Tassare i capitali nascosti in Svizzera: quanti soldi entrerebbero nelle casse dello Stato italiano? Diminuirebbero le tasse?

Ho letto su Informarexresistere che il Commissario europeo alla fiscalità ha dichiarato la “piena conformità” col diritto comunitario degli accordi stipulati da diversi paesi europei con la Svizzera che prevedono che sui capitali esportati in Svizzera da evasori fiscali sia prelevata una quota sostanziosa che finirà nelle casse dei rispettivi Stati, in cambio questi capitali potranno rimanere in Svizzera. All'accordo hanno già aderito Austria, Germania e Inghilterra.

 

Anche il Governo Monti ha deciso di muoversi in questa direzione per iniziare a tassare i capitali italiani nascosti in Svizzera.

 

Quanti soldi entrerebbero nelle casse dello Stato? Perchè il Governo Monti non si è mosso prima anzichè continuare a tassare noi cittadini? Come potrebbero essere utilizzato questo denaro?

poetamaleficopoetamalefico

Pubblicata IL 03/05/2012, ORE 14:26 | Aggiornata IL 04/05/2012, ORE 12:39
35Leggi le risposte

Risposte Geniali

  • Miglior Risposta

    ilducapazzoilducapazzo

    Pubblicato IL 03/05/2012, ORE 14:34

    Appassionato di

    Scopri di più

     

    Monti ha ufficializzato di voler stringere accordi con la Svizzera per tassare i capitali nascosti dagli evasori italiani nelle banche elvetiche e ha affermato: "Considereremo ex novo l’intera materia". Il Capo del Governo fissa la prima condizione: il rispetto dei trattati sulla tassazione dei lavoratori frontalieri che “Il Canton Ticino ha sospeso unilateralmente”.

     

    Potrebbero entrare nelle casse dello Stato circa 50 miliardi di Euro. Il 13 aprile l’Austria ha siglato un accordo con la Svizzera in base al quale può prelevare una quota fissata al 30% della cifra complessiva che è ben lontana dal misero 5% richiesto a suo tempo da Tremonti. Un cittadino inglese o tedesco che possiede capitali in una banca elvetica oltre a sanare la precedente posizione dovrà versare un’imposta annuale allo Stato ove è residente, altrimenti il conto dovrà essere chiuso. Se il governo attuale decidesse di attuare una politica simile a quella dell'Austria in un batter d'occhio entrerebbe nelle casse italiane una cifra di 10 miliardi più alta rispetto alla finanziaria da poco varata e 10 volte l'importo annuo che si realizzerebbe con l'incremento dell'Iva al 23% finora previsto dal prossimo ottobre. E questo senza effetti recessivi e in ossequio all’equità vera.

     

    Nel 2008 la stessa Commissione Ue aveva elaborato alcune stime secondo le quali sui 3.300 miliardi di Euro depositati all'epoca in Svizzera la metà sarebbe stata di origine straniera e di questi 180 miliardi di provenienza tedesca, 70 in arrivo dall'Inghilterra e 120-150 di origine italiana. Di questi circa 60 miliardi sarebbero già stati rimpatriati con lo scudo fiscale del 2009 e successive proroghe.

     

    Perchè il Governo Monti non decide di fare questo accordo con la Svizzera? Perchè preferisce preferisce svuotare il portafoglio degli italiani con continue stangate (aumenti delle accise sulla benzina, introduzione dell'IMU, innalzamento dell'IVA...) andando a ridurre sempre di più il loro potere d'acquisto. L'obiettivo è raggiungere il pareggio di bilancio (introdotto anche in Costituzione) anche se ciò vuol dire puntare sull'austerità attraverso un continuo aumento del peso fiscale. Ma le misure di austerity non fanno altro che accelerare la recessione anzi, come dichiara il Premio Nobel Joseph Stiglitz in una intervista a The European Magazine e riportata anche dal blog di Panorama, l'austerità porterà ad una doppia recessione.

