Come si prepara una buona pizza?

Avete qualche suggerimento per fare una buona pizza fatta in casa? Ditemi i vostri segreti!!!

http://digilander.libero.it/SandaliAlSole/pizza.jpg

asuibastuniasuibastuni

Pubblicata IL 16/06/2009, ORE 18:47
4Leggi le risposte

Risposte Geniali

  • Questa me la sono inventata io:

    Per una teglia da forno: gr. 400 di farina, un bicchiere di acqua tiepida, un panetto di lievito fresco.

    Mettete in una ciotola la farina, versatevi il bicchiere d'acqua nel quale avrete sciolto il lievito di birra, e lavoratela per qualche minuto. Coprite e lasciate lievitare. Accendete il forno al massimo. Stendere la sfoglia lievitata sulla teglia e mettetela in forno per 5-10 minuti. Trascorso il tempo estraetela e conditela con pomodorini ciliegina o datterini tagliati a fette, caciotta fresca, salamino piccante o altro ingrediente saporito (visto che la pasta non è salata), origano. Infornare nuovamente a 180 - 200 gradi fino a quando non si scioglie la caciotta.

  • bolo.alimentarebolo.alimentare

    Pubblicato IL 16/06/2009, ORE 18:50

    Appassionato di

    Scopri di più

    Io seguo sempre questi utili consigli: INGRIEDIENTI / Dosi per 4 persone Farina - 500 g Lievito di birra fresco - 40 g Latte - 300 ml Sale - 2 pizzichi Zucchero - 2 cucchiaini L‘impasto che si ottiene in questo caso è più morbido rispetto a quelli fatti con l’olio e la pizza diventa più alta. Versare la farina, mescolata al sale e allo zucchero, a fontana sulla spianatoia o su una superficie di lavoro possibilmente di marmo. Sbriciolare nel centro il lievito di birra e scioglierlo con qualche cucchiaio di latte tiepido (30°C) aiutandosi con i polpastrelli delle dita. Cominciare ad incorporare la farina agli ingredienti nel centro aggiungendo di mano in mano il latte tiepido. Bisogna ottenere un impasto morbido, facile da lavorare e liscio. La quantità di latte necessario può variare di volta in volta. Lavorarlo energicamente fino a quando non si stacca qualsiasi traccia di impasto dalle dita. La pasta deve essere a questo punto morbida ma anche elastica. Ridurla a palla, infarinarla, coprirla con un tovagliolo e lasciarla lievitare in un luogo tiepido, al riparo da correnti d’aria, per circa 2 ore o almeno fino a quando l’impasto raddoppia di volume. Se fa freddo, conviene porre sotto al piatto con la pasta della pizza una ciotola piena di acqua bollente. Suggerimenti Al posto del lievito fresco si può usare anche il lievito secco in granuli; in questo caso bisogna avere l’accortezza di scioglierlo in mezzo bicchiere di latte tiepido, con l’aggiunta del sale e dello zucchero, prima di aggiungerlo alla farina.

