Influenza H1N1: pandemia o business farmaceutico? La sars che fine ha fatto? E l'aviaria?

Primo decesso in Italia per l'H1N1: il 51enne ricoverato a Napoli risultato positivo al test dell'influenza A. Ma in realtà non è stata la causa della morte: il paziente versava già in condizioni brutte per una grave cardiomiopatia aggravata da un'insufficienza renale e da una setticemia da stafilococco. E nell'ultimo weekend d'agosto, anche un ragazzo di 24 anni di Parma è stato contagiato dall'influenza A H1N1 e ricoverato d'urgenza all'ospedale di Monza per una grave complicanza polmonare. Fortunatamente il suo organismo ha sconfitto il virus.Subito giornali e tg hanno dato l'allarme influenza A. Il ragazzo era stato prima del ricorvero sulla Riviera Romagnola. Ma se il rischio pandemia lanciato dall'OMS riguarda la velocità di diffusione, è possibile che non ci siano stati altri casi in Romagna?

Entro marzo 2010 l'influenza potrebbe colpire 4 milioni di italiani. L'Oms (organizzazione mondiale della sanità) ha dichiarato l'allerta pandemia per la nuova influenza del virus A-H1N1. Non per la pericolosità ma per la diffusione. I primi ad esser vaccinati saranno medici, forze dell'ordine e persone under 65 con malattie croniche. Poi si passerà ai giovani uder 20 e a donne incinta. E' la prima pandemia del ventunesimo secoloMa la sars che fine ha fatto? L'aviaria è scomparsa?  In questo video: "panico, ma non per tutti..." Case farmaceutiche (come roche, glaxo, sanofi-aventis, biota holdings) tra influenza suina, aviaria, sars e antrace hanno ricavato guadagni enormi. Con strane coincidenze... Sono paranoica o il business farmaceutico potrebbe essere la chiave? Dura 2 minuti, e fa riflettere Influenza suina pandemia o business farmaceutico? guarda!

valesquibvalesquib

Pubblicata IL 27/04/2009, ORE 09:56 | Aggiornata IL 04/11/2009, ORE 13:36
24Leggi le risposte

Risposte Geniali

  • Miglior Risposta

    ienaplinsky@vienaplinsky@v

    Pubblicato IL 27/04/2009, ORE 10:12

    Appassionato di

    Scopri di più

    Sul caso del ragazzo parmense, anche io sentendo che aveva trascorso le vacanze a Riccione, com'è possibile che nessun altro caso sia stato segnalato?

    Il video è da vedere e dura poco. Questa "nuova influenza" che fu isolata per la prima volta nel 1930 è un affare per le case farmaceutiche che si aggira attorno ai 10 miliardi di euro.Per la domanda... secondo me è un po' tutte e due, sia rischio pandemia che business farmaceutico e terrorismo mediatico... finita la "news" scomparirà anche l'influenza suina nel nulla, come tutte le altre "epidemie".Questa è una nuova variante del virus e il rischio enorme è che si trasmette da uomo a uomo, repentinamente. E si trasmette come un'influenza normale ovvero: stretta di mano, frequentando luoghi chiusi e affollati, con starnuti, etc. Il consumo di carne suina non è rischioso, il virus è reso innoquo dalla cottura.Anche i sintomi sono quelli comuni dell'influenza:febbre alta, tosse, sonnolenza e inappetenza e alcuni hanno riscontrato mal di gola, nausea, vomitio e diarrea.

  • dunebuggidunebuggi

    Pubblicato IL 02/08/2011, ORE 10:53

    Appassionato di

    Scopri di più

    mar.02.08.11 - comparaggio e sanitopoli (anno 2000 più o meno). Sono stati coinvolti ministri, commissari ed industriali del farmaco, ecc/ecc. Le medicine non servono per curare, ma per spostare la malattia da una parte del corpo umano ad un' altra. Così si cura due volte e si vendono il doppio delle medicine. Il commercio del farmaco è la terza industria mondiale. Da molti anni le organizzazioni internazionali chiedono che i paesi poveri possano prodursi per proprio conto e per uso interno, i farmaci di base. Ma gli interessi personali delle cinque multi nazionali del farmaco, ostacolano la cosa. COMPARAGGIO e SANITOPOLI. Comunque, molti virus e malattie vengono create ad arte per vendere finti vaccini "mal attivi", nel senso che fanno ammalare ancor più la vittima.- Ciao e buona giornata.-

  • achille544achille544

    Pubblicato IL 02/08/2011, ORE 08:59

    Appassionato di

    Scopri di più

    qualsiasi virus non nasce da solo , nella maggior parte viene fabbricato nei laboratori militari .russia e cina ne hanno migliaia . dopo la guerra fredda sono stati venduti alle case farmaceutiche che trovato l'antidoto fanno affari miliardari con il beneplacito di certi governi dove la corruzzione ormai non hà più limiti. i morti ormai sono solo un mero dettaglio che aiuta a convincere i cittadini  a vaccinarsi contro voglia. si perchè ogni volta che vi vaccinate uccidete una piccola perte di voi. meditate gente........

    1 commento:

  • libergilidalibergilida

    Pubblicato IL 02/11/2009, ORE 18:16

    Appassionato di attualità e politica, curiosità, psicologia, società, sociologia, solitudine

    Scopri di più

    Capisco tutte le nostre paure anche per tutte le cose che abbiamo scritto. Il problema è che non tutte gli ospedali hanno la camera iberbalica e in conseguenza siamo a rischio di blocchi respiratori e morte. E' vero che tutte le morte hanno fatto riasalire a dei fattori esterni e soprattutto congenite ai pazienti ??????!!!!!! :(

  • lastregatta_1lastregatta_1

    Pubblicato IL 01/11/2009, ORE 22:24

    Appassionato di

    Scopri di più

    Non cado nella trappola, ho l'influenza e neppure il medico sa dirmi se è la stagionale o la A....non importa, sto in casa, antibiotici x complicazioni e vitamine, succhi di frutta, frutta fresca e verdura.....il vaccino non è controllato....preferisco l'influenza che il mio organismo può combattere che un vaccino di cui nn conosco la composizione. Ciao in bocca al lupo a tutti e .....vaffa alle case farmaceutiche!

  • discoverysergiodiscoverysergio

    Pubblicato IL 02/10/2009, ORE 17:03

    Appassionato di

    Scopri di più

    l'influenza suina è una delle solite cose per tenere sotto controllo la popolazione e guadagnare...si pensi all'influenza aviaria che ha fatto 250 vittime in 10 anni, mentre l'influenza normale ne fa 500000 mila l'anno...

  • barbabeatbarbabeat

    Pubblicato IL 01/09/2009, ORE 16:09

    Appassionato di libri, musica, viaggi

    Scopri di più

    x sire781 i rischi dei vaccini sono enormi. E per il vaccino dell'H1N1 ho letto che i test sarebbero iniziati ad agosto per avere il prodotto finale per il 15 novembre, data che probabilmente non sarà rispettata.Spero che l'oms si preoccupi di informarci su test vaccini e possibili effetti collaterali

Aiuto

Per informazioni e problemi relativi ai Servizi Community

Aiuto

Fai una domanda

Invia