Allarme in Italia: cibo surgelato radioattivo in arrivo dal Giappone tramite la camorra. Non era tutto sotto controllo?

I Verdi della Campania lanciano un serio allarme:"Siamo estremamente preoccupati, dopo aver ricevuto diverse segnalazioni, che tramite il Porto di Napoli - denunciano il commissario regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli ed il Prof. Vincenzo Peretti della Facoltà di Veterianria alla Federico II - arrivino in Italia cibi contaminati e radioattivi di provenienza Giapponese. Ogni anno infatti vengono importati da quel paese in Italia 13 milioni di pezzi di pesce surgelato che viene pescato nel mare nipponico che attualmente è pieno di migliaia di tonnellate di acqua radioattiva. Il pesce fresco, che non è mai di provenienza giapponese, non ci preoccupa sono i derivati ed i surgelati che riteniamo pericolosissimi e su cui lanciamo l' allarme"."La criminalità organizzata - continuano Borrelli e Peretti - infatti sta già garantendo il passaggio di questi prodotti alla dogana evitando i controlli per introdurli subito nel mercato alimentare per questo chiediamo alle autorità preposte massima allerta"."Infine invitiamo i cittadini campani - concludono Borrelli e Peretti - a vigilare sull' arrivo di tutte le scorie nucleari italiane nella ex Centrale del Garigliano scelta dal governo per diventare il sito nazionale dei raccolta dei rifiuti nucleari. I lavori della mega vasca di contenimento realizzata dalla Sogin, la società che gestisce per il Governo le ex centrali atomiche italiane, sono stati completati adesso arriveranno i fusti di meteriali radioattivi a cui ci opporremo fisicamente".Quindi non era tutto sotto controllo? Ma che strano... la camorra, questa sconosciuta. In Italia, dice l'ISPRA (grazie v4v), i risultati delle prime misure effettuate sui vegetali a foglia larga e sul latte italiano hanno evidenziato piccolissime tracce di Iodio 131 e Cesio 137Quindi tutto sotto controllo, no? Fra 6 mesi tutto il cibo e l'aria inglobati a cosa porteranno? La radioattività continua a uscire dalla centrale, quindi la nube continua a fare il giro del mondo...

inchemondosiamoinchemondosiamo

Pubblicata IL 21/03/2011, ORE 16:34 | Aggiornata IL 12/04/2011, ORE 11:28
21Leggi le risposte

Risposte Geniali

  • Miglior Risposta

    v4vendetv4vendet

    Pubblicato IL 21/03/2011, ORE 16:41

    Appassionato di ambiente, ambiente e natura, animali, attualità, informazione, news, politica

