John Titor, è' vera la storia dell'americano che viaggia nel tempo?

E' vera la storia di John Titor (credo si chiami così), l'uomo che ha viaggiato nel tempo dal 2036 al agli anni '70? Esistono prove? Video o dati inconfutabili? Ne ho sentito parlare in tv ma non riesco a trovare maggiori informazioni

ercoleo1ercoleo1

Pubblicata IL 21/02/2008, ORE 09:48 | Aggiornata IL 21/02/2008, ORE 11:57
71Leggi le risposte

Risposte Geniali

  • Miglior Risposta

    zorrozorro

    Pubblicato IL 21/02/2008, ORE 11:17

    Appassionato di

    Scopri di più

    Ciao

    secondo me è una cavolata pazzesca. Nelel sue previsioni s'è dimenticato di cose importanti come le Torri Gemelle che hanno cambiato la storia del mondo. Considerando che Titor è apparso nel 2000 dichiarando di essere del 2036, forse è davvero stato smemorato.

     

    John Titor ha predetto che gli USA sarebbero andati in guerra con l'Iraq a causa di una questione sulle armi nucleari. Questa previsione si è rivelata esatta. Titor scrisse:

    « Nessuna delle cose che ho detto saranno una sorpresa. Esse sono state messe in moto dieci, venti, perfino trenta anni fa. Ora vi sorprenderebbe di più scoprire che l'Iraq ha delle armi nucleari o che era solo una stronzata perché tutti accettassero la guerra?  »

     

    Questa frase viene spesso citata come una predizione di Titor che non è affatto ovvia e che si sarebbe avverata. È possibile dissentire da questa interpretazione. Linguisticamente, la "stronzata" nell'affermazione potrebbe riferirsi sia alle accuse che l'Iraq avesse armi nucleari, sia al fatto che questa sia una scoperta recente. Certamente è la prima interpretazione che è stata confermata come "stronzata". La seconda interpretazione, comunque, è problematica, nel senso che l'Iraq non fu accusato di avere o essere prossimo ad avere armi nucleari al tempo del post di Titor.

     

    In effetti, mentre inizialmente la causa della guerra furono le armi di distruzione di massa di tipo chimico e non nucleare, come dimostrò la famosa udienza alle Nazioni Unite con Colin Powell e la provetta di antrace, il pretesto finale per l'attacco fu la presupposta dimostrazione dell'acquisto di uranio dalla Nigeria, da parte dell'Iraq, e di strumentazioni per la costruzione di armi nucleari dall'Europa (New York Times, 8 settembre 2002). È quindi difficile capire come egli potesse riferirsi ad una accusa che, al tempo in cui scriveva, non era ancora stata fatta. (Queste accuse vennero fatte anche nel 1981, al tempo del bombardamento del reattore nucleare dell'Osiraq, ma caddero e non furono ripetute all'epoca dei post di Titor se non da pochi dissidenti iracheni e non hanno trovato alcun riscontro neppure dopo l'occupazione americana dell'Iraq avvenuta nel 2003.) Si noti inoltre che, a causa della natura doppia della predizione, sia che l'Iraq abbia avuto armi nucleari oppure no, questa può essere ritenuta dai favorevoli a Titor (con notevoli acrobazie dialettiche) come una accurata predizione in entrambi i sensi.

    Un'altra obiezione alla legittimità della predizione è che l'amministrazione Bush non affermò che l'Iraq aveva armi nucleari, ma solo che aveva armi di distruzione di massa di altro tipo e che stava cercando di acquisire bombe atomiche o materiali per costruirle. Secondo i sostenitori della veridicità, questa sottile distinzione non sarebbe stata conosciuta 35 anni dopo il fatto, in realtà. È bene notare che le accuse all'Iraq di possedere armi nucleari non erano affatto conosciute dall'opinione pubblica finché queste affermazioni non furono fatte all'inizio del 2001. Comunque, i critici aggiungono che il Progetto per un nuovo secolo americano stava sviluppando piani per invadere l'Iraq e cacciare Saddam sin dal 1998.

     

    1 commento:

    • Io avrei un altro dubbio da proporre. Ok, diamo per buona la storia di Titor. Facciamo finta sia tutto vero...ma a questo punto salta in mente una domanda...come mai non ha detto cosa succederà il 20/12/2012? E' la fine del calendario Maya..ricordate?? Dicevano che il 20 dicembre 20012 si sarebbe verificato un grande cataclisma...di quelli che lasciano poco scampo...cmq, anche ridimensionando tutto questo....almeno avrebbe dovuto mensionare l'evento il ns Titor. Quindi, se è vero Titor è una bufala qualsiasi predizione sul 20/12/2012.

