Dal web "Fondo Salva Stati compra debito delle banche ma la gente non arriva a fine mese". Perchè? Di questo passo dove andremo a finire?

Su WallStreet Italia ho letto un articolo molto interessante e che deve portarci a fare alcune considerazioni: il Fondo Salva Stati compra il debito delle banche mentre la gente non arriva a fine mese. Klaus Regling, attuale numero uno del fondo, in una intervista a Bloomberg ha detto che gli stati che salvati dal fondo saranno in grado di rifinanziare il loro debito a partire dalla fine del 2014 stesso anno nel quale (forse) la popolazione tornerà ad avere condizioni di vita e di lavoro decenti. 

 

I tecnocrati stanno facendo di tutto per uscire da una crisi economica che ha fatto un sacco di danni soprattutto nei paesi Pigs ma proprio in questi stati i cittadini dovranno rassegnarsi a vivere altri due anni allo stesso tenore di vita fatto di continui sacrifici e perdita del potere di acquisto (ad oggi si calcola che circa il 18% della famiglie italiane non arriva letteralmente alla fine del mese e si vedono costrette ad intaccare i risparmi o a chiedere prestiti). La Bce ha fatto già tutto il possibile e nonostante gli annunci fatti da Mario Draghi, che ha promesso l'acquisto di quantità illimitate di titoli pubblici degli stati in difficoltà, la situazione non è di certo cambiata. Infatti la priorità dei tecnocrati è quello di acquistare il debito delle banche anzichè occuparsi dei reali bisogni economici della popolazione che è stata dissanguata dalle politiche di austerità volte ad ottenere il pareggio in bilancio.

 

Il Fondo Salva Stati è quindi solo una truffa? Perchè continuare a salvare il sistema bancario? Di questo passo dove andremo a finire?

loretta80loveloretta80love

Pubblicata IL 26/10/2012, ORE 15:47 | Aggiornata IL 26/10/2012, ORE 16:00
20Leggi le risposte

Risposte Geniali

  • Miglior Risposta

    ilducapazzoilducapazzo

    Pubblicato IL 26/10/2012, ORE 15:57

    Appassionato di

    Scopri di più

    Purtroppo la verità che andiamo ad affrontare è proprio questa: la Troika punta tutte le sue risorse per salvare le banche a scapito delle popolazioni dell'Europa. E ciò è dimostrato anche dal Centro studi Unimpresa che ha analizzato i dati dell'ultimo anno "Negli ultimi dodici mesi il ritmo dei finanziamenti delle banche ha visto un drastico calo degli impieghi nei confronti delle famiglie e delle imprese: tra settembre 2011 e agosto scorso, lo stock di crediti ad aziende e cittadini è calato, rispettivamente, del 3,6% (-32,7 miliardi) e dello 0,4% (-2 miliardi). Percentuale che passa al 2,02% (-18 miliardi) e all’1,15% (-5,8 miliardi) se si guarda all’andamento del solo 2012".

     

    E come ha spiegato il presidente dell'associazione sul Fatto Quotidiano "Il comportamento delle banche è pericoloso e dannoso: hanno comprato a mani basse denaro a tassi stracciati, l’1%, dalla Banca centrale europea e, invece di impiegarlo sul mercato per la crescita economica, lo hanno investito nei Btp con interessi anche oltre il 5%, assicurandosi un guadagno secco e a portata di mano di circa quattro punti percentuali. Così non si aiuta la ripresa, ma si fa letteralmente affondare il Paese". 

     

    La realtà dei fatti è che l'obiettivo principale dei tecnocrati è salvare le banche e non sostenere politiche a favore dei popoli in difficoltà: ciò aiuta le banche d'affari a fare grossi profitti sulle spalle di noi cittadini. La situazione che si è delineata è chiara: i mercati continuano a sfiduciare l'Italia perchè ha perso la sovranità monetaria e non è più in grado di emettere moneta. Gli investitori sono al corrente del fatto che con l'euro non possiamo ripagare sempre e puntuali il nostro debito dato che la moneta comune europea non è liberamente emessa dall’Italia, che la deve prendere in prestito dalle banche. La realtà è che le banche accumulano denaro e noi rimaniamo sempre nelle stesse condizioni  e più i mercati ci sfiduciano più il baratro del default si avvicina. 

