Quale è il confine tra religione e superstizione? Quale limite dovrebbe riconoscersi la religione?

Kenya: 15 donne prese con la forza, legate e messe al rogo perchè accusate di essere streghe. E' accaduto quest'anno nel villaggio di Nyaeko, 300 km a ovest di Nairobi: circa 100 persone si sono recate nell’abitazione delle vittime, che sono state poi prelevate con la forza, legate e infine bruciate vive.

Come vorremmo che questi orrori non accadessero più, che fossero episodi relegati ad un passato fatto di ignoranza e di superstizione! Queste sono le conseguenze dellafede“, nella sua accezione più deleteria. Fede non significa soltanto accettazione di dogmi, che per certi versi possono avere anche risvolti positivi sul piano della convivenza civile; fede significa pure accettazione supina di certe assurdità spacciate come rivelazioni divine. Il confine labilissimo tra religione e superstizione viene spessissimo travalicato: è il caso ad esempio del meridione d’Italia dove è possibile vedere una coesistenza perfettamente complementare tra fede e superstizione. Il malocchio non è qualcosa che appartiene alla letteratura, ma un qualcosa a cui moltissimi credono ancora…

Quello che dico io è che bisogna prendere delle religioni i principi e i valori che possono portare ad una sana e rispettosa convivenza civile. Dobbiamo fare nostre questioni eticamente e democraticamente condivisibili, come il rispetto per la vita, la solidarietà, non dimenticandoci però che la verità è una conquista che attiene all'intelletto, alla scienza che è ricerca per eccellenza. Non dovremmo mai dare le cose per scontate, innalzandole al livello di dogmi, per non scadere in una forma di intolleranza che non riconosce l'altro ma vuole solo prevaricarlo.

"...E noi viviam famelici di fede e d'altri inganni, srotolando il rosario monotono degli anni..."

unguduguungudugu

Pubblicata IL 28/12/2008, ORE 21:42 | Aggiornata IL 28/12/2008, ORE 21:45
9Leggi le risposte

Risposte Geniali

  • gigi499gigi499

    Pubblicato IL 11/11/2010, ORE 18:30

    Appassionato di

    Scopri di più

    Di quello che ho letto su queste righe da voi sritte  deduco che di religioni sapete ben poco,  tutto quello che si dice,  da eminenti  e colti signori su varie religioni bisogna sempre intuire che i pensieri  sono di esseri umani  che ragionano come tali  credendo  di sapere  tutto,  ma le religioni sono un'altra cosa  molto più semplice,  tutte le religioni dicono in coro  ''rispetta  il tuo prossimo  come rispetti te stesso''   Ecco cosa è la religione  tutto il resto è eresia dettata dall'uomo. 