     

    Per ora il governo si è concentrato soprattutto nella lotta all'evasione fiscale interna con controlli a tappeto su tutto il territorio italiano con controlli che hanno l’obiettivo di verificare il corretto adempimento delle norme in materia fiscale e tributaria. Ma la politica anti-evasione oltre a essere fatta sul fronta nazionale andrebbe fatta anche sul fronte internazionale per colpire gli evasori di grande portata e che assicurerebbero maggior gettito alle tasse dello Stato.

    1 commento:

    • hofattounsogno1hofattounsogno1

      Pubblicato IL 17/06/2012, ORE 14:51

      Appassionato di

      Scopri di più

      tutti questi sacenti economisti conoscono le finalità dell'Europa e dei suoi tirapiedi Monti e soci per l'Italia? Me lo chiedo perchè con l'andata in Europa senza alcun si o no da parte del popolo, si va sempre peggio. Poi ognuno è libero di pensarla come meglio crede.

  • mendrismendris

    Pubblicato IL 15/09/2013, ORE 21:35

    Appassionato di

    Scopri di più

    I problemi italiani devono essere risolti in Patria. L'esportazione di capitali italiani in Svizzera continua, quasi 20 miliardi di EUR al mese lo scorso anno: e non si trattava necessariamente di evasori, di mafiosi, di canaglie. E' il risultato di una realtà di un Paese che non funziona e con cittadini che preferiscono un Paese confinante attrattivo e funzionante.  Speculare su un eventuale ricavo da accordi bilaterali è poco serio:  noi svizzeri non siamo certamente arrendevoli nei confronti dell'Italia che ci ha inseriti in alcune black list. Calma...

  • hofattounsogno1hofattounsogno1

    Pubblicato IL 15/09/2012, ORE 17:19

    Appassionato di

    Scopri di più

    Mario la convenzione non la fate perchè voi e i magnaccia politici da sempre avete fondi neri in Svizzera. Trovatevi un' altro paradiso e poi convenzionatevi o no!!!! bella mario saludi

  • hofattounsogno1hofattounsogno1

    Pubblicato IL 07/09/2012, ORE 11:07

    Appassionato di

    Scopri di più

    i condottieri di stato e salvatori del paese,  prima nasconderanno i soldi che hanno depredato al cittadino italiano e portati in Svizzera, presso altro paradiso si consiglia quello vicino alla Svizzera. Dopo monteranno una grande campagna contro l'evasione, che solo così si salva il paese, che diversamente torniamo nel tunnel, che la ripresa è sconfiggere l' evasione ecc., ecc.,  ed infine  nasce la convenzione che frega quei poveracci che hanno portato due risparmi oltre frontiera. Viva l'Italia, viva la Repubblica, viva tutto, viva tutti

  • hofattounsogno1hofattounsogno1

    Pubblicato IL 07/09/2012, ORE 11:04

    Appassionato di

    Scopri di più

    i ladroni di stato prima nasconderanno i soldi depredati al cittadino italiano e portati in Svizzera, presso altro paradiso si consiglia quello vicino alla Svizzera. Dopo monteranno una grande campagna contro l'evasione, che solo così si salva il paese, che diversamente torniamo nel tunnel, che la ripresa è sconfiggere l' evasione ecc., ecc.,  ed infine  nasce la convenzione che frega quei poveracci che hanno portato due risparmi oltre frontiera. Viva l'Italia, viva la Repubblica, viva tutto, viva tutti

  • quartulli1quartulli1

    Pubblicato IL 07/09/2012, ORE 09:03

    Appassionato di

    Scopri di più

    non tasseranno mai i conti svizzeri, per il semplice motivo che un ladro non ruba mai in casa sua

  • romano206romano206

    Pubblicato IL 19/08/2012, ORE 16:04

    Appassionato di

    Scopri di più

    Se dovete cercare capitali in Svizzera,cercate sotto il nome di Monti ora presidente del consiglio della repubblica italiana.Mai eletto a quella carica "OSURPATORE" E BEN PENSANTE.   

Aiuto

Per informazioni e problemi relativi ai Servizi Community

Aiuto

Fai una domanda

Invia