    Scopri di più

    Ma la camorra non esiste...Battute a parte, evitiamo di mangiare pesce surgelato, dato che non si controllano i cibi gestisti da camorra, mafia e 'ndrangheta. Non so che dire. Solo oggi si parla di Fukuschima come Chernobyl allarme 7, mentre nel web si diceva sin dall'inizio.Per quanto riguarda la contaminazione dei nostri cibi italiani: latte, verdura e aria:L'ISPRA dice (aggiornato alle 20:00 del 6 aprile):<<Misure di radioattività ambientale in ItaliaL’ISPRA e il sistema delle Agenzie Regionali e delle Province Autonome per la Protezione dell’Ambiente effettuano il monitoraggio della radioattività ambientale. Sin dal 12 marzo 2011, l’ISPRA ha richiesto di intensificare le misure di particolato atmosferico allo scopo di monitorare l’andamento di una eventuale presenza di radioattività in aria riconducibile all’incidente nella centrale di Fukushima in Giappone. Vengono effettuate misure giornaliere con particolare riguardo alla presenza degli isotopi Iodio 131 e Cesio 137. È stato anche richiesto di effettuare misure di deposizione al suolo con cadenza settimanale. Sono state programmate anche alcune misure su vegetali a foglia larga e latte al fine di seguire eventuali fenomeni di trasferimento dei radionuclidi nell’ambiente.I risultati a partire dal 23 marzo e aggiornati alle ultime misure effettuate, hanno evidenziato la presenza in aria di piccole tracce di Iodio 131 variabili tra 0,03 e 1,43 mBq/m3 e di Cesio137 variabili tra 0,008 mBq/m3 e 0,24 mBq/m3. In alcune misure sono stati rilevate tracce di Cesio 134 variabile tra 0,01 mBq/m3 e 0,25 mBq/m3. Nei campioni nei quali sono stati rilevati sia il cesio 137 sia il Cesio 134 la media dei rapporti isotopici tra i due radionuclidi è di circa 0,8. La presenza di Cesio 134 e il valore del rapporto con il Cesio 137 evidenzia una probabile provenienza legata all’incidente nucleare in Giappone. Alcune misure su campioni di iodio in forma gassosa hanno confermato la presenza di tracce di questo isotopo variabili tra 0,15 e 2,20 mBq/m3. Sono state inoltre rilevate tracce di Iodio 131 nella deposizione al suolo variabile tra 0.001 e 25 Bq/m2. Le concentrazioni sono in generale accordo con quelle rilevate in altri paesi Europei.I valori riscontrati non hanno alcuna rilevanza dal punto di vista radiologico e sono tali da non costituire alcun rischio di tipo sanitario.I risultati delle prime misure effettuate sui vegetali a foglia larga a partire dal 30 marzo, hanno evidenziato piccole tracce di- Iodio131, compresi tra 0,06 e 0,79 Bq/kg. Si evidenzia che il livello massimo ammissibile di radioattività stabilito dai regolamenti Euratom è pari a 2000 Bq/kg;- Cesio 137, tra 0,07 Bq/kg e 0,66 Bq/kg. Si evidenzia che al momento non è possibile correlare direttamente, sulla base di queste misure, tale presenza di Cesio 137 ai rilasci in atmosfera generati all’incidente in Giappone, sia per la presenza ubiquitaria di Cesio 137 a seguito del fall out degli esperimenti nucleari degli anni 60 che delle ricadute dell’incidente di Chernobyl, nonché per l’assenza di rilevazione di Cesio 134. Va peraltro tenuto presente che il livello massimo ammissibile di radioattività stabilito dai regolamenti Euratom per il Cesio 137 è pari a 1250 Bq/kg;

