Crisi Cipro: blocco prelievi dai bancomat e introdotta tassa su depositi bancari. Default vicino? Non sarebbe meglio uscire dall'euro?

A Cipro la crisi sta rapidamente portando il Paese verso un crollo economico che sta mettendo in allarme l'intera Ue. La Banca Centrale di Cipro ha dato disposizione a tutte le banche e agli istituti di credito dell'isola di bloccare i trasferimenti di denaro e i pagamenti dei loro clienti.

 

In particolare è stata fatta esplicita richiesta di bloccare qualsiasi forma di pagamento sui conti presenti nelle loro succursali, compresi anche i trasferimenti da conto a conto sulla stessa banca. La scorsa settimana migliaia di titolari di conti correnti hanno esportato dall'isola capitali per quasi 4,5 miliardi. 

 

E' stata inoltre imposta anche una tassa su tutti i depositi bancari che oscilla fra il 6,75% per le giacenze inferiori a 100mila euro e il 9,9% per quelle superiori. Il presidente Nikos Anastasiades ha detto "E' una scelta dolorosa ma è l'unica che consentirà di salvare la nostra economia". 

 

Cipro come la Grecia? Previste anche qui le gravi conseguenze delle politiche di austerità? Non sarebbe meglio per Cipro uscire dall'euro?

kobayashi87kobayashi87

Pubblicata IL 18/03/2013, ORE 11:38 | Aggiornata IL 18/03/2013, ORE 11:45
21Leggi le risposte

Risposte Geniali

  • Miglior Risposta

    ilducapazzoilducapazzo

    Pubblicato IL 18/03/2013, ORE 11:42

    Appassionato di

    Scopri di più

    La tassa colpirà tutti i depositanti, ma in modo più duro i non residenti (che sono soprattutto russi, ma anche britannici). I residenti, infatti, verranno parzialmente compensati con azioni della loro banca di valore pari all'imposta pagata. Alle entrate provenienti dal prelievo sui conti correnti si aggiungeranno quelle provenienti dal piano di privatizzazioni da 1,4 miliardi e da un aumento della tassa sulle società dal 10 al 12,5%. 

     

    Tutto questo perchè solo così lo stato potrà ottenere aiuti dalla Troika per un totale di 10 miliardi di euro che, come dimostrano gli ingenti aiuti fin qui dati alla Grecia, non serviranno comunque a salvare l'economia dell'isola. Cipro si va ad aggiungere a Spagna, Grecia, Irlanda e Portogallo dove l'euro rappresenta un meccanismo di distruzione della speranza e della vita sociale.

     

    La Bce spinge per una rapida ratifica dell’accordo nel timore che Cipro riesca ad ottenere aiuti finanziari da altri creditori internazionali non europei. Esclusa la Russia, che ha già fatto sapere che non intende fornire altri aiuti a Nicosia dopo il prestito di 2,5 miliardi di euro dato nel 2011, sembra che una delegazione di parlamentari ciprioti sia arrivata a Pechino per chiedere al governo cinese un sostanzioso prestito che consenta a Nicosia di non toccare i depositi nelle banche dell'isola. Da tempo la Cina è interessata ad investimenti che si sono finora manifestati soprattutto nel settore immobiliare. 

     

    Cipro è entrata nell’euro solo nel 2008 e in 5 anni, complice un settore finanziario deregolamentato, la moneta unica ha dato i suoi frutti che ora stanno portando a conseguenze devastanti. Tornare alla moneta sovrana per Cipro sarebbe una buona soluzione per cercare di uscire dalla crisi ma solo ciò non basterebbe poichè sarebbe basilare applicare i principali fondamenti della Me-MMT che di recente ha lanciato una proposta concreta anche per l'Italia chiamato "Programma di salvezza economica per l'Italia". 

     

    La cosa fondamentale da capire è che uno Stato monetariamente sovrano non avrebbe alcun bisogno di essere “salvato” dall’Ue e dal FMI e non avrebbe necessità alcuna di prelevare somme di denaro dai conti correnti dei cittadini.

