Sprechi delle regioni, la SIcilia è l'unico caso? Quanto ci costa la pubblica amministrazione?

Sprechi delle regioni e della pubblica amministrazione in genere, dopo l'attenzione sui dirigenti della Regione Sicilia come si fa a scoprire tutti gli stipendi e le consulenze gonfiate in Italia?

fiuto456fiuto456

Pubblicata IL 21/01/2010, ORE 12:50 | Aggiornata IL 21/01/2010, ORE 14:00
4Leggi le risposte

Risposte Geniali

  • Penso che non è tanto la dirigenza connivente con politica ,almeno non solo,quanto in molti casi si sviluppa un sistema di nepotismo,allargato.Ed in altri ,e secondo me sono molti questi casi,le dirigenze amministrative,i posti nei consigli di amministrazioni di aziende collegate alle istituzioni,sono sostitutivi per contentare appoggi elettorali e spartizioni già predeterminate a tavolino.E questo metodo è un vero e proprio sistema corruttivo benchè svolto con gli strumenti "legali".

  • astragalo61astragalo61

    Pubblicato IL 21/01/2010, ORE 13:31

    Appassionato di

    Scopri di più

    La piaga delle consulenze esiste anche il province e comuni; lo "scandalo" sta nel fatto che tante volte le figure professionali in grado di svolgere quel determinato lavoro sono già presenti nell'organico dell'amministrazione ma si privilegia il nome famoso o l'amico, oppure il tesserato, a scapito del dipendente di ruolo (vincitore tra l'altro di un concorso), il quale diventa sempre più un mero esecutore (se va bene) oppure un timbratore di carte o addirittura non fa nulla. La colpa? La colpa va attribuita ad una certa dirigenza connivente in modo negativo con la politica e il clientelismo.

  • magicabula5magicabula5

    Pubblicato IL 21/01/2010, ORE 12:54

    Appassionato di

    Scopri di più

    L'Espresso ha pubblicato gli stipendi e i privilegi di tutti i dipendenti delle regioni italiane.Inoltre il fenomeno non riguarda solamente il sud, la Regione Veneto è tra le più sprecone come dimostrano recenti inchieste e anche la virtuosa Romagna si è distinta nella cattiva gestione della sanità.A Forlì super bonus concessi a direttori generali delle Ausl dell'Emilia- Romagna hanno raggiunto il 18-20% del trattamento economico complessivo a loro corrisposto. Bonus quindi da 20-30 mila euro a seconda dei casi, che si aggiungeva al già lauto stipendio (cifra media sui 100mila) dei manager della sanità pubblica ed era stato corrisposto senza un particolare criterio di valutazione delle qualità dei singoli direttori delle 5 Ausl.Per le vicende in Veneto cito dal Sole24Ore:

    "il 21 luglio 2008 si sarebbe dovuto svolgere un concorso per assumere un dirigente dell’Ufficio Tributi. Peccato che – anonimamente, in busta chiusa – qualcuno abbia recapitato alla segreteria generale della Regione i titoli della prova scritta che si sarebbe svolta due giorni dopo e alla quale avevano aderito 55 concorrenti. Concorso bloccato: ma dopo mesi!E così i pretendenti sono stati avvertiti il 25 settembre. Avvertita è stata anche la Procura (che sta indagando) e la stessa direzione regionale che – già nei tempi passati – era stata investita da un fiume di polemiche.

    Volete sapere il perché? Presto detto: la Regione nel 2001 bandisce un concorso per dirigente amministrativo, concluso nel 2003. Il concorso lo superano in 31 ma solo 13 vengono assunti tra il 2003 e il 2004.

    Il 13 – si sa, porta bene – e a chi ha portato fortuna quel numerello magico? Ma alla sorella del Governatorone, Valentina Galan, giunta appunto tredicesima in graduatoria. Quando si dicono le coincidenze fortunate!"

     

  • spassatiempospassatiempo

    Pubblicato IL 21/01/2010, ORE 12:53

    Appassionato di affari e finanza, casa e arredamento

    Scopri di più

    La Regione Campania ha consulenze esterne che ammontano a 13 milioni di euro.In Sicilia, come citavi tu, ci sono 2.111 dirigenti e le altre non sono da  meno.Da un minimo di un dirigente ogni 31 sottoposti in Puglia a uno ogni 7,7 nel Lazio. Un dirigente ogni 25 dipendenti nelle Marche, ogni 22 in Emilia Romagna, ogni 17 in Lombardia e nel Vene­to, ogni 18 in Liguria, ogni 16 in Piemonte.Inoltre a marzo ci saranno le elezioni regionali, e chi verrà amndato a casa sarà pronto a incassare la liquidazione che gli regalerà oltre 32 milioni di euro netti, senza contare il vitalizio che ammonta a centinaio di milioni l'anno e potrebbe crescere del 15 per cento.

Aiuto

Per informazioni e problemi relativi ai Servizi Community

Aiuto

Fai una domanda

Invia