Chiusura Equitalia: da gennaio 2013 comuni nel caos. Che conseguenze avrà sui contribuenti? A chi spetterà la riscossione delle multe?

Sui media non se n'è parlato molto ma si tratta di una notizia che potrebbe interessare a molti: da gennaio 2013 una legge del 2011 stabilisce che Equitalia cessi l'attività nei comuni. Come riportato nell'articolo di Blitz Quotidiano che ho linkato la decisione di abbandonare Equitalia risale al governo Berlusconi e la legge dice che essa sospende l'attività coi Comuni restituendo quindi alle amministrazioni locali anche le cartelle che non sono ancora arrivate alla riscossione.

 

E' già stata trovata un ente che si sostituirà ad Equitalia? E che conseguenze avrà sui cittadini?

ilducapazzoilducapazzo

Pubblicata IL 01/10/2012, ORE 14:47 | Aggiornata IL 01/10/2012, ORE 14:56
77Leggi le risposte

Tag

Risposte Geniali

  • Miglior Risposta

    manfvonricht1manfvonricht1

    Pubblicato IL 01/10/2012, ORE 20:03

    Appassionato di

    Scopri di più

    Va via l' ente EQUITALIA che di equo ha solo il nome ( un ente vampiro, senza alcuna moralità e comprensione umana ) e, se ne aprirà un nuovo che, con ogni probabilità, cambierà il nome, forse qualche cosa che richiama filosofie angeliche, ma che nella realtà concreta si comporterà allo stesso modo del precedente. Un pò come i partiti politici,  che per illudere il popolo di lavarsi l'immagine pubblica e di rinnovarsi, cambiano spesso nome ma, di fatto, i politici, promesse e contenuti a chiacchere, sempre gli stessi.

    4 commenti:

    Leggi tutti i commenti

  • 54brontolo54brontolo

    Pubblicato IL 09/01/2013, ORE 02:14

    Appassionato di

    Scopri di più

    un vampiro in meno , ma tranquilli vedrete che se ne inventeranno un 'altro ,, davvero pensate che non ci dissangueranno piu' '' AH AH AH AH   ILLUSI

  • magomano1magomano1

    Pubblicato IL 31/12/2012, ORE 11:42

    Appassionato di

    Scopri di più

    l'incostitenza di equitalia.63 euro anno per rifiuti.una busta al mese costa circa 6 euro,mortale.

  • brummel47brummel47

    Pubblicato IL 30/12/2012, ORE 17:24

    Appassionato di

    Scopri di più

    Chiunque non rispetta la legge può essere perseguito, trattasi di magistrato, avvocato funzionario di Equitalia ecc.

    Equitalia è stata voluta da Visco ed è stata dotata di poteri con leggi votate dal parlamento. Opera pertanto nel ripetto dei poteri conferiti dal parlamento. Se questi sono eccessivi, spetta al governo apportare le opportune modifiche a termine di legge. Se Equitalia eccede dal suo mandato o non applica le leggi, spetta alla magistratura intervenire come del resto è successo nei casi di aste pilotate. Tengo a precisare che prima di Equitalia erano le banche ad occuparsi delle riscossioni coatte, qui entrava in gioco il clientelismo ed il meccanismo non funzionava.

  • angelo-19551angelo-19551

    Pubblicato IL 30/12/2012, ORE 17:14

    Appassionato di

    Scopri di più

    Equitalia è stata un fallimento.

    I motivi sono molteplici.

    1) I comuni prima di dare il mandato a equitalia per la riscossione  dovevano essere certi dei crediti e non stò parlando di multe.

    I comuni prima che trascorrevano i cinque anni per la prescrizione dei ntermini, notificavano ai cittadini  le cartelle di mancato pagamento, ma il 90 % erano il risultato di controlli superficiali , quindi non crediti reali.

    Il credito lo si può vantare se si è accertato, ma i comuni non facevano accertamenti ma controlli generici e notificavano il credito prima che si prescriveva.

    I comuni sapevano che i crediti non erano reali ma faceva comodo contabilizzarli nei bilanci e li contabilizzavano come future entrate per poter spendere e coprire le spese di appalti, in cattedrali nel deserto, in clientelismo politico con contratti ad amici e faccendieri.

    I cittadini non capaci di difendersi , o perchè l'onere  del consulente tecnico o legale era suoperiore alla somma contestata sceglieva di pagare.

    2) Equitalia era (ed è) piena di dirigenti incompetenti assunti per raccomandazione nel voto di scablio e per ricambiare i  favori agli amministrattori locali per le riscossioni affidate.

    3) Equitalia nel caos degli accertamenti superficiali (controlli) ci ha sguazzato dentro con spese legali, interssi di mora, e altri appigli  (tornaconto ad altri consuleti e faccendieri che traevano profitti con equitalia) .

    Il taglio alla spesa pubblica va fatta anche per questo in quanto i comuni i crediti li potavano in bilancio come entrate ma poi piancgevano per i debiti accumulati.

    I comuni AMMINISTRAZIONI LOCALI hanno il ruolo di gestire i servizi per i cittadini ma si sono trasformati in enti di assistenzialismo , ma non perché agli amministratori importava qualcosa del cittadino ma per clientelismo politico.

    Oggi ci troviamo a pagare sempre più tasse per coprire  le esigenze di cassa dei comuni, per poter mantenere strutture inutili , realizzate o incomplete.

    Sarà ancora da piangere quando tutti i politci sgomiteranno e si faranno clintelismo politico e populismo in cerca di rimpiazzare da qualche parte i dipendenti di equitalia.

    Da dare un "POSTO" non un lavoro! e siamo sempre la a caricare la spesa pubblica di nullafacenti!

     

  • brummel47brummel47

    Pubblicato IL 30/12/2012, ORE 17:03

    Appassionato di

    Scopri di più

    La casta non perde occasione per fare lievitare le spese, non bastava un ente, facciamone due. Nuovi impiegati, nuove sedi, nuove bolle di luce, gas, condizionamento, pulizie e quant'altro tanto alla fine sono sempre gli stessi stupidi che pagano.

    In Italia evasione o non evasione le tasse non diminuiranno mai, ci pensano loro ad aumentare la spesa.

  • pino7895pino7895

    Pubblicato IL 30/12/2012, ORE 16:49

    Appassionato di

    Scopri di più

    usate gli impiegati comunali....ci sono per questo e non sprecate soldi per altre agenzie.

Aiuto

Per informazioni e problemi relativi ai Servizi Community

Aiuto

Fai una domanda

Invia