Arriva il bollo su depositi bancari e postali. Una nuova tassa per i contribuenti? Quanto si paga?

Prima era il prelievo 34,20 euro su conti e libretti con un importo superiore ai 5000 euro

Adesso arriva il bollo proporzionale dell’uno per mille sui depositi bancari e postali e i certificati di deposito, ma non sui conti correnti.Di cosa si tratta?

piantagranpiantagran

Pubblicata IL 19/12/2011, ORE 10:30 | Aggiornata IL 27/02/2012, ORE 10:29
29Leggi le risposte

Risposte Geniali

  • Miglior Risposta

    A dicembre 2011 è stata approvata la norma che prevede che i conti correnti bancari/postali e i rendiconti dei libretti di risparmio, la tassa continuerà a essere di 34,20 euro l' anno se il cliente è una persona privata. L' imposta di bollo è invece del tutto cancellata se il valore medio di giacenza «risultante dagli estratti e dai libretti» non supera i cinque mila euro.

     

    Per il deposito titoli è stata introdotta un'imposizione proporzionale su tutte le attività finanziarie con l' eccezione di fondi pensione e fondi sanitari. L' aliquota ammonta allo 0,1% per il 2012 e allo 0,15% dal 2013, con un importo minimo pari a 34,2 e massimo pari a 1.200 euro.

     

    Adesso a completare o chiarire la norma, c'è un nuovo provvedimento:

     

    la norma stabilisce che vengano tassate le comunicazioni periodiche alla clientela relative a prodotti finanziari, anche non soggetti a obbligo di deposito, «ivi compresi i depositi bancari e postali anche se non rappresentati da certificati». L'imposta resta non dovuta per le comunicazioni ricevute e emesse dai fondi pensione e dai fondi sanitari.

     

    L'imposta proporzionale si calcola sul valore del deposito o, nei casi dei certificati, sul valore nominale o di rimborso. La norma dice che l'imposta si applica sulle comunicazioni.  

    Non si sa a cnora se l'applicazione della norma avverrà solo epr i nuovi conti o sarà in vigore su tutti quelli già esistenti.

     

    FONTE: Corriere.it

  • Vanpiri

  • aldodalealdodale

    Pubblicato IL 27/02/2012, ORE 11:16

    Appassionato di

    Scopri di più

    Sempre più schifo, non sanno più come condirci.

  • walter383walter383

    Pubblicato IL 13/02/2012, ORE 19:25

    Appassionato di

    Scopri di più

    daccordo con fabry. raccogliamo le firme e mettiamo a capo del nuovo movimento gente umile ed onesta ma preparata e specilizzata nei vari settori che abbia a cuore le persone per bene,per farle vivere in modo dignitoso e sereno.walter33

     

  • titotatob1titotatob1

    Pubblicato IL 13/02/2012, ORE 18:57

    Appassionato di

    Scopri di più

    LA RICETTA SALVA ITALIA ?

    BUTTARE FUORI DALLE PALLE I POLITICI TUTTI 

    SEQUESTRARE LORO CASE-VILLE-YOHT-FERRARI-CONTI CORRENTI IN ITALIA -CONTI IN SVIZZERA-ISOLE-PANFILI-GIOIELLI-PELLICCE-SUPER PENSIONI SUPER STIPENDI- DARE POTERE ALLA CLASSE OPERAIA E ARTIGIANI ....SONO LORO CHE MANDANO AVANTI LA BARACCA E NON I PAPPONI DEI POLITICI , LORO ALZANDOSI ALLE 4 DEL MATTINO E SGOBBANDO FINO ALLE 22 DI SERA   FUORIIIIIII DAIIIII COGLIONIIIIIIIIIIIIIIIIII   RIVOLTAAAAAAAAAAA    GUERRAAAAAAAAAAA

  • cobra11210cobra11210

    Pubblicato IL 10/02/2012, ORE 18:15

    Appassionato di

    Scopri di più

    condivido pienamente le tue idee , solo su una cosa no la rivoluzione che non fa mai bene a nessuno arricchisce solo i soliti parassiti , bisogna indrodurre lo sciopero fiscale cioe non pagare piu le tasse solo cosi il governo cade ,cambiare sistema elettorale , e come hai detto dare vita a solo due partiti ,abolire tutti gli altri partiti.

  • aaaaaaa211aaaaaaa211

    Pubblicato IL 15/01/2012, ORE 21:20

    Appassionato di

    Scopri di più

    credo che finalmente ci siamo si parte dallo sciopero di tutta la sicilia 16 gennaio e sara' effetto domino vedrete che andra' a finire cosi'

Aiuto

Per informazioni e problemi relativi ai Servizi Community

Aiuto

Fai una domanda

Invia