Donna sconfigge il cancro con cura Di Bella ma l'Ausl chiede il risarcimento per le terapie. Perchè? Non era considerata efficace?

Girando in rete ho trovato una notizia che merita di essere commentata per quanto sia paradossale: a Bologna una ragazza ha sconfitto il cancro con la terapia Di Bella ma l'Ausl chiede il risarcimento. Barbara Bartorelli è riuscita a tornare alla vita grazie alla terapia del compianto dott. Di Bella ma la regione ha chiesto il risarcimento delle terapie ed il giudice le ha dato ragione: questa terapia non era tra quelle considerate efficaci e la sperimentazione avvenne su un tipo di cancro diverso da quello dell’imprenditrice.

 

Quanto deve risarcire? Non è un'ingiustiza chiedere il risarcimento? Il metodo Di Bella non è ancora stato riconosciuto?  

kobayashi87kobayashi87

Pubblicata IL 20/09/2012, ORE 11:25 | Aggiornata IL 20/09/2012, ORE 11:31
66Leggi le risposte

Risposte Geniali

  • Miglior Risposta

    loretta80loveloretta80love

    Pubblicato IL 20/09/2012, ORE 11:28

    Appassionato di

    Scopri di più

    La vicenda che ha vissuto Barbara è un'epopea in quanto nel 2003 si ammala e le viene diagnosticato il cancro di Hodgkin, inizia così il classico ciclo di chemioterapia che però si rivelano inutili (qualche tempo fa alcuni studiosi avevano detto che la chemioterapia favorisce la crescita del tumore). La soluzione sarebbe quella di ricorrere alla chirurgia senza sapere con quale esito ma lei decide allora di ricorrere al metodo Di Bella.

     

    Le cure sono costate 2 mila euro (cifra che Barbara non aveva a disposizione), decide di rivolgersi ai giudici che avendo le prove che la cura sta dando risultati decidono di sovvenzionarla. A distanza di alcuni anni dalla guarigione completa della donna la Ausl locale decide di impugnare la sentenza perchè "Una sperimentazione ministeriale stabilì che era inefficace" e di chiederle il rimborso. Ora per Barbara l'ultima possibilità è la Cassazione altrimenti dovrà rivolgersi alla Corte Europea e dice "E’ ingiusto questo sistema che ti obbliga a pagare se guarisci: ho la colpa di essere guarita? Non è uno Stato quello che ti impedisce di curarti".

     

    Cosa ne pensate della vicenda considerando che Umberto Veronesi ha dichiarato il metodo Di Bella efficace dopo anni di boicotaggio da parte dei medici?

    4 commenti:

    • estrellab5myg3estrellab5myg3

      Pubblicato IL 21/09/2012, ORE 10:04

      Appassionato di

      Scopri di più

      Ma il problema che fu sollevato all'epoca da Di Bella riguardava proprio i costi se non erro. Infatti lui diceva che il suo metodo sarebbe costato pochissimo, tant'è che le cure riconosciute costano ben oltre i 2 mila euro. Evidentemente qualcuno si è sentito scornato!!!

    • peterpan112peterpan112

      Pubblicato IL 21/09/2012, ORE 14:57

      Appassionato di

      Scopri di più

      Quando leggo certe affermazioni ( qualche tempo fa alcuni studiosi avevano detto che la chemioterapia favorisce la crescita del tumore), mi chiedo perché si parla senza informarsi? E' vero , ma questa affermazione è venuta fuori a proposito del tumore alla prostata di cui era già noto da tempo che la chemioterapia non dava risultati efficaci anzi in alcuni casi ne agevolava la progressione, ed è venuta alla ribalta del grande pubblico perché è allo studio come rimediare a tutto questo. Quanto alla cura Di Bella ricordo che anche tra coloro che vanno a Lourdes avvengono delle guarigioni inspiegabili ma questo non vuol dire che questi viaggi della speranza facciano guarire.

    Leggi tutti i commenti

  • peppe547peppe547

    Pubblicato IL 05/10/2012, ORE 14:14

    Appassionato di

    Scopri di più

    ppena inserita

    x tatanka 116

    Molti giornali, come dici tu, intervistarono molti pazienti guariti

    dopo la cura Vieri e testimoniarono la loro completa guarigione.

    Informati!!!

    Nel 2010 in Canada', fin dal 2007, hanno sperimentato sul glioblastoma l'uso del dicloroacetato simile all'aceto di Vieri e poi sentenziato: Aceto di vino, uno dei composti del cocktail terapeutico, per curare il cancro come diceva il dott. Vieri nel '60!!!

     

  • peppe547peppe547

    Pubblicato IL 05/10/2012, ORE 14:11

    Appassionato di

    Scopri di più

    x tatanka 116

    Molti giornali, come dici tu, intervistarono molti pazienti guariti

    dopo la cura Vieri e testimoniarono la loro completa guarigione.

    Informati!!!

    Nel 2010 in Canada', fin dal 2007, hanno sperimentato sul glioblastoma l'uso del dicloroacetatto simile all'aceto di Vieri e poi sentenziato: Aceto di vino, uno dei composti del cocthail terapeutico, come diceva il dott. Vieri nel '60!!!

  • ac2456ac2456

    Pubblicato IL 24/09/2012, ORE 23:53

    Appassionato di

    Scopri di più

    Ma,forse lo avrebbe sconfitto comunque;non credo molto alla cura Di Bella per esperienza personale

  • topspin8topspin8

    Pubblicato IL 24/09/2012, ORE 22:24

    Appassionato di Stipendi politici

    Scopri di più

    cose che succedono in ITALIA,purtroppo un malato costa troppo perciò deve MORIRE.EVVIVA l'ITALIA

  • roberto1336roberto1336

    Pubblicato IL 24/09/2012, ORE 22:21

    Appassionato di come lucidare marmo opacizzato

    Scopri di più

    la grande ....scienziata ROSY BINDI !!!!! e' riuscita a ridicolizzare il PROF. DI BELLA (era appoggiato dalla Destra e al governo c'era il centro-sinistra) con la sua banda di professori. Spero ,invano, di non vedere piu' certi personaggi.  Roberto.

  • giesse51giesse51

    Pubblicato IL 24/09/2012, ORE 21:39

    Appassionato di

    Scopri di più

    E' un'altro caso, emblematico, della pochezza morale (oltre che materiale) delle cosiddette "istituzioni", magistratura compresa.

    Ricordo benissimo la cosiddetta "sperimentazione" del metodo " Di Bella". Il ministro della sanità Rosi Bindi, in combutta col prof. Garattini dell'"agenzia del farmaco" e Livia Turco (non si sa a che titolo); misero in atto una "sperimentazione" del metodo Di Bella che era già fallita prima di partire. Infatti vennero ammessi alla sperimentazione solo i "moribondi", cioè quelli che avevano al massimo, un mese di vita. Questa "associazione a delinquere" dei vertici della sanità aveva come scopo il "sicuro" fallimento della sperimentazione...   

Aiuto

Per informazioni e problemi relativi ai Servizi Community

Aiuto

Fai una domanda

Invia