Libero: "L'ultima del prof Monti: abbassare le buste paga". Possibile? Che effetti avrebbe sui consumi? E quanto ci costerebbe?

Ho letto un articolo di Libero che ha un titolo molto interessante "L'ultima del prof Monti: abbassare le buste paga". Per ora sembra si tratti solo di una proposta ma il governo sembra stia ragionando sull'ipotesi di non legare più i salari all'aumento dei prezzi. Così facendo Monti abbraccerebbe la proposta del 2008 fatta da Trichet che invitava i governi nazionali a evitare di ancorare i salari all'inflazione per il rischio di "innescare una spirale salari-prezzi con ricadute negative sull’occupazione e sulla competitività".

 

Come tutte le proposte fatte in passato dal governo Monti, che potevano portare ad una rivolta senza precedenti (vedi la proposta di bloccare le tredicesime a statali e pensionati) da Roma è arrivata l'immediata smentita sul possibile disarcionamento dei salari dall'aumento del costo della vita. Quello che è certo è che per l'inizio di ottobre Monti attende proposte che mirino ad a invertire il trend del differenziale costo del lavoro-produzione.

 

Qual è la verità? Che effetti avrebbe tale decisione sui cittadini? E quanto ci costerebbe?

kobayashi87kobayashi87

Pubblicata IL 24/09/2012, ORE 09:34 | Aggiornata IL 24/09/2012, ORE 09:43
152Leggi le risposte

Risposte Geniali

  • Miglior Risposta

    zetamarcozetamarco

    Pubblicato IL 24/09/2012, ORE 21:30

    Appassionato di

    Scopri di più

    In genere evito sempre di riportare esperienze personali, ma un'eccezione ogni tanto me la concedo: perdonatemi.

     

    Il Dirigente PUBBLICO del mio settore prende oltre 5000 euro al mese, netti, e in ufficio si presenta per sole 3 ore al giorno. Costantemente col telefonino aziendale all'orecchio, tratta affari privati alla luce del sole, ritarda volutamente le pratiche per fare in modo che gli interessati vadano da lui per ottenere "il favore" di accelerarle. Cambia auto ogni anno.

    Inoltre: colleghi fannulloni che spariscono strategicamente quando c'è da rimboccarsi le maniche, personale incompetente che a stento riesce a mantenere la penna in mano. Elementi validi che alla lunga si adeguano al modus operandi dei colleghi più "furbi" poiché a fine mese lo stipendio è identico per tutti, ragion per cui...

     

    Non credo di essere l'unico a poter raccontare una situazione simile. La pubblica amministrazione è un PROFONDO e OSCURO CALDERONE in cui nessuno si azzarda a mettere le mani per paura di sprofondare, ad eccezione dell'ex ministro Brunetta col suo tentativo fallimentare di riordinare alcune cose.

     

    Che il caro premier Monti si faccia due conti in merito, stiamo andando oltre il limite del sopportabile.

     

     

    Abbasare le buste paga?

     

    - che si aumentino massicciamente le sanzioni per chi infrange il codice della strada

    - si voti un DL che vieti all'istante le spese di rappresentanza negli enti pubblici

    - lo stesso per un DL che vieti l'utilizzo di consulenze esterne se nell'ente sono presenti qualifiche competenti

    - si preveda una verifica a tappeto di quelle competenze interne dichiarate dal lavoratore, chi non è capace venga retrocesso di livello

    - si butti fuori chi - spesso e volentieri - si assenta senza motivo dal proprio posto di lavoro per sostituirli  con precari e disoccupati che attendono da anni

    - si elimini la totalità delle province, senza quegli sciocchi requisiti per salvarne alcune

    - si facciano lavorare i carcerati, che si paghino almeno vitto e alloggio

     

     

     

    Dopo una riforma del genere si permetta anche di ritoccare la mia busta paga, sarà un boccone meno amaro da mandar giù e si accetterà anche il fatto che - nonostante gli sbandierati buoni propositi - parlamentari di ogni generazione hanno sempre ritoccato al rialzo le loro retribuzioni.

