Barnard a "La grande speculazione" spiega le privatizzazioni selvaggie e l'utilità della spesa pubblica. Avete visto i video? Che ne pensate?

Nella serata di giovedì 21 febbraio è andata in onda "La Grande Speculazione" nel quale Alessandro Banfi ha cercato di dare maggiori informazioni sulla situazione di crisi economica e gli effetti che ha avuto sull'Italia. Purtroppo non ho avuto la possibilità di vedere tutta la puntata ma ho sentito gli interventi che ha fatto Barnard, uno dei principali esponenti della Modern Money Theory in Italia, che ha spiegato alcuni concetti molto importanti come per esempio quello relativo alle privatizzazione selvaggie avvenute alla fine degli anni '90 da parte del centro sinistra. 

 

Sono stati dismessi beni che hanno creato gli italiani con tanti sacrifici basati su 50 anni di lavoro e a quale scopo? Ridurre del 7% il debito pubblico ma arrivando al record delle privatizzazioni europee. E ad oggi tali effetti si sentono ancora?

Oggi dall'Europa si punta tutto sulle politiche di austerità che però stanno avendo effetti devastanti anzichè di crescita. Barnard illustra una cosa molto semplice: "Alla fine della Seconda Guerra Mondiale, da cui siamo usciti distrutti, come ha fatto l'Italia in 25 anni a diventare il settimo paese più ricco del mondo? Usando la spesa pubblica ossia ’attivo dei cittadini e delle aziende per un periodo di tempo che ha concesso all’Italia di diventare il settimo Paese più ricco del mondo pur non avendo niente". E giustamente fa notare "Noi siamo entrati nell’Eurozona con la prima produzione industriale in Europa. Sapete chi erano gli ultimi? I tedeschi".

Perchè dunque continuare a perseguire politiche deleterie che non fanno altro che aggravare la crisi? Fino a quando i cittadini potranno sopportare tutto ciò?

ilducapazzoilducapazzo

Pubblicata IL 22/02/2013, ORE 15:43 | Aggiornata IL 22/02/2013, ORE 16:01
9Leggi le risposte

Risposte Geniali

Aiuto

Per informazioni e problemi relativi ai Servizi Community

Aiuto

Fai una domanda

Invia