    I risultati delle prime misure effettuate sul latte a partire dal 30 marzo, hanno evidenziato un valore molto piccolo di concentrazione di Iodio 131 variabili tra 0,40 e 1,20 Bq/l. Si consideri che il livello massimo ammissibile di radioattività stabilito dai regolamenti Euratom per lo Iodio 131 nel latte è pari a 150 Bq/l per gli alimenti per lattanti.Le concentrazioni sono in generale accordo con quelle rilevate in altri paesi Europei. I valori di concentrazione rilevati con le prime misure nei vegetali a foglia larga e nel latte sono notevolmente inferiori ai livelli massimi ammissibili stabiliti dai regolamenti Euratom.All’aggiornamento dei dati al 6 aprile si accede tramite i collegamenti a fondo pagina da cui si accede anche al grafico dell’andamento delle concentrazioni di I-131 in aria.Si conferma che, sino ad oggi, la rete automatica di monitoraggio dell’intensità di dose gamma in aria dell’ISPRA non ha rilevato valori anomali rispetto alle normali fluttuazioni del fondo ambientale locale.>>Monitoraggio della radioattività ambientale in altri paesi europeiIn Francia tracce di I-131 continuano ad essere apprezzate su prelievi di particolato atmosferico effettuati tra il 30 marzo e il 4 aprile a concentrazioni variabili tra 0,31 e 0,50 mBq/m3. Misure di iodio, su campioni in forma gassosa, effettuate tra il 29 marzo ed l’1 aprile hanno evidenziato una concentrazione compresa tra 1,70 e 4,10 per mBq/m3. Dall’analisi di 2 campioni di acqua piovana sono stato rivelati quantitativi di I-131 pari a 0,8 e 1,39 Bq/l. Tracce di iodio sono, inoltre, state trovate su gran parte dei 14 campioni effettuati su vegetazione 0,58 e 3,6 Bq/kg per l’erba e tra 0,08 e 0,46 Bq/kg per le verdure a foglia larga per campioni prelevati tra il 28 marzo e 1 aprile e su campioni di latte di capra (0,17-2,1 Bq/l). Per la prima volta, un minimo quantitativo di iodio-131 è stato rilevato anche su campioni di erba raccolti nelle Antille (0,8 Bq/kg in Martinica e 0,47 Bq/kg nella Guadalupa). Le attività relative a radionuclidi quali cesio 137, cesio 134 e tellurio 132 sono al di sotto dei livelli di rilevabilità.In Bulgaria sono state misurate concentrazioni di I-131 in aria tra 0,09 e 0,12 mBq/m3 (Musala 25 marzo) e tra 0,15 e 0,1,92 mBq/m3 (Sofia 25 marzo - 3 aprile). Per la prima volta sono state rilevate tracce di Cs-134 (0,48 mBq/m3) e Cs-137 (0,63 mBq/m3) superiori ai livelli minimi misurabili. È stata, inoltre, confermata la presenza di I-131 in acqua piovana alla concentrazione di circa 0,37 Bq/l.In Austria (Vienna) sono state misurate concentrazioni di I-131 in quantitativi compresi tra 0,15 e 1,44 mBq/m3 su particolato atmosferico e per quanto riguarda la forma gassosa valori compresi tra 0,23 e 1,99 mBq/m3. La deposizione al suolo tra il 28 marzo ed il 3 aprile ha evidenziato valori compresi tra 0,9 e 4,1 Bq/m2. Nello stesso periodo, misure di Cs 134 e Cs 137 hanno rilevato valori massimi di concentrazione in aria, sullo stesso campione, pari a 0,124 mBq/m3 per il Cs-134 e 0,144 mBq/m3 per il Cs-137.In Spagna nel periodo compreso tra il 1 - 3 aprile sono state rilevate concentrazioni di I-131 su particolato atmosferico comprese tra 0,359 e 0,857 mBq/m3 . Per quanto riguarda il Cs-137 i valori misurati oscillano tra 0,046 e 0,089 mBq/m3 mentre per il Cs-134 tra 0,059 e 0,09 mBq/m3. Misure di I-131 in forma gassosa hanno evidenziato valori compresi tra 0,41 e 9,9 mBq/m3.In Ungheria le misure effettuate nel periodo dal 21 marzo al 4 aprile hanno evidenziato valori della concentrazione di I-131 in aria compresi fra 0,082 e 1,270 mBq/m3 , nello stesso periodo sono state rilevate tracce di Cs134 (0.090 mBq/m3 max) e Cs 137 (0,1 mBq/m3 max).In Svizzera si è misurato un valore massimo di I 131 pari a 0,003 mBq/m3 (fino al 29 marzo).In Romania presso una stazione di rilevamento della radioattività ambientale è stata riscontrata presenza di I-131 con una concentrazione di 3,25 mBq/ m3 su di un campionamento effettuato dal 29 al 30 marzo.In Grecia le misure effettuate dal 31 marzo 1 aprile hanno evidenziato valori della concentrazione di I-131 in aria compresi fra 0,194 e 0,444 mBq/m3 e tra il 1 aprile e il 2 aprile valori tra 0,060 e 0,365 mBq/m3.>>Ecco i dati ARPA e APPA sulle concentrazione di attività di Cesio 137 e Iodio 131 aggiornati al 6 aprile 2011Il VERO PROBLEMA QUAL E'E' che non sappiamo a quali conseguenze possa portare l'uso quotidiano di latte e verdura che hanno piccolissime tracce di radioisotopi. Inoltre chi dice che ci siano solo Iodio 131 e Cesio 137 o 134?Meglio non mangiare almeno verdure a foglie larghe e latte?Per verdure a foglie larghe si intende:spinaci bietelattugaverzecosteradicchiocavolfiorebietolebroccolicicoriaindivia scarolaNel comunicato del Codacons, si legge: "La posizione dell'azienda sembra aggravarsi di giorno in giorno: ad alimentare le voci di una concreta responsabilità della Tepco, sono le accuse di Akiera Omoto, componente della Commissione giapponese per l'energia atomica che in un'intervista al Wall Street Journal rivelava che la 'Tepco aveva pensato all' utilizzo dell'acqua di mare per raffreddare uno dei suoi sei reattori gia' il mattino dopo il terremoto-maremoto, ma non l' ha fatto fino alla sera quando l' ordine e' arrivato dal premier Naoto Kan'. Voleva proteggere i suoi investimenti a lungo termine, ha rallentato le operazioni consapevolmente", aggiungono dal Codacons.Per quanto riguarda i nostri terreni e coltivazioni... forse è meglio abbandonare le verdure a foglia larga?! Aspettare che i controlli assumano pesi più massicci? Non so..L'europa ha chiesto di effettuare delle analisi dei livelli di radioattività su tutti i prodotti alimentari destinati all’uomo e agli animali. Anche chi ama il sushi, dunque, dovrebbe poter stare tranquillo: il pesce è locale, e le alghe potranno essere sostituite, quando già non lo sono, con quelle cinesi.http://www.blitzquotidiano.it/cronaca-mondo/cibi-contaminati-sushi-radioattivo-giappone-787564/Ecco anche in questo non sono d'accordo, non sai la provenienza di un alimento e NON ci sono tutti questi controlli. Mi spiace ma chi mi dice che le alghe cinesi non siano radioattive? chi mi dice che i prodotti che vengono dalla california non abbiamo controindicazioni sulla salute?Sullo iodio 131 e l'incidenza dei tumori alla tiroide, ho visto questa domanda interessante:Con la nube di Fukushima aumenteranno i problemi alla tiroide? Come difendersi?

