Chi controlla?

Stanno impazzando le vendite attraverso Internet che si rivelano vere e proprie truffe, le statistiche ufficiali ipotizzano un 50/60% , ma penso saremo intorno all'80%. Vengono spacciati per prodotti di marca dei "tarocchi" anche fatti male. Presumo che queste vendite siano incontrollate ed effettuate in assenza di licenza ma, cosa più interessante: sono assoggettate al regime fiscale cui sottostanno i commercianti in genere?

boatiboati

Pubblicata IL 06/06/2012, ORE 16:02
1Leggi la risposta

Risposte Geniali

  • vupiennevupienne

    Pubblicato IL 11/06/2012, ORE 18:38

    Appassionato di

    Scopri di più

    Credo che chi vende materiale contraffatto non sia in regola nemmeno con tutto il resto della parte burocratica, non per niente quando sopraggiungono i controlli poi li fanno chiudere.

    Internet purtroppo si presta a questo genere di cose, sta nell'acquirente ad essere cauto e accertarsi che il prodotto venduto non sia una truffa.

    Lo si può capire da molte cose, come dalla poca professionalità grafica del sito che propone il prodotto, o da uno strano prezzo un po' troppo basso per un prodotto costoso, o ancora da una provenienza dubbia rispetto a quella che sarebbe l'originale. Temo inoltre che in caso di acquisto di materiale contraffatto se la denuncia non parte dall'acquirente stesso ma da qualcun altro e poi si risale agli acquirenti, anche questi possono passare dei guai ed essere accusati di "incauto acquisto".

Aiuto

Per informazioni e problemi relativi ai Servizi Community

Aiuto

Fai una domanda

Invia