Da onnivoro obeso a vegano in forma: 84 kg in sette mesi? Perché diventare vegano?

Ho appene letto un'intervista fatta a Daniele, un ragazzo che da onnivoro obeso, pesava sui 150 kg, è diventato un vegano super in formaQui Daniele prima di diventare vegano...“Spesso smettevo di mangiare solo perche’ non avevo piu’ la forza di masticare.”“Feci diverse diete, ed ogni volta perdevo anche trenta chili per poi riprenderli tutti con gli interessi. ed ogni volta il limite si alzava, si alzava sempre fino ad arrivare ai 148 kg.”Prima mangiava:<<Semplicemente mangiavo tutto cio’ che mi mettevano davanti. Facevo sempre il bis di tutto, e si trattava sempre di piatti molto conditi: pasta alla carbonara o con panna, carne cotta nel burro, patatine fritte, insaccati…e finivo sempre con piu’ panini imbottiti di insaccati con salse varie, poi latte con biscotti e brioche.Fuori casa, ero un cliente fisso del fast-food dove prendevo diversi panini e pacchetti di patatine. Una mia pizza tipica poteva essere 4 formaggi + salsicce + wurstel + porcini un mio panino tipico fatto a casa, come spuntino poteva essere salame, taleggio, maionese, patatine…e insalata.Va poi anche aggiunto che nonostante mangiassi moltissimo, non mancavo mai di fare diversi spuntini a base di patatine confezionate o a base di latte e brioche, pasticcini, fette di crostata…>>Ora:<<il mio pasto tipo consiste in 50 g di pasta o riso con un cucchiaino d’ olio di oliva, 130 g di legumi e verdura a volonta’, frutta. La colazione consiste invece in una tazza di latte di riso con 30-40 g di cereali o crusca.Esco dal lavoro e faccio due ore di palestra tutti i giorni, senza fermarmi mai e una mezz’ ora prima di andare assumo 30 g di frutta secca.>>

barbabeatbarbabeat

Pubblicata IL 08/08/2011, ORE 16:29 | Aggiornata IL 08/08/2011, ORE 16:30
29Leggi le risposte

Risposte Geniali

  • Miglior Risposta

    totinho957totinho957

    Pubblicato IL 08/08/2011, ORE 17:50

    Appassionato di attualità e politica, cinema e tv, salute e benessere

    Scopri di più

    Caspita, ammiro tantissimo la forza di volontà di questo ragazzo. La costanza impiegata per sette mesi di dieta e per sette mesi di palestra. Non è da tutti. Secondo me la scelta di diventare vegano è stata una scelta dettata dai fallimenti delle altre diete. Spero per lui che continui con questa grandissima perseveranza e che a un certo punto la dieta non diventi per lui una ossessione.

  • una fesseria: mangerebbe troppo poco per 2 h al giorno di attività fisica! provate! e poi ora ha le occhiaie ed ha perso i capelli....qualcosa non va...

  • danvegandanvegan

    Pubblicato IL 07/12/2011, ORE 22:12

    Appassionato di salute e benessere

    Scopri di più

    Vorrei ora spiegare meglio le motivazioni che mi hanno spinto a fare la scelta vegan. Le ragioni sono molteplici, nel mio caso quelle etiche sono state le piu’ forti, la spinta iniziale che mi ha permesso poi di scoprire tutte le altre. Che cosa intendo per ragioni etiche? Significa semplicemente che e' sbagliato fare soffrire ed uccidere gli animali per nutrirsi. Vengono subito strappati alle madri, fatti crescere artificiosamente in maniera innaturale, stipati all' inverosimile, ed infine uccisi in maniera violenta, in quanto per la fretta non ci si preoccupa della sofferenza degli animali. Questo non significa che gli  allevamenti"biologici" siano migliori, anzi. Sono dannosi, perche' danno l' illusione che  gli animali siano trattati meglio.   Ma se anche gli animali fossero trattati nel migliore dei modi, (ma, attenzione, in  realta’ cambia pochissimo per gli animali, che sia un allevamento intensivo o bio) e‘ l' uccisione in se' che e' sbagliata. Le gabbie non devono essere piu' grandi:  LE GABBIE DEVONO ESSERE VUOTE. Esattamente come e' sbagliato consumare uova di galline allevate a terra piuttosto che di quelle allevate