    1 commento:

    • doc107doc107

      Pubblicato IL 17/04/2011, ORE 17:49

      Appassionato di

      Scopri di più

      Maaaa nn pensate che sia finita..... la nube c'è sempre nel mare andra ancora x mesi la radioattivita della centrale ... minimo 9.10 mesi prima di capirci qualcosa, intanto nell'aria,nei cibi nel latte pensate veramente che nn c'è niente? siete sicuri? x molto tempo nn si sapra mai la verita' di cosa ci fanno mangiare e bere ......

  • elyperelyper

    Pubblicato IL 05/10/2012, ORE 12:19

    Appassionato di

    Scopri di più

    CIO CHE MI "CONSOLA" E' CHE LA RADIOATTIVITA' COLPISCE TRASVERSALMENTE OGNI CLASSE SOCIALE E STATUS PERTANTO I  SIGNORI DELLE MULTINAZIONALI E POTERI POLITICI ED ECONOMICI ENORMI  SI AMMALERANNO ANCHE LORO GRAVEMENTE, LA STUPIDITA' UMANA NON è RIPARABILE E NON CI SI PUò DIFENDERE DA ESSE NEMMENO CON IL  POTERE DEI SOLDI. ORA GLI STUPIDI RICCHI, TEMPO QUALCHE DECENNIO LO CAPIRANNO A LORO SPESE DI VITA PREOPRIA.

  • jordy47jordy47

    Pubblicato IL 07/07/2012, ORE 21:41

    Appassionato di

    Scopri di più

    si parla di futuro  ma quale futuro ci attende con tutto  il mondo contaminato, lo vedo proprio brutto il futuro a medio e lungo termine.

  • filibustierumfilibustierum

    Pubblicato IL 13/04/2011, ORE 15:31

    Appassionato di salute e benessere

    Scopri di più

    l'Ong francese CRIIRAD, specializzata nella sicurezza nucleare, sostiene che “il rischio di radiazioni in Europa non è più negabile”.

    In un documento riguardante i principali pericoli per la salute, l'associazione fa riferimento in particolare al possibile contagio da acqua piovana ed invita dunque a non berla e ad effettuare maggiori controlli nel suo utilizzo a fini agricoli e industriali. http://www.ilcambiamento.it/inquinamenti/disastro_nucleare_fukushima_radiazioni_europa.htmlPETIZIONEPer la totale trasparenza sulla radioattivitàdell’aria che respiriamoOltre 60 laboratori d’analisi dotati di sensori ad alta precisione sono distribuiti sul nostro pianeta econtrollano quotidianamente la radioattività dell’aria. La loro missione: individuare anche deboliquantità di prodotti radioattivi che potrebbero indicare che dei test nucleari sono stati effettuati inviolazione del Comprehensive Test Ban Treaty (Trattato di bando complessivo dei test nucleari).I risultati di queste analisi permetterebbero di seguire, giorno dopo giorno e a partire dal 12 marzo2011, i movimenti delle masse d’aria contaminate dalle emissioni radioattive della centrale nucleare diFUKUSHIMA DAIICHII. Ciò è attualmente impossibile perchè i dati sono confiscati dagli Stati. Irisultati sono trasmessi ad alcuni organismi ufficiali selezionati dalle autorità e che non possonodivulgare alcuna informazione. L’organizzazione internazionale di misura della radioattività èfinanziata da fondi pubblici. I cittadini hanno il diritto di essere informati. Tutti i dati devono esserepubblicati, non solo quelli accuratamente selezionati dalle autorità.Esigo che i risultati delle analisi della radioattività dell’aria della rete del CTBTO sianoresi pubblici, INTEGRALMENTE ED IMMEDIATAMENTE. Essendo finanziati daicittadini di molti paesi, tali risultatihttp://www.criirad.org/actualites/dossier2011/japon/petitions_langues/PETIZIONE_italien.pdf

