Ricette regionali. Agnolotti alla piemontese: mi date la ricetta originale per l'impasto, per il ripieno e per un eventuale sughetto?

Vorrei imparare a fare gli agnolotti alla piemontese, dalla pasta, al ripieno al condimento... Insomma, un tipico pasto domenicale!

Mi date diverse versioni di preparazione per favore? Grazie!

cinnamonrollcinnamonroll

Pubblicata IL 28/09/2009, ORE 12:50 | Aggiornata IL 28/09/2009, ORE 13:26
4Leggi le risposte

Risposte Geniali

  • Vi consiglio anche gli agnolotti alla crema e tartufo

    Agnolotti alla crema e tartufo

  • pollock31pollock31

    Pubblicato IL 28/09/2009, ORE 12:53

    Appassionato di

    Scopri di più

    Ciao! Al contrario di noglobal, io li amo con un sugo forte e deciso. Un po' pesantuccio forse, ma davvero inimitabile. Per altro perfetto per un pranzo importante.

    Ti propongo questa ricetta: come primo gli agnolotti al sugo d'arrosto e come secondo l'arrosto stesso (così prendi due piccioni con una fava!).

    Dopo aver cucinato l'arrosto, leva l'arrosto dal fuoco e preparalo a parte per il tuo secondo.

    Spolvera la base della pentola nella quale hai cucinato l'arrosto, qualche cucchiaio (due o tre dovrebbero bastare) di farina e aggiungi un bicchiere di vino bianco. Mescola con un cucchiaio di legno fino a che il vino non evapora un po' e non si è creato un sughetto denso. Se vuoi, a questo punto, puoi aggiungere dei funghi o della pancetta a fettine rosolata. Per quanto mi riguarda, lo faccio anche molto semplice. Lasciate bollire mezz'ora e, nel caso, aggiungi un po' d'acqua o qualche altro cucchiaio di vino bianco. Vedrai che sugo perfetto per gli agnolotti!

  • noglobbalnoglobbal

    Pubblicato IL 28/09/2009, ORE 12:52

    Appassionato di

    Scopri di più

    Ciao, gli agnolotti alla piemontese sono una delle mie ricette preferite! Nella mia famiglia li prepariamo da generazioni, quindi ti posso senz'altro consigliare una delle ricette più tradizionali che esistano. :)

    La pasta sembra complicata, ma ti assicuro che non lo è se segui le proporzioni.

    LA PASTA:400 gr. di farina 004 uovaolio extravergine d'oliva (1 cucchiaio)sale

    Stendi la farina su una madia (se ce l'hai) o sul tavolo ben pulito. Fai una fontanella con la farina e versaci dentro le uova, il sale e l'olio (se c'è bisogno di più olio aggiungine pure, ma non troppo altrimenti la pasta diventa troppo unta!)Impasta almeno mezz'ora fino a ottenere una pasta di consistenza corposa ma elastica. Copri con un canovaccio bagnato e successivamente strizzato per almeno 30 minuti, poi impasta e stendi a foglie sottili. (MUNISCITI DI UNA RONDELLA che ti sarà indispensabile per tagliare elegantemente i quadratini di sfoglia che andrai poi a farcire con il ripieno)

    IL RIPIENO:

    150 gr. di vitello (io prediligo la polpa)50 gr. di maiale1 manciata di scarola lessa1 uovo1 o 2 spicchi di aglio rosmarinoqualche foglia di alloroparmigianosaleRosola la carne, insieme all'aglio, rosmarino e alloro. Aggiungi sale e pepe e, dopo una decina di minuti, uniscici anche la scarola lessata. Togli dal fuoco, versa in una ciotola capiente e fai raffreddare. Poi, dopo qualche minuto, trita il tutto con un minipimer. Aggiungi il parmigiano grattuggiato e l'uovo, dopodiché mescola fino a ottenere un'amalgama omogeneo.

    Taglia dei quadratini (a seconda della grandezza che vuoi fare - io li faccio da chiusi di circa 3 centimetri per lato), disponi il ripieno a mucchietto con il cucchiaino sulla sfoglia, piega la pasta a sacchettino e togli con un coltello la pasta in eccesso dopo averla schiacciata bene ai bordi con le dita.

    IL SUGHETTO: (io lo faccio bianco perché odio il sugo, ma ad esempio c'è anche chi ci mette la polpa di qualche pomodoro)

    50 gr. di burrosalviaqualche foglia di basilico1 porroolio extravergine d'oliva

    Rosola la salvia e il basilico con il porro in poco olio. Aggiungi subito il burro finché è ben dorato.

    Se non ti piacciono i pezzettini di basilico e salvia, puoi passare il tutto con un colino, ma non è necessario.

    Lessa gli agnolotti per massimo 8-9 minuti (meglio se sono al dente dato che li dorvai saltare e sono fatti in casa, per cui sono più delicati), scolali e passali in padella.

    Impiatta e servi con il parmigiano.

Aiuto

Per informazioni e problemi relativi ai Servizi Community

Aiuto

Fai una domanda

Invia