    14 commenti:

    • zetamarcozetamarco

      Pubblicato IL 02/10/2012, ORE 14:06

      Appassionato di

      Scopri di più

      @kinkigor61: il problema è che la legislazione attuale non permette nessun tipo di soluzione. Se denunciassi qualcosa potrebbero veificare solo l'utilizzo improprio del telefonino aziendale e solo e unicamente mediante intercettazione. Per ottenere un permesso simile la Procura dovrebbe avere "dietro" una forte spinta politica. Parlando dei dipendenti che si eclissano quando c'è da lavorare: potrebbero ricevere un input dal direttore (che non è uno stinco di santo) ma solo verbalmente poiché un ordine scritto sarebbe preso come procedura di mobbing e per tali ragioni sarebbe un'arma a doppio taglio per il dirigente stesso, il quale dovrebbe dimostrare ufficialmente il poco rendimento del lavoratore. E qui casca l'asino: non esistono norme specifiche per valutare scientificamente e senza ombra di dubbio la cattiva condotta dell'impiegato (anche se ufficiosamente tutti sanno che per una determinata pratica occorrono due giorni e non due settimane). Nel mio settore 6 anni fa una cosa simile avvenne, ad un collega bastò un certificato medico per arrestare il controllo. Controllo che, lo ripeto, è carente e del tutto inadeguato e lo resterà fin quando non verrà riformato il metodo di verifica sull'operato di funzionari e impiegati pubblici. Allo stato attuale delle cose sono protetti e legittimati a fare ciò che vogliono.

    • oliver149oliver149

      Pubblicato IL 11/11/2012, ORE 00:36

      Appassionato di

      Scopri di più

      questi 3 sono fiorito polverini e lusi

    Leggi tutti i commenti

  • linolino17linolino17

    Pubblicato IL 12/11/2012, ORE 10:55

    Appassionato di

    Scopri di più

    Se si abbassano le loro che gli euro gli entrano dalla finestra ma non sono daccordo di abbassare le nostre pensioni e le buste paga di chi lavora con fatica <, cioe' noi

  • restauratri1restauratri1

    Pubblicato IL 10/11/2012, ORE 00:39

    Appassionato di

    Scopri di più

    Sono una mamma di un bimbo di 5 anni e sono disoccupata da 10 mesi...(QUANDO VADO A CERCARE LAVORO MI GUARDANO COME SE CHIEDESSI LA LUNA...) Mentre tornavo a casa stasera ho sentito alla radio una notizia allucinante (insieme a molte altre- SONO SEMPRE PEGGIO OGNI GIORNO CHE PASSA): qualche bel furbo con il proprio DERETANO al calduccio della sua sedia, ha pensato bene di trovare una soluzione agli sprechi..."si spengono i termosifoni a scuola"...MA DICO: CHE SI SPENGANO I TERMOSIFONI A ROMA, SI ABBASSINO I LORO STIPENDI, SI TOLGONO TUTTI I PRIVILEGI E I VITALIZI E  SI FA UN BEL RASCHIAMENTO NEGLI UFFICI PUBBLICI.... E CON TUTTI I BAMBINI MALATI SI VA A CASA LORO PER LE MEDICINE..... MA DICO COSA SI FUMANO TUTTO IL GIORNO?!?

  • barresiobarresio

    Pubblicato IL 04/11/2012, ORE 21:11

    Appassionato di

    Scopri di più

    Mi chiedo,perchè i nostri deputati sostengono questo governo? Forse perchè garantisce le truffe dei nostri cari rappresentanti del popolo? MONTI CI HAI ROTTO

  • frenki26frenki26

    Pubblicato IL 02/11/2012, ORE 17:36

    Appassionato di

    Scopri di più

    la pensione deve essere calcolata in base a quanto si è pagato:le baby pensioni ,i vtalizi dei parlamentari e tutte lecose di questo tipo non rispondono a questi requisiti  sono tutti da ricalcolare altro che diritto aquisito  perche qui diritti aquisiti non esistono più

  • campielcampiel

    Pubblicato IL 15/10/2012, ORE 18:31

    Appassionato di

    Scopri di più

    questa è la dimostrazione che non si sono bevuti i cervelli, semplicemente sono sempre stati senza. Il limite alla deficienza e stupidità non conosce mai fine.

  • hofattounsogno1hofattounsogno1

    Pubblicato IL 07/10/2012, ORE 10:06

    Appassionato di

    Scopri di più

    naturalmente quella dei lavoratori dipendenti

Aiuto

Per informazioni e problemi relativi ai Servizi Community

Aiuto

Fai una domanda

Invia