Chi gestisce i fondi pensione? Posso fidarmi della mia azienda o è meglio un privato?

I fondi pensione sono uno strumento necessario di questi tempi, ma come scegliere a chi affidare il proprio fondo? Tra le aziende stesse che si propongono ai dipendenti e i privati (banche, assicurazioni). Come vengono gestiti questi fondi, chi mi garantisce che non ci siano speculazioni?

sfilolasfilola

Pubblicata IL 12/06/2009, ORE 11:38 | Aggiornata IL 12/06/2009, ORE 11:41
4Leggi le risposte

Risposte Geniali

  • masunamasuna

    Pubblicato IL 16/12/2010, ORE 12:34

    Appassionato di affari e finanza

    Scopri di più

    Tutte cose vere quelle che avete scritto. Da un lato, l’andamento dell’economia e quello della popolazione rendono sempre più insostenibile un sistema pensionistico come quello a cui eravamo abituati in precedenza, e rendono necessari i così detti fondi pensione come integrazione di una pensione pubblica sempre più bassa. Ma i fondi pensione, investendo sui mercati finanziari subiscono il rischio di mercato, e quindi non danno le garanzie che poteva dare lo Stato. I fondi pensioni, inoltre, si trovano a gestire grandi masse di denaro, ed è del tutto possibile che ci siano speculazioni di vario genere e natura nella loro gestione.  Su questi temi vi segnalo due articoli del sito Soldionline.it La previdenza complementare http://www.soldionline.it/finanza-personale/previdenza/la-previdenza-complementare Tfr vs. fondi pensione http://www.soldionline.it/finanza-personale/previdenza/tfr-vs-fondi-pensione La previdenza complementare ha fatto flop. Almeno per ora http://www.soldionline.it/finanza-personale/previdenza/la-previdenza-complementare-ha-fatto-flop-almeno-per-ora Non sono recentissimi, ma credo che ci siani cose interessanti per chiarirsi un po’ le idee. Ciao

  • carlo672carlo672

    Pubblicato IL 20/12/2009, ORE 22:10

    Appassionato di

    Scopri di più

    il tfr era l'unica cosa su cui banche, assicurazioni, promotori finanziari e parassiti vari non erano mai riusciti a mettere le mani sopra, adesso grazie a Berlusconi prima e a Prodi poi (che non solo non ha mosso un dito per impedire questa porcata, ma la ha addirittura anticipata di un anno, al 2007 invece che al 2008), sono riusciti in questo intento.

    i fondi pensione di categoria sono stati fondati con 2 obiettivi principali:

    1) piazzare nei loro consigli di amministrazione tutti i vari imbroglioni che orbitano attorno ai sindacati (i vari governi di questi ultimi anni vanno dicendo di voler sopprimere gli enti inutili, invece di fatto ne hanno creati di nuovi)

    2) permettere ai personaggi di cui sopra, e anche ad altri di papparci sopra "a forchettone".

     considerando anche che, i ridicoli vantaggi fiscali vengono ampiamente rimangiati dalle spese di gestione e il fatto che la borsa stà andando decisamente male, i lavoratori che hanno aderito ai fondi pensione, specie quelli di categoria,si ritengano piu' che fortunati se un domani riusciranno a recuperare piu' o meno quello che hanno versato.

    buon natale a tutti e buona fortuna, ne abbiamo bisogno!

  • giannnizzerogiannnizzero

    Pubblicato IL 12/06/2009, ORE 12:08

    Appassionato di

    Scopri di più

    Io non credo che si tratti di uno scippo. Personalmente sono iscritta un fondo negoziale, questo è il nome tecnico dei fondi di categoria, che si contrappone ai fondi aperti che sono privati.Ci sono molti dubbi sicuramente a cambiare le cose che ci circondano, ma l'istituzione di questi fondi si basa sulla possibilità di far avere una pensione un po' più cospiqua.I sindacati sono coinvolti perché fondi negoziali sono istituiti sulla base di accordi tra le organizzazioni sindacali e quelle imprenditoriali di specifici settori.E' stata istutiuita una Commissione controllata dal Ministero del lavoro per controllare la regolare amministrazione di tali fondi, perché, mentre nel regime utilizzato dalla previdenza di base la contribuzione prelevata dal reddito da lavoro viene subito spesa per pagare le pensioni, quella versata per un fondo pensione integrativo finisce nel mercato dei capitali, dove prudenza e lungimiranza sono d'obbligo. Ed per questo che sono obbligatorie trasparenza e modalità di offerta.Alla stipula si può scegliere come investire questo denaro, quindi se si vuole il capitale garantito o si vuole fare investimente più rischiosi ma più redditizzi.Il sindacato è coinvolto con funzione di garante, dato che i soldi che si versano non vanno sicuramente nelle tasche dei sindacati!La manovra sarebbe comunque stata istituita dai governi, ma semplicemente, senza accordi, sarebbe stata gestita solo dal ministero!

  • Ciao, qualche anno fa una puntata di Report spiegò in modo molto dettagliato come i lavoratori vengono manipolati quando si tratta di fondi pensione e tfr. Purtroppo in questa storia erano coinvolti anche i sindacati. La cosa vergognosa è l’interesse che i sindacati confederali hanno nello sponsorizzare lo scippo del Tfr, quello di partecipare alla gestione di milioni e milioni di euro. Vi sono poi situazioni “anomale” con rappresentanti dei lavoratori che siedono in più fondi e che mentre partecipano al Cda dei fondi sono anche titolari o in CdA di società speculative. Alcuni lavorano anche in alcuni Ministeri come collaboratori stretti di Ministri!

Aiuto

Per informazioni e problemi relativi ai Servizi Community

Aiuto

Fai una domanda

Invia