     

    Il governo Monti ha inserito il pareggio di bilancio in Costituzione e come dice Barnard ciò comporta che l'Italia "Deve restituire ogni singolo centesimo di euro ai mercati dei capitali privati che stanno fuori dall'Italia" e tutto questo perchè l'Italia ha perso la sovranità monetaria. L'Italia non emette moneta da quando è entrata nell'euro. La BCE emette moneta al posto degli stati, e presta questi soldi solo agli investitori internazionali (grandi banche private) da cui gli stati prendono in prestito i soldi per servizi pubblici. Poi ovviamente gli stati devono restituire il prestito con l'interesse. La perdita della sovranità monetaria è stata l'inizio del tracollo dell'economia dell'Italia ma anche di Grecia, Spagna, Irlanda, Portogallo ossia tutti quegli stati a cui la Germania ha voluto imporre il pareggio in bilancio. 

     

    Ecco un'analisi della situazione che stiamo attraversando fatta proprio da Barnard (uno dei primi che in Italia ha cercato di diffondere la conoscenza della Modern Money Theory) qualche tempo fa in tv a L'Ultima Parola

     

     

  • elena1069elena1069

    Pubblicato IL 10/11/2012, ORE 19:50

    Appassionato di

    Scopri di più

    E' ovvio che le Banche hanno una forte importanza nel sistema economico di un Paese! Poi può essere che ci siano interessi di dubbia natura nella gestione del denaro. In quest'epoca le guerre non si fanno più, gli Stati si conquistano facendoli economicamente fallire, comprando il loro debito sottoforma di finanziamenti erogati in cambio di sovranità di uno Stato su un altro. Non importa se il popolo sarà ridotto alla fame!

    La cosa che mi ha schifato di più è il continuo rinvio degli stanziamenti pro terremoto. Alcuni Stati come l'Olanda, La Germania e l'Inghilterra si sono messi in mezzo e ne hanno rinviato l'approvazione! Se non è questa un'intransigenza...

    Nella CEE non c'è un sentimento di cooperazione e solidarietà, nemmeno din fronte ai disastri, alle calamità naturali ... Anche lo Stato italiano ha perso la sua sovranità, la prova è l'elezione di Mario Monti che non ha caso protegge gli interessi delle Banche ed è in sintonia con la cancelliera tedesca. Quale delle due autorità lo hanno messo lì dov'è?

  • paolo2048paolo2048

    Pubblicato IL 10/11/2012, ORE 14:33

    Appassionato di

    Scopri di più

    ce ne sono tante  risposte da dare, la prima sarebbe quella di togliere tuti i benefici ai deputati, senatori ed ex presidenti e tutta la fascia poliica vhe non ha a che fare. Secondo togliere a tutti coloro che beneficiano di più di una pensioe. Ed in fine portare tutti i politici ad uno stipendi di non oltre € 5.000.00 al mese tutto compreso. E l'italia uscirebbe fuori della crisi.

  • centurione38centurione38

    Pubblicato IL 10/11/2012, ORE 11:05

    Appassionato di

    Scopri di più

    Noi popolo siamo impotenti fino a che non scenderemo in piazza e verseremo per le strade il sangue di chi chi ci ha messo nelle mani delle banche ovvero la nostra classe politica.

  • alex5060alex5060

    Pubblicato IL 10/11/2012, ORE 09:45

    Appassionato di

    Scopri di più

    Il sig. Monti deve fare una sola cosa giusta: andarsene. Sta gestendo il paese con meri criteri di ragioneria, tagli verticali ed orrizontali senza guardare in faccia a nessuno, solo alla casta che fino ad ora non é stata minimamente attaccata. Uno statista non deve essere un ragioniere ma avere attenzione al cittadino e prima di tutto al sociale, ma per Monti il sociale é solo un peso. Esperienza che non si deve più ripetere, vero sig. Napolitano?

  • beduino31beduino31

    Pubblicato IL 09/11/2012, ORE 20:11

    Appassionato di

    Scopri di più

    Il punto nevralgico del sistema è che i ricchi, nella loro ottusa brama di possedere, non riescono a capire che la loro ricchezza deriva dai poveri, ovvero da coloro che pensano di poter spolpare all'infinito ed ai quali hanno già tolto in maniera indiretta, attraverso il sistema, tutto o quasi quello che avevano...!!..Cari signori, è il momento di aprire i cordoni della borsa, altrimenti vi troverete ad avere una montagna d'oro su un'isola deserta..!!

  • oliver149oliver149

    Pubblicato IL 09/11/2012, ORE 19:16

    Appassionato di

    Scopri di più

    si ma tanto pubblichi quel che ti pare

     

Aiuto

Per informazioni e problemi relativi ai Servizi Community

Aiuto

Fai una domanda

Invia