  • posso solo dire la mia esperienza personale.... Cristiano... ho provato ad approfondire l'antica preghiera del cuore degl'Antichi padri del deserto.... padre Yo insegnava meditazione profonda.... non ha mai detto a nessuno che DOVEVA, ANDARE A MESSA ... MA INSEGNAVA SOLO.... A SCENDERE IN PROFONDITA DI SE STESSI..... NON SIAMO NOI CHE CERCHIAMO L'INFINITO MA L'INCONTRARIO... LA RICERCA DEL SILENZIO DENTRO SE... E LA SCOPERTA DI.....IL PERCORSO DI QUALSIASI ESSERE E PERSONALE. ...UN MAESTRO DONA QUALCOSA AL MONDO MA NON HA BISOGNO DI NOI...PREGHIAMO TUTTI SOTTO LO STESSO CIELO E LA GRANDE PRESUNZIONE DELL'ESSERE UMANO E D'AVERE LA VERITA IN TASCA....COMODO E CI METTE AL RIPARO DALLA NECESSITA DI CRESCERE..( NON STO PARLANDO DI CRESCERE SECONDO CANONI DETTATI DA QUALSIASI RELIGIONE)..HO PAURA DEL FANATISMO E SONO FELICE OGNI VOLTA CHE TROVO PERSONE CHE CERCANO DI PREGARE....SONO CONTRARIO ALLA CHIESA CATTOLICA....E A MOLTE ALTRE STRUTTURE,  CUI POSSO APPOGGIARMI TRANQUILLAMENTE.LA SUPERSTIZIONE  PADRE YO DICEVA CHE SE MOLTI SUOI CONFRATELLI AVESSERO FATTO MEDITAZIONE  SAREBBE STATO MEGLIO...HA SPOSATO 2 TARTARI SU UN CAVALLO....ERA LA LORO USANZA....MI HA INSEGNATO A PRENDERE COSCIENZA , A CRESCERE A METTERMI IN DISCUSSIONE  COSTRUTTIVAMENTE, AD IMPARARE E A NON FERMARMI... AD AMARE.. AD ESSERE CONSAPEVOLE IN QUESTO PICCOLO MONDO, A NON FERMARMI ALLE PRIME DIFFICOLTA E ALLE APPARENZE....LA CONTEMPLAZIONE..ETC...MA QUELLO è STATO UN PERIODO DELLA MIA VITA(DI CUI RINGRAZIERO SEMPRE). HO CONOSCIUTO IL RINNOVAMENTO DELLO SPIRITO.....UN'ESPERIENZA BELLA.....RIPETO CHE IL FANATISMO M'INFASTIDISCE....VI INVITO A GUARDARE L'ULTIMA INTERVISTA DI TIZIANO TERZANI...LA VITA E MOVIMENTO , CRESCITA,...IL BULBO SI FA QUERCIA POSSENTE....E  TUTTE LE RELIGIONI HANNO IL COMPITO DI FARE APRIRE IL CUORE...NON DI GIUDICARE, /LA SUPERSTIZIONE HA DELLE ORIGINI VERITIERE....: I GATTI NERI, E NO. ERANO I PRIMI CHE SBARCAVANO DALLE NAVI ...PRANNUNCIAVANO INVASIONI..ETC-ETC... QUELLO CHE L'UOMO NON CAPISCE ...FA PAURA ....IL CORNETTO ROSSO...CRESCERANNO.....O MAGARI QUELLO E IL LORO COMPITO...IN UN CAMPO NON CI POSSONO ESSERE SOLO ROSE... CHI E PIU AVANTI, FORSE HA IL COMPITO D'AMARLI E D'AIUTARLI, CON L'ESEMPIO, CON AMORE E PER AMORE, SENZA PRETENDERE D'AVERE LA VERITA ASSOLUTA IN TASCA, MA SEMPLICEMENTEN GUARDANDO LE NECESSITA DI CHI TI E VICINO....QUESTO  PENSO SIA LA DIFFERENZA TRA LA  LA SUPERSTIZIONE E LE RELIGIONI....SE NO ARRIVANO LE GUERRE SANTE.....NON SI RIESCE A METTERE D'ACCORDO NEANCHE I CRISTIANI....CIAO A TUTTI

  • lella581lella581

    Pubblicato IL 17/10/2009, ORE 19:12

    Appassionato di casa, politica, religione, sociale

    Scopri di più

    Non puoi accostare Otelma al Papa....la magia illude con promesse di guarigione e risoluzione di problemi dietro pagamenti di somme ingenti ( guarda i servizi di Striscia) e in più è legata all'opera demoniaca di distoglimento delle anime a Dio. Io sono credente e praticante e se ho un problema, prego. Non chiedo al Signore vincite al lotto o fortune di vario tipo, bensì la salute e la serenità d'animo, senza le quali non si può vivere e produrre. Comunque la superstizione è legata all'uso di amuleti , tipo corna, ferri di cavallo, ecc. che nella Bibbia sono proibiti pur non specificandoli: nelle sacre scritture si parla infatti di Vitello d'oro ad esempio, un idolo che fece  incrinare i rapporti tra Dio e gli israeliti .

