Quali sono le lauree più redditizie?

Si parla tanto di giovani disoccupati, precari o che fanno lavori ben al di sotto della loro formazione. Laurearsi è importante, ma non tutte le lauree sono uguali. Alcuni corsi di laurea consentono di trovare lavoro prima e più velocemente, anche con maggiori prospettive di guadagno. Quali sono queste lauree? Quali sono le figure più redditizie e con maggiori possibilità di inserimento, per un giovane laureato?

4ntagoni44ntagoni4

Pubblicata IL 20/06/2011, ORE 18:10 | Aggiornata IL 20/06/2011, ORE 18:08
20Leggi le risposte

Risposte Geniali

  • 3051@v3051@v

    Pubblicato IL 18/09/2011, ORE 11:22

    Appassionato di

    Scopri di più

    Laurearsi in giurisprudenza è la migliore soluzione. Gli sbocchi professionali sono veramente tanti. Basta non fare l'avvocato.

  • iosonoantonyiosonoantony

    Pubblicato IL 18/09/2011, ORE 08:57

    Appassionato di

    Scopri di più

    ke io sappia la laurea in lingue e letteratura cinese,allo stato delle cose è garanzia di occupazione.

    tony

  • gianni1328gianni1328

    Pubblicato IL 05/09/2011, ORE 20:57

    Appassionato di

    Scopri di più

    Laurea in   A.P.T.

    " Attività Politiche Truffaldine"

  • orlandodocorlandodoc

    Pubblicato IL 05/09/2011, ORE 17:14

    Appassionato di curiosità, dubbi legali, salute e benessere, sessualità, sport, viaggi

    Scopri di più

    E' chiaro che un buon titolo di studio e' sempre utile averlo piuttosto che no, pero' la laurea a tutti i costi presa per attaccare al muro il famigerato pezzo di carta e basta alla fine va considerato che costa un po' troppo caro. Mi spiego: prendere una laurea comporta un dispendio economico e di energie enorme e non e' garantito che uno ci riesca magari dopo un sacco di anni di sacrifici e impazzimenti fuori casa. Tutto ciò va considerato perche' se poi uno non ha interessi specifici o una gran passione per la materia nella quale si è laureato, forse il gioco non vale piu' la candela. Allora e' meglio farsi delle idee specifiche in qualche campo lavorativo particolare fin dall'eta' di 18-19 anni, in modo che nel giro di qualche anno uno si trova con una competenza importante sfruttabile in maniera molto piu' vantaggiosa nel mondo del lavoro. E' fondamentale poi anche imparare bene qualche lingua.....Bocca danarosa

  • orlandodocorlandodoc

    Pubblicato IL 05/09/2011, ORE 16:54

    Appassionato di curiosità, dubbi legali, salute e benessere, sessualità, sport, viaggi

    Scopri di più

    Le lauree che dovrebbero permettere di lavorare, perlomeno in tempi brevi dopo la fine degli studi in Italia, sono ingegneria e medicina; il problema pero' della medicina e' che servono ancora minimo 4-5 anni di studio per acquisire una specializzazione che comunque, soprattutto se interessa qualche ramo chirurgico, permette di lavorare subito e guadagnare bene. E' noto che tra pochissimi anni in Italia ci sara'una drammatica mancanza di medici in diversi settori primo fra tutti il campo della medicina d'urgenza, pronto soccorso, 118 e grave carenza di chirurghi. Chi si volesse dedicare a questi settori non dovrebbe avere problemi, ma non lo vuole fare nessuno poiche' in Italia i medici non sono abbastanza tutelati, sono perennemente con la spada di Damocle sopra la testa per denuncie e ritorsione varie e alla fine e' una vitaccia per mancanza di riposi, turni ospedalieri massacranti, troppo notti fuori casa, sempre reperibilita' ecc.....e alla fine anche i soldi non sono molti in rapporto ai rischi che uno corre e allo stress a cui e' sottoposto. Per quanto riguarda l'ingegneria spesso gli stipendi sono troppo bassi per chi ha studiato tanto per troppi anni....Le professionalita' vanno tutelate invece in Italia si cerca sempre di speculare su tutto senza pensare che cosi' ci si da' la zappa sui piedi poiche' i migliori scapperanno presto tutti all'estero e qui ci dovremo accontentare degli stranieri che vengono a cercare fortuna......

  • mmarco10mmarco10

    Pubblicato IL 05/09/2011, ORE 16:46

    Appassionato di

    Scopri di più

    Un dato in controtendenza: fra i molti laureati italiani costretti a cercare fortuna all'estero, sapete qual è la laurea prima in graduatoria? proprio la mitica ingegneria (con il 19,4%). Ma se ingegneria è la facoltà che offre maggiori prospettive in Italia, come mai i nostri ingegneri sono costretti a fare gli emigranti (seppur di lusso)?

    1 commento:

    • mmarco10mmarco10

      Pubblicato IL 05/09/2011, ORE 17:03

      Appassionato di

      Scopri di più

      P.S.: io sono laureato in ingegneria, faccio l'insegnante di fisica in un Istituto Tecnico e, a tempo perso, il Consulente Tecnico per il tribunale. Però mi sono laureato nel 1982

  • Nell'ordine :

    Fisica, Matematica, Medicina, Ingegneria. Per tutto il resto è un terno al lotto.

    Auguri.

Aiuto

Per informazioni e problemi relativi ai Servizi Community

Aiuto

Fai una domanda

Invia