Colite e gastrite nervosa, come gestirle a tavola?

Ciao oscillo tra periodi di gastrite e colite, sono giunta alla conclusione che la causa principale è di natura nervosa, ma ho anche notato che ci sono degli alimenti che in certi momenti mi fanno male, o non li digerisco o mi provocano brutte coliti. Questi stati ovviamente incidono sull'umore che incide su stomaco e colon, è un circolo vizioso. Oltre a lavorare sull'aspetto emotivo, vorrei condurre un'alimentazione equilibrata che mi aiuti a stare meglio, in modo da evitarmi questo continuo malessere. Non voglio fare una dieta temporanea, voglio imparare a mangiare seguendo le esigenze del mio corpo, qualcuno saprebbe indirizzarmi?

noialtr123noialtr123

Pubblicata IL 27/11/2009, ORE 12:02 | Aggiornata IL 27/11/2009, ORE 12:03
4Leggi le risposte

Risposte Geniali

  • Pancia gonfia: le cause

    Questo è l'articolo che trovi sul mio blog:

    RICETTE - RESTARE IN FORMA - CONSIGLI UTILI Tante ricette di facile preparazione. I segreti della nonna per la casa, per restare in forma. Tutto sul benessere.

    Ti lascio il link:

    Pancia gonfia: le cause

  • espiritualistaespiritualista

    Pubblicato IL 01/12/2009, ORE 16:38

    Appassionato di

    Scopri di più

    anche io ho sofferto di gastriti per un periodo...io ti consiglierei fare il digiuno (non aspaventarti che il digiuno e la cura migliore per il male sopratutto dello stomaco)....allora puoi iniziare un giorno bevendo soltanto liquidi, Te Verde (e molto consigliabili), Aqua, Camomilla, capisco che se non resisti puoi mangiare qualcosa di leggero e sano(minestrina, riso in bianco, insalata, verdure bollite)pero il discorso che ti vorrei fare capire e che non bisogna abuffarsi sempre di cibo, il nostro organismo al ricevere tante toxine, grassi animali, etc. li stamo facendo grave danni. lui ha un grande bisogno di purificazione dobbiamo mangiare . io sono una digiunatrice professionista e da che lo sono il mio stomaco funziona benissimo. Mangio insalate, verdure, bevo molta Camomilla, molto Te Verde, certo che ogni tanto mi mangio bei pezzi di carne, pizza, quello me lo posso permettere diciamo una volta ogni dieci giorni piu o meno. 

     

     

  • Ciao, prima di tutto volevo chiederti se hai fatot degli accertamenti per arrivare alla conclusione che si tratta di una colite/gastrite di natura nervosa e non di qualche problema strutturale o malattia. Una volta escluse queste possibilità hai provato a fare un test sulle intolleranze alimentari? Spesso sono dei cibi in aprticolare a darci fastidio e nemmeno lo sappiamo. Mi sento comunque in dovere di avvertirti che quasi sempre si esce intolleranti a qualche alimento, sta alla bravura del medico capire se è il caso di eliminarlo o semplicemente ridurlo.Detto questo le regole per una buona digestione sono poche e comuni un po' a tutti:

    - prima di tutto mangiare quando si ha davvero fame, e non per noia o fuori pasto

    - mangiare poco e spesso

    - evitare soprattutto per la gastrite cibi piccanti o molto elaborati, additivi chimici, alcolici e alimenti acidi

    - evitare per la colite abuso di latticini e derivati del latte, abuso di carboidrati e dei legumi nel caso si noti che diano fastidio.

    Sicuramente preferire la verdura cruda a quella cotta per l'intestino, evitare il caffè per stomaco e intestino. Lo sport può aiutare tantissimo a diminuire dolori addominali e sintomi, perché mantiene l'elasticità degli organi.

  • eleonor8eleonor8

    Pubblicato IL 27/11/2009, ORE 12:06

    Appassionato di

    Scopri di più

    Sì, una delle soluzioni è certamente a tavola. Ti sembrerà strano ma un comportamento alimentare regolare e sano incide anche sull'umore.Se hai problemi di acidità (non credo che tu abbia la vera e propria gastrite se non te l'avrebbero diagnosticata).- evitare pasti troppo abbondanti, ma puntare su piccoli pasti ma frequenti - seguire una dieta povera di cibi che richiedono forti secrezioni acide come la carne e il pesce, ma optare per alimenti che tamponano l’acidità come i latticini, il pane e gli amidi in genere.Accorgimenti: - fare attenzione ad alcuni frutti acidi come arance, mandarini, kiwi, limoni, fragole - evitare i cibi che richiedono una lunga digestione - alimenti e sostanze da evitare assolutamente: alcolici, caffè, fumo di sigarettaEcco l'esempio di una dieta:

    Colazione: Tè, meglio se deteinato con biscotti secchi

    Pranzo: Riso o pastina all’olio, Parmigiano reggiano, carne tritata, patate lesse, grissini

    Spuntino: Biscotti secchi o frutta frullata

    Cena: Riso o pastina con solo olio, formaggio molle o parmigiano, chiaramente grattugiato, grissini, patate lesse

Aiuto

Per informazioni e problemi relativi ai Servizi Community

Aiuto

Fai una domanda

Invia