    La presenza di Dio in tutti i popoli, sia che lo si chiami Allah, Geova o in altri modi è fondamentale a livello psicologico ed educativo...le famose streghe, bruciate durante l'inquisizione rappresentano un mondo a sè, in quanto nel medioevo c'era molta ignoranza in materia di fede. Oggi sentire Dio significa essere capaci di slanci d'amore unici come quelli che spinsero molti cristiani ad esempio madre Teresa, Padre Kolbe, persino Salvo D'Acquisto, a dare la propria vita chi nel senso letterale del termine come gli ultimi due nomi da me citati e chi in senso di attività caritetevole.

    Dio è Amore, è puro Spirito che vive dentro di noi, e che elargisce ciò che chiediamo nella preghiera in modo gratuito. Mentre il mago che a noi pare sappia tutto ma non è vero perchè quasi sempre inventa responsi la maggior parte sempre gli stessi, specie in amore, vuole essere pagato.

    Comunque per saperne di più frequentate gli incontri del Rinnovamento carismatico cattolico dove spesso è presente padre Amorth, un'autorità in materia di studi sulla magia e sugli effetti nefasti che ha sull'uomo.: www.gesurisorto.it

  • Ungudugu sei un mito, un eroico membro della communty dall'ironicità assoluta e intoccabile. Complimenti, veramente.

    Per me però è più credibile Otelma.

  • Veramente io stavo facendo un'osservazione a socrateconfuso in relazione al suo motto e non intendevo rispondere a questa domanda. Con calma mi leggo tutti i commenti e dirò anch'io la mia.... sperando di non risultare come dite critica, offensiva o che voglio imporre le mie idee.... ma cosa c'è di male poi ad avere delle idee e a difenderle a spada tratta, qualunque queste siano. Ciò denota che almeno si è convinti di quello che si dice e non che siamo solo banderuole al vento. Quando quello in cui credi è forte, in te è radicato, per te è verità, lo difendi e ci tieni che non venga infangato.... il rispetto della persona sta a non prevaricare su chi la pensa in maniera diversa.

    1 commento:

    • Sei infatti la benvenuta in questo spazio. Non vorrei tu avessi confuso le mie parole con quelle di qualcun'altro che ha riposto. In effetti il mio credo è il rispetto per la persona (che ribadisco ancora una volta), e quindi implicitamente il rispetto per la tua posizione, qualsiasi essa sia. E le mie critiche sono solo nei confronti di quella parte di Chiesa (intendo il clero) che spinge forzatamente su questioni che dovrebbero comunque rimanere personali e private. Intendo quelle situazioni che chiedono il rispetto delle volontà individuali. Perchè la religione rimanga una proposta, il che la può rendere anche maggiormente gradita, piuttosto che una imposizione. Comunque sono felice che tu esprima la tua opinione. Ricorda che il dialogo è l'unico mezzo che abbiamo per comunicare ciò che abbiamo dentro e in cui crediamo e per capire l'uno la posizione dell'altro (del resto ognuno ha una propria storia che influenza innegabilmente la propria opinione). E' un cammino che, se pure possiamo fare su strade parallele o differenti, ci porta ad un maggiore arricchimento reciproco. Questo almeno io mi auguro. Ciao.

      ungudugu (in riposta a vellutata21)

  • mettila così : ti trovi a discutere con un qualsiasi esponente religioso. Sia cristiano, testimone di geova, buddista, musulmano, e cosi via. se accetti le sue idee e gli dai ragione, sei un religioso. se lo contraddici, sei un superstizioso. Esempio: In India le vacche sono sacre. In Italia sono ai primi posti come consumo alimentare.

    1 commento:

  • faber67rmfaber67rm

    Pubblicato IL 17/04/2009, ORE 13:03

    Appassionato di

    Scopri di più

    bè....meno male che nessuna di queste risposte non voleva esser offensiva........

Aiuto

Per informazioni e problemi relativi ai Servizi Community

Aiuto

Fai una domanda

Invia