Allarme FMI: "Se l’Eurozona non farà qualcosa di drastico, l’Irlanda è condannata al default". Stesso rischio lo corre l'Italia?

Ho letto un articolo di Barnard dal titolo "Quelli come noi" che ritengo molto interessante poichè commenta un'affermazione dell'FMI che dice "Dublino che non ce la farà a tornare alla vita, che se l’Eurozona non farà qualcosa di drastico, l’Irlanda è condannata al default".

 

L'Irlanda ha accettato il salvataggio della UE e del FMI, ha applicato i dogmi dell'austerity col massimo impegno ed ora che ha tutti i parametri deficit-debito-inflazione esattamente voluti sono stati rispettati, parametri che come dice Barnard "Sono i parametri virtuosi che secondo la UE e il FMI sono la via del risanamento", Beaumont (il capo della missione del Fondo Monetario Internazionale in Irlanda) dice "Sorry my dear Ireland" ossia che la sua unica salvezza dipende dall’eventuale ritorno di fiducia degli investitori nell’intero progetto dell’Eurozona”.

 

Ulteriore prova che le politiche di austerity sono sbagliate? Succederà lo stesso anche a Spagna, Grecia e Italia?

loretta80loveloretta80love

Pubblicata IL 18/06/2012, ORE 12:42 | Aggiornata IL 18/06/2012, ORE 12:56
20Leggi le risposte

Risposte Geniali

  • Miglior Risposta

    kobayashi87kobayashi87

    Pubblicato IL 18/06/2012, ORE 12:48

    Appassionato di

    Scopri di più

    Scusate ma questa è una contraddizione inaccettabile. E cito le parole dell'articolo di Barnard "Dopo aver predicato con perentoria e sprezzante certezza che è il rigore dei conti pubblici la via della salvezza per le cicale dell’Eurozona; dopo averci, averli, fatti sentire dei balordi MAIALI-PIIGS; dopo averci inflitto i volti ributtanti dei probi Draghi, Lagarde, Monti, Von Rompuy, e dei loro buffoni di corte alla Giavazzi, Giannino e Bini Smaghi; dopo averci costretti a respirare  il fiato fetido del rigore dei conti e dei necessari sacrifici che sono torture sociali in queste ore per milioni di irlandesi e italiani e greci e spagnoli e portoghesi... dopo tutto questo il FMI gli va a dire che no, era tutto sbagliato".

     

    Le politiche di austerity per l'Irlanda non sono servite a nulla ed anzi è il paese è sempre più al collasso: i tassi sui suoi titoli sono più alti oggi di quando si arrese al FMI e alla UE due anni fa. la politica di austerity che molti governanti sostengono in Europa non ha dato gli esiti sperati e ne sono un esempio la Grecia e la Spagna. Con l'austerità non si fa altro che indebolire il potere di acquisto dei cittadini e a divulgare l'idea tra molti esperti che facendo così l'Europa non fa altro che suicidarsi come ha detto Krugman che sostiene "E' importante cancellare l'effetto distruttivo dei tagli di spesa e restituire le prestazioni del Welfare State".

     

    Qualche tempo fa il FMI aveva dichiarato che la crisi durerà altri 5 anni ma Barnard fa un'analisi corretta di ciò che ci aspetta "Gli investitori non si convinceranno mai che l’euro è un affare, perché lo capiscono, lo conoscono, sanno chi l’ha creato e perché. Non se ne esce. Offriamo una preghiera per l’Irlanda che non ha scampo. Mi si stringe lo stomaco dalla furia. In coda ci siamo noi"

  • oliver149oliver149

    Pubblicato IL 19/07/2012, ORE 02:11

    Appassionato di

    Scopri di più

    l'italia che ancora non è fottuta stà in buone mani affinche questo avvenga

  • danilo294danilo294

    Pubblicato IL 06/07/2012, ORE 16:23

    Appassionato di

    Scopri di più

    ma prima di ogni intervista sia a politici e economisti ma gli fate l'antidoping cosi magari ripassano dopo qualche giorno a rilasciare l'intervista

  • antonino399antonino399

    Pubblicato IL 25/06/2012, ORE 23:15

    Appassionato di

    Scopri di più

    Perchè non prendere i beni delle religioni ?

    1 commento:

  • luigi1159luigi1159

    Pubblicato IL 25/06/2012, ORE 22:07

    Appassionato di

    Scopri di più

    In primis è da rilevare chein italia la casta non molla l'osso (regioni, provincie e annessi)che sono carrozzoni che servono solo a creare poltrone e a dilatare la spesa pubblica. Ciò premesso la poltica delle tasse per coprire il debito pubblico e gli sprechi federo seccessori è destitnata far saltare il banco e senza crescità prima o poi il default arriva : Allora bisogna eliminare le regioni le provincie che veramente non servono ai cittadini ( è chiaro e palese che servono solo al sottobosco politico) e ritornare alla moneta nazionale o fare una europa unita politicamente e economicamente: Altrimenti arriveremo alla dittatura o alla rivoluzione.

  • norman17norman17

    Pubblicato IL 25/06/2012, ORE 19:50

    Appassionato di

    Scopri di più

    La politica del rigore abbatte la domanda interna e tutti diventiamo più poveri, banche comprese, gli unici paesi che resistono sono i paesi in cui resiste e si mantiene ancora alta la domanda interna sia per effetto di provvedimenti legislativi anche datati, sia per un nazionalismo strisciante che tende a privilegiare i prodotti nazionali (vedi Francia e Germania). Quando, anche in questi paesi, verrà meno questa spinta perchè il mercato globale impoverisce tutti, allora, solo allora si cercherà di abbandonare il rigore, ma sarà tardi.................... !

  • alberto0902alberto0902

    Pubblicato IL 25/06/2012, ORE 16:39

    Appassionato di

    Scopri di più

    Rispetto a qualche mese fa, ora le opinioni, che io leggo, convergono. Tutti hanno capito in che situazione ci hanno messo.

    Occorre capire come uscirne prima che siano riusciti a completare il loro disegno di nostra poverta'.

    Ci sarebbe da dire .... questo e' un disegno di destra ... votiamo a sinistra.... vedi Francia.

    Ma se Bersani e' il piu' convinto sostenitore di Monti? Se il sindacato accetta tutto?

    Ora dobbiamo capire come passare dalle comuni convinzioni ai fatti.

    Occorre andare a votare ed avere un referente che ci possa liberare da questa situazione. Altrimenti ... il peggio.

Aiuto

Per informazioni e problemi relativi ai Servizi Community

Aiuto

Fai una domanda

Invia