Financial Times: "Banche Usa si preparano al crollo dell'euro". In che modo? Crac della moneta unica sempre più vicino?

Secondo un articolo del Financial Times mentre i mercati sembrano aver trovato un po' di ottimismo nella potenziale fine della crisi negli Stati Uniti le banche si stanno invece preparando al possibile crollo della moneta unica europea. L’ipotesi che mettono in conto è quella di una potenziale uscita di uno dei Paesi più deboli (Italia, Grecia, Spagna, Irlanda, Portogallo), se non addirittura quella del collasso dell’intera Unione monetaria.

 

Un banchiere senior, che ha voluto rimanere nell'anonimato, intervistato dal giornale ha detto "Noi ci stiamo preparando a una completa rottura dell'euro nei prossimi 18-24 mese. Una volta che la possibilità che ciò accada supera il 5%, allora il concretizzarsi del fenomeno diventa inevitabile nel corso del tempo". Sembra quindi che le parole spese da Draghi poco tempo a sostegno dell'euro non stiano avendo l'effetto di iniezione di fiducia che in molti si aspettavano.

 

Inutile allarmismo? In che modo le banche si preparano al crac dell'euro? Meglio un'uscita programmata dalla moneta unica?

ballerino198ballerino198

Pubblicata IL 08/08/2012, ORE 15:11 | Aggiornata IL 08/08/2012, ORE 15:35
43Leggi le risposte

Risposte Geniali

  • Miglior Risposta

    wranglywrangly

    Pubblicato IL 10/08/2012, ORE 18:24

    Appassionato di trentino alto adige

    Scopri di più

    il banchiere senior se fosse in grado di essere sincero direbbe: "noi stiamo lavorando per una completa rottura dell'euro, così avrebbero un senso tutte le menzogne delle agenzie di rating e il fatto che non siamo più in grado di racimolare soldi con qualche guerra in giro, ormai alle balle sulle armi di distruzione di massa non ci crede nessuno e dobbiamo arrangiarci in altri modi"

    1 commento:

    • thebuilderthebuilder

      Pubblicato IL 29/08/2012, ORE 20:51

      Appassionato di

      Scopri di più

      BRAVO, non potevi dare risposta piu' corretta, condivido in pieno, ti appoggio e aggiungo, per qualcuno non lo ricordasse, che l'Euro e' andato in crisi da quando le piu' potenti Economie dell'Est, per prima la Cina, hanno paventato la possibilita' che la valuta di scambio nei grossi volumi commerciali internazionali diventasse l'Euro invece del dollaro americano. Che coincidenza di eventi, eh?

  • cossmar1961cossmar1961

    Pubblicato IL 03/03/2013, ORE 19:57

    Appassionato di

    Scopri di più

    I soldi sono uno strumento non una ricchezza, pensate a tutte le belle cose che circolano in Italia, quelle che non ci sono possiamo inventarle. Questa è l'unica cosa che la famosa carta di credito non può acquistare: IL NOSTRO GENIO!!

  • marinanomarinano

    Pubblicato IL 12/11/2012, ORE 11:40

    Appassionato di

    Scopri di più

    SPERO KE L'EURO SI ROMPE AL PIU PRESTO

  • clc75clc75

    Pubblicato IL 07/10/2012, ORE 11:59

    Appassionato di auto, donne, moto, motori, viaggi

    Scopri di più

    Se vogliamo salvarci ritorniamo subito alla lira obbligando i commercianti che nel passaggio hanno raddoppiato i prezzi ora rivalutando tutti gli articoli alla metà ...

  • tinto123tinto123

    Pubblicato IL 24/09/2012, ORE 22:33

    Appassionato di

    Scopri di più

    LA SPECULAZIONE NON HA LIMITI. SI SCOMMETTE SULL'AUMENTO DEI GENERI ALIMENTARI AFFAMANDO LE POPOLAZIONI DEL TERZO MONDO.LE BANCHE VENGONO AIUTATE DALLO STATO PER DANNEGGIARE LA STESSA ISTITUZIONE CHE LE HA AIUTANTE CON CENTINAIA DI MILIARDI DI EURO. ALTRO .....DITE VOI. 

  • aldo564aldo564

    Pubblicato IL 14/09/2012, ORE 15:04

    Appassionato di

    Scopri di più

    Gli USA in poco tempo si stanno sbarazzando dell' Europa che aveva "osato" creare una moneta forte. Come? E' semplice e nessuno se ne accorto: farci spendere milioni e milioni di euro (al disopra delle nostre possibilità) nelle zone di guerra in cui erano coinvolti oppure ci hanno coinvolto. Poi dare il via a milioni e milioni di immigrati da mantenere e il gioco è fatto.

  • bblapinetadiregbblapinetadireg

    Pubblicato IL 04/09/2012, ORE 22:40

    Appassionato di

    Scopri di più

    L'auspicato crollo dell'euro da parte degli USA non è nemmeno ipotizzabile, in primis (come diceva Totò) l'Euro vale più del dollaro e pur ammettendo una manovra di svalutazione con emissione di nuova carta moneta il problema sarebbe presto risolto.  Invece gli USA stanno giocando sporco perchè essi emettono carta moneta non in virtù della ricchezza prodotta  negli states ma per la ricchezza prodotta nell'intero pianeta, ma se l'Europa riuscirà a dare maggiore stabilità alla sua moneta allora avverrà che il commercio internazionale utilizzerà sempre di più la nostra divisa come mezzo di scambio e gli USA  retrocederenno in serie B.   Questa da parte degli americani  è una grande partita a poker  e loro stanno bleffando alla grande e si stanno giocando tutto, la BCE continua la sua strada per il risanamento che non sarebbe stato necessario se alcuni paesi tra i quali l'Italia di Berlusconi avessero rispettato  seriamente il patto di stabilità. 

Aiuto

Per informazioni e problemi relativi ai Servizi Community

Aiuto

Fai una domanda

Invia