      In parallelo, se si prende per buono che qualcosa avverrà di importante il 20/12/2012 si deve ritenere che Titor sia una bufala xké non ha parlato di nessun evento importante che succederà in quel periodo.

      Una cosa è sicura...l'umanità non farà più passi avanti....ma piano piano con tutto il ns inquinamento e sfruttamento delle risorse...torneremo inesorabilmente indietro anche se possederemo una tecnologia più avanzata. Questo è poco ma sicuro. E non serve nessuno che ci predica questo...lo sappiamo già..da anni...e nessuno sta facendo nulla per cambiare questo stato di cose...quindi, Titor o non Titor il futuro del ns mondo non è di certo roseo..se poi si potranno fare i viaggi nel tempo tanto meglio...ma ormai la frittata sarà fatta.

  • felixx11felixx11

    Pubblicato IL 14/08/2017, ORE 10:55

    Appassionato di

    Scopri di più

    E' una finzione ,ne parla Voyager se trovi i filmati ti spiega tutto.

    Inoltre se ci fai caso non ha neppure tanto senso.

    La storia di una persona che afferma di essere un viaggiatore del tempo per trovare un vecchio computer che ha un chip vecchissimo con delle funzioni nascoste da riportare nel futuro e per farci cosa se è tutto collassato?e se cè la guerra internet probabilmente non funziona.

    Parla che i vari pc funzionando con piattaforme tipo linux hanno delle lacune nel sistema e si blocca tutto.

    E' normale che ci siano lacune in qualsiasi sistema operativo ed è normale che vengono curate da aggiornamenti critici, mi ricorda il millenium bug.

    Voyager ha pagato un investigatore per scoprire la verità.

    Poi un'altra cavolata è che quando John torna indietro non è detto che torna alla suo tempo originario in quanto si crea un multiverso.

    Mi sembra da stupidi non fare delle prove prima di intraprendere un viaggio nel tempo.

    E' ovvio che andare nel passato crea anomalie e paradossi.

    Tutta la storia è stata creata non si sa per quale scopo, magari per mettere paure su guerre future, ma è normale che ci siano le guerre, il contrario sarebbe quasi impossibile.

  • lemicolemico

    Pubblicato IL 21/09/2009, ORE 04:50

    Appassionato di bricolage

    Scopri di più

    Ciao a tutti, al di la del fatto che questo John Titor, sia mai eistito o meno, se è nato nel 1998 ad andare al 2036, dovrebbe avere circa 38-39 anni, come mai quello nel filmato sembra un ragazzotto di massimo 20-25 anni?

    Cosa da pensare questo?, per me è solo una grande bufala.

    1 commento:

  • erudito3erudito3

    Pubblicato IL 07/05/2009, ORE 16:22

    Appassionato di

    Scopri di più

    SI SI SAI QUANTI VIAGGI MI SON FATTO IO NEL FUTURO, CHE CI VUOLE, BASTA VOLERLO... Bocca sigillata

  • bassottisbassottis

    Pubblicato IL 04/03/2009, ORE 19:24

    Appassionato di

    Scopri di più

    ciao. io ho letto ke lui aveva scritto su un forum ke si occupava di qst e spiegava tt qst cose. xsonalmente nn ci credo molto ma le cose ke dice mi insospettiscono

  • raggio.disognoraggio.disogno

    Pubblicato IL 14/02/2009, ORE 18:57

    Appassionato di

    Scopri di più

    Anche se ben dettagliata nei particolari tecnici, questa storia è un abile falso. E' stata creata da due fratelli americani di cui uno esperto del settore informatico che ha creato una associazione per lucrare sui diritti di autore e uno avvocato per tutelare l'associazione e diventarne il portavoce. Saluti.

  • puglies81puglies81

    Pubblicato IL 27/01/2009, ORE 02:49

    Appassionato di fantascienza-fantastico

    Scopri di più

    SECONDO ME TUTTO POSSIBILE, QUELLO CHE NON POSSIAMO FARE O CAPIRE ADESSO LO POTREMO FARE IN FUTURO, E ANCHE LA MACCHINA DEL TEMPO SARA COSTRUITA, POICHE A GINEVRA GIA STANNO GETTANDO DELLE BASI PER FARLO...

Aiuto

Per informazioni e problemi relativi ai Servizi Community

Aiuto

Fai una domanda

Invia