    6 commenti:

    Leggi tutti i commenti

  • ferdinando168ferdinando168

    Pubblicato IL 22/03/2013, ORE 20:36

    Appassionato di

    Scopri di più

    Magari !!!

     

  • david406david406

    Pubblicato IL 20/03/2013, ORE 19:44

    Appassionato di

    Scopri di più

    ma quando si muovono ad uscire dall'euro???? non hanno capito che l'unico sacrificio sarà ripagare gli interessi del 6% alle banche che finanziano la finanziaria europea???? ma, non hanno capito che la politica (i politici) non vogliono uscire dall'euro, perchè con l'euro intascano il doppio, anzi quasi il triplo (decine e decine di milioni di euro) solo perchè sono partiti politici aventi diritto a rimborsi e percentuali...e questa è solo uno dei tanti motivi.... l'euro manderà in default quasi tutti i paesi della comunità europea....chi finanzia l'euro sono le banche, è a loro che dobbiamo gli interessi (salati). 

  • ferdinando168ferdinando168

    Pubblicato IL 20/03/2013, ORE 18:47

    Appassionato di

    Scopri di più

    Che tornino alla loro moneta.....lira cipriota

  • siamologici-newsiamologici-new

    Pubblicato IL 20/03/2013, ORE 18:42

    Appassionato di

    Scopri di più

    MA NO ! USCIRE DALL'EURO NO !

    COSTRINGERE LA BANCA CENTRALE A FARGLI UN MUTUO VENTENNALE PARI AL DEBITO.

    PERO' METTENDOSI IN PAREGGIO DI BILANCIO SENZA SFORARE !!

     

    1 commento:

    • shivadasshivadas

      Pubblicato IL 20/03/2013, ORE 19:18

      Appassionato di

      Scopri di più

      La BCE non può fare mutui ad alcuno. Per inciso la BCE non garantisce neppure il debito di uno stato membro che sarebbe ancora più semplice. Cipro emette titoli di stato che hanno come garanzia oltre allo stato cipriota la BCE. sarebbe il minimo sindacale, ma non lo faranno mai. Taccio del fatto che la BCE è partecipata dalle singole banche centrali,le quali negli ultimi anni sono state tutte privatizzate. Attenzione significa che il Ministero del tesoro non detiene Golden share, ergo, il ministro dell'Economia del singolo stato non decide la politica monetaria. Mi potresti dire perchè bisogna imporre ai ciprioti (e agli italiani) il pareggio di bilancio. da che mondo e mondo l'unico modo epr fare stare meglio i cittadini è tramite una spesa a deficit lo sanno tutti, perlomeno è quello che ho imparato all'università. Ovviamento lo sanno benissimo anche gli economisti neoliberali e neomecantili della scuola di Chicago, che non sono altro che i tecnici che preparano a tavolino il grande crimine perpetrato dal FMI, UE, Trialterale, ecc. ecc. Meglio morire in iedi che vivere in ginocchio

  • spero davvero che si crei questo precedente che tutti capiscano che è la soluzione migliore per tutti, dimostrerà che i tedeschi hanno sfruttato e cercato di fare l'asso pigliatutto, spero verranno processati coloro che ci hanno portato in questa strada e non ne vogloiono più uscire.... forza Cipro....

  • ciarlo59ciarlo59

    Pubblicato IL 20/03/2013, ORE 15:08

    Appassionato di

    Scopri di più

    dovremmo essere noi ad essere pagati dagli speculatori che hanno prodotto questo disastro e non il contrario! i debiti si pagheranno quando ci sara' la possibilita' ora bisognerebbe solo riportare un po' di giustizia sociale e  favorire l'economia reale e non il profitto

Aiuto

Per informazioni e problemi relativi ai Servizi Community

Aiuto

Fai una domanda

Invia