Incentivi e riposo per lavorare meglio

Ho letto che in una fabbrica tedesca hanno incentivato i lavoratori lasciandoli riposare nell'orario pomeridiano.Grazie a questo "premio" il reparto, pur lavorando meno ore, era quello con la produzione maggiore!Cosa c'è di vero? Si potrebbe attuare lo stesso metodo in Italia come forma di incentivo allo scopo di migliorare la produttività?

giannnizzerogiannnizzero

Pubblicata IL 01/09/2009, ORE 11:32 | Aggiornata IL 01/09/2009, ORE 12:30
1Leggi la risposta

Risposte Geniali

  • maurillo76maurillo76

    Pubblicato IL 01/09/2009, ORE 11:33

    Appassionato di

    Scopri di più

    Secondo il metodo può funzionare.Culturalmente bisognerebbe creare un dare e avere all'interno delle aziende, tra lavoratore e datore di lavoro, molto più interagente.La tendenza è quella per cui il lavoratore da tanto all'azienda e solo dopo aver dimostrato che può lavorare 12 ore al giorno allora gli si da il premio.Se invece prima di arrivare a spremere il lavoratore, si incominciasse a incentivarlo, non dico a propri, ma un po' prima del suo esaurimento energetico, si otterrebbe molto di più da tutti.In questo caso che citi infatti secondo me è questo che avviene.L'azienda ha concesso hai lavoratori un incentivo importantissimo, ovvero il riposo, e i lavoratori hanno riconosciuto il vantaggio e quindi lo hanno sfruttato di modo da non perderlo!Insomma per me il comportamento giusto e venirsi incontro, e soprattutto far godere anche i lavoratori della buona riuscita del loro lavoro (invece che guadagnarne solo l'azienda attraverso il conseguimento di cospiqui utili).

Aiuto

Per informazioni e problemi relativi ai Servizi Community

Aiuto

Fai una domanda

Invia