  • palmeirapalmeira

    Pubblicato IL 16/06/2009, ORE 18:49

    Appassionato di

    Scopri di più

    Se vuoi industrarti per cucinare una gustosa pizza in casa devi seguire questa ricetta: Ingredienti: 1 l. di acqua 2 kg di farina 20 g di lievito fresco (7 di quello secco) 50 g di sale marino Ecco i consigli fondamentali: l'acqua non deve essere calcarea; il lievito puo' essere fresco (va acquistato di volta in volta controllando la colorazione piu' chiara possibile e che sia friabile altrimenti è meglio non usarlo) o secco (reperibile in bustine, granulare e di facile conservazione, ma va sciolto in acqua a 38 gradi). Usare solo sale marino: aiuta ad ottenere una lievitazione più lunga. I tempi di lievitazione della farina sono 2-3 ore, con un assorbimento d'acqua del 50%. Le quantità degli ingredienti nell'impasto possono essere aumentate o diminuite secondo la necessità, come pure il lievito va diminuito se la temperatura ambiente risulta superiore ai 23-25 gradi, come in estate. Con le nostre dosi si ottengono circa 3 kg di pasta pronta, sufficiente per preparare 4 teglie adatte ad un forno da casa. Per eseguire l'impasto, munirsi di due contenitori sufficientemente capienti nei quali disporrete in ogni uno la metà della farina. Dividete l'acqua in due recipienti dove scioglierete in uno il sale e nell'altro il lievito; versate la soluzione salina in un contenitore di farina e la soluzione di lieviti nell'altro contenitore. Mescolate separatamente fino a quando non sono diventati due composti consistenti, quindi unite i due impasti e terminate l'impasto solo quando la pasta risulterà essere liscia, vellutata e giustamente umida. Formare ora i panetti per ogni pizza. Prima di procedere alla lievitazione si può mettere la pasta in frigo per la maturazione un paio d'ore. Poi, far riposare la pasta (al centro della teglia dove successivamente verra' cotta) per circa 3 ore a temperatura costante ambiente. Il panetto lievitato dovrà quindi essere disteso nella teglia con la pressione delle dita fino ad ottenere uno strato omogeneo che arrivi ai lati, precedentemente leggermente oliato. Stendere quindi il pomodoro e lasciare riposare qualche momento prima di procedere alla cottura. Cuocere quindi a 250 gradi (nel forno precedentemente riscaldato) per 12-15 minuti. Lasciare per circa 8-10 minuti solo la pasta con sopra il pomodoro, poi tirare fuori, farcire e rimettere in forno altri 5 minuti. Ovviamente, servire subito!

    http://it.reggio-calabria.info/wp-content/uploads/2007/03/eq_it-na_pizza-margherita_sep2005_sml.jpg

  • bbroserbbroser

    Pubblicato IL 16/06/2009, ORE 18:48

    Appassionato di

    Scopri di più

    Ecco la ricetta per un'ottima pizza:     * 1 kg di farina     * un panetto di lievito di birra     * 500 ml di acqua tiepida     * 2 cucchiai d'olio     * 2 cucchiaini di sale Si dispone la farina con un incavo sul tavolo,dopo di ché si aggiunge l'acqua,il lievito e gli altri ingredienti,si incomincia ad impastare,lavorando la pasta con le mani fino a quando l'impasto diventa liscio e morbido.A questo punto si copre l'impasto con un panno umido e lo si lascia lievitare fino a quando non avrà raddoppiato il suo volume.E' necessario che il forno sia preriscaldato prima di infornare la pizza.   Mentre il forno si riscalda,si stende la pasta in una teglia unta con dell'olio la si guarnisce e se si vuole ottenere una pizza croccante la si inforna subito, mentre se si desidera una pizza più alta e più morbida la si lascia lievitare in teglia coperta con un panno umido ancora per una ora circa di tempo.  Nel forno di casa, che purtroppo non raggiunge, alte temperature,la pizza richiede una cottura di 20 minuti totali ed è opportuno farla cuocere da prima col solo pomodoro e dopo 15 minuti circa, sfornarla ed aggiungere la mozzarella, la farcitura che si desidera e rimettere il tutto in forno per completarne la cottura. Segreti per una pizza DOC:     * l'alta temperatura di cottura.     * la pasta per la pizza non è una pasta che va lavorata molto, se avete un robot da cucina sarete molto avvantaggiati ed è subito pronta in 3 minuti     * mportante per far venire una buona pasta è il giusto rapporto di acqua e farina, basta un po' d'acqua in più o un po' di farina in meno che la pasta non viene bene     * per una buona riuscita usate acqua effervescente, i sali minerali contenuti in queste acque migliorano il risultato della pasta

Aiuto

Per informazioni e problemi relativi ai Servizi Community

Aiuto

Fai una domanda

Invia