  • Fallout Fukushima: iodio 131 in latte e vegetali "non trascurabile" anche in Francia, e in Italia, lo comunica una ONG francese specializzata nello studio della radioattività, che ha condotto rilievi. L'associazione consiglia alle donne incinte e ai bambini piccoli -  i più a rischio - di "evitare di  consumare latte fresco o verdure a foglia larga".  Sebbene non sia assolutamente necessario assumere iodio, tanto meno chiudersi in casa, aggiunge l'associazione.FONTE: LaStampa.it

  • contro_mediacontro_media

    Pubblicato IL 12/04/2011, ORE 12:28

    Appassionato di ambiente, attualità, controinformazione, informazione, news

    Scopri di più

    pesce contaminato che viene dal giappone via camorra, mafia e 'ndrangheta ma NON ERA PREVEDIBILE!!!Che vergogna, qui se non ci autotuteliamo siamo fregati.Tutti fingono che ci siano controlli accurati ed etichette sicure, mentre invece tutto è finto e approssimativo.Ecco cosa suggerisce la coldiretti:Giappone/ Coldiretti: occhio all'etichetta del pescePer controllare direttamente l'origine del pesce acquistato occorre verificare sul bancone l'etichetta, che per legge deve prevedere la zona di pesca, e scegliere la "zona Fao 37" se si vuole acquistare prodotto pescato del Mediterraneo. E' quanto afferma ImpresaPesca della Coldiretti in riferimento ai dati allarmanti sul versamento in mare di acqua radioattiva proveniente dell'impianto nucleare di Fukushima in Giappone.Nonostante il fatto che le importazioni di pesce dal Giappone siano praticamente trascurabili, per un valore che nel 2010 e' stato di appena 700mila euro, vale la pena di cogliere l'occasione - sottolinea la Coldiretti - per preferire il pesce del Mediterraneo, considerato anche che gli acquisti di pesce azzurro come alici e di triglie sono diminuiti del 12 per cento nel 2010, secondo una analisi ImpresaPesca Coldiretti. In sofferenza anche il pesce bianco con i consumi di merluzzi e naselli che - precisa Coldiretti ImpresaPesca - sono in calo addirittura del 13 per cento.Nessun problema quindi per il pesce mediterraneo ma anche - precisa la Coldiretti - per gli altri pesci utilizzati nei ristoranti giapponesi per la preparazione del sushi che vengono comunque acquistati localmente.http://affaritaliani.libero.it/green/giappone_coldiretti_pesce060411.htmlRassicurazioni in un paese dove la maggior parte dei soldi girano nei traffici illeciti

  • putttiferioputttiferio

    Pubblicato IL 12/04/2011, ORE 00:20

    Appassionato di audio, elettronica, fotografia, grafica e fotografia, musica, sub

    Scopri di più

    E purtroppo faccio sempre la figura del fesso anke se grido ancora a furor di popolo. La mia di prima dove l'avete messa? Pensare era più linda di giglio111. Non è la prima volta ma sappuate una cosa. Da ora in poi scriverò la risposta e la invierò facendo un copia incolla, almeno anke se è dura entrare avrò la copia, perckeè adesso state stancando. Se dite di esprimere un parere il parere non deve essere per forza concordante con le vostre idee ne con le mie. Le esprimo e basta! E fate giustizia una buona volta!!!

Aiuto

Per informazioni e problemi relativi ai Servizi Community

Aiuto

Fai una domanda

Invia