a mio figlio (non possiedo beni immobili ma solo denaro e beni mobili)? Grazie

tubonero01tubonero01

Pubblicata IL 30/07/2013, ORE 15:04
6Leggi le risposte

Risposte Geniali

  • mmercedesmmercedes

    Pubblicato IL 04/01/2014, ORE 17:53

    Appassionato di

    Scopri di più

    no, non sei costretto a riconoscere il figlio della compagna, per quanto rigluarda le eredita' vanno per leggi a figli legittimi, figli propri oppure volutamente riconosciuti, 

    dell'eredita' pero' andra' una quota alla madre di tuo figlio, la quale della suo quota potra' disporre come vorra' e anche dare parte al figlio avuto dal precedente matrimonio

  • sensibile624sensibile624

    Pubblicato IL 31/07/2013, ORE 10:43

    Appassionato di INTRATTENIMENTO TELEVISIVO

    Scopri di più

    senti tubonero , è classico a quuella e tà che siano scontrosi e sopratutto gelosi del nuovo compagno della propria mamma x questo si comporta male a mio avviso, e lì che deve entrare l intelligenza della madre x far capire al ragazzo la situazione con molta calma e anche da parte tyua pazienza e molto dialogo.

  • astragalo61astragalo61

    Pubblicato IL 31/07/2013, ORE 00:00

    Appassionato di

    Scopri di più

    Sposandosi in seconde nozze si riconosce il figlio avuto in prime nozze dalla seconda moglie, quindi credo che nell'asse ereditario ci sia la seconda moglie (1/3) e per 2/3 tutti i figli. Sulla possibilità di non riconoscere il figlio non tuo bisognerebbe interpellare un avvocato. Per il resto credo che abbia importanza il fatto che esista o meno un testamento per lasciare una parte esclusiva, per gli immobili si possono fare donazioni ma ci sono alcune regole da rispettare. Un consulto da un avvocato ti toglierebbe molti dubbi.

    2 commenti:

    • giulia1900giulia1900

      Pubblicato IL 31/07/2013, ORE 11:28

      Appassionato di amore, diablo, salute e benessere

      Scopri di più

      SI..TUBO...TI CAPISCO BENISSIMO, SAI ADESSO IL RAGAZZO STA ATTRAVERSANDO IL TRAVAGLIO DELL ' ADOLESCENZA,,E' UN MOMENTO CHE I FIGLI VANNO CAPITI,STANNO CAMBIANDO TRAFORMANDOSI SUBISCONO CAMBIAMENTI ORMONALI CHE LI FANNO DIVENTARE AGITATI E INSOFFERENTI...FORSE ANCHE QUANDO SUCCESSE A TE SARA' STATO LO STESSO , SBAGLIO??QUANDO LUI TI VUOLE SFIDARE, NON RACCOGLIERE, FAI FINTA DI NIENTE, PERO' LA MADRE DOVRA' INSEGNARGLI AD AMARTI DI PIU', SAI LA MAMMA SE VUOLE; PUO' TUTTO.CIAO E CORAGGIO...ANDRA' TUTTO BENE :VEDRAI.

    • astragalo61astragalo61

      Pubblicato IL 02/08/2013, ORE 18:03

      Appassionato di

      Scopri di più

      Oltre che un avvocato ti serve anche un buon psicologo esperto in dinamiche familiari.... mi sa che i tuoi soldi spariranno in fretta a forza di parcelle. Un pensiero in meno!

  • sensibile624sensibile624

    Pubblicato IL 30/07/2013, ORE 18:29

    Appassionato di INTRATTENIMENTO TELEVISIVO

    Scopri di più

    sicuramente una volta sposato e riconioscendo questo figlio avrà tutti i diritti di un tuo figlio, ma poi mi sembra anche giusto, visto che si concretizza con il matrimonio,diventerenbbe una vera famiglia e non ci sarebbero descriminazioni.

    2 commenti:

    • giulia1900giulia1900

      Pubblicato IL 30/07/2013, ORE 19:37

      Appassionato di amore, diablo, salute e benessere

      Scopri di più

      si sensi, e' proprio cosi', certe volte pero'ci sono casi un po' piu' difficili per motivi importanti che non sto qui ad elencare ,ma ci sono , specialmente quando i figli non tuoi non accettano la nuova famiglia, allora diventa complicata la convivenza anche con i fratelli che vengono dopo....ma il buon senso dei genitori fara' in modo e maniera di pacificare l 'andamento della famigliaCiao...

    • tubonero01tubonero01

      Pubblicato IL 31/07/2013, ORE 08:15

      Appassionato di

      Scopri di più

      E' proprio come dice Giulia, nel mio caso il figlio non mi accetta e si comporta male nei miei confronti assumendo atteggiamenti provocatori e di sfida, in alcuni casi anche violenti. Ha 15 anni e diventa difficile gestire una situazione del genere.

  • stefano1412stefano1412

    Pubblicato IL 30/07/2013, ORE 18:08

    Appassionato di attualità e politica

    Scopri di più

    La questione è normata dal diritto di famiglia e dipende molto se, in caso di matrimonio, sarai o meno in regime di separazione dei beni. Comunque, ed in ogni modo, se tua moglie erediterà da te il figlio precedente, anche se non riconosciuto, avrà i diritti come l'altro. I tuoi dubbi, se ne hai, può risolverteli solo un avvocato civile. Vedi tu se è il caso. 

  • giulia1900giulia1900

    Pubblicato IL 30/07/2013, ORE 15:47

    Appassionato di amore, diablo, salute e benessere

    Scopri di più

    GIURIDICAMENTE NON   CONOSCO LE LEGGI DEL CASO, MA MORALMENTE PARLANDO CREDO CHE SIA GIUSTO RICONOSCERE ANCHE IL FIGLIO DICHI DIVENTERA' TUA MOGLIE  ,DATO CHE NON HA PIU' IL PADRE E DOVRA' FAR PARTE DELLA TUA  FAMIGLIA,POI CONSULTA UN LEGALE   E MEGLIO DI LUI NON POTRA DIRTELO NESSUNO,CREDO CHE QUANDO PASSERANNO GLI  ANNI  E  SARAI VISSUTO INSIEME  AL FIGLIO DI TUA  MOGLIE LO AMERAI COME UN FIGLIO LEGITTIMO  E NON FARAI PIU' CASO ALL' EREDITA'  

Aiuto

Per informazioni e problemi relativi ai Servizi Community

Aiuto

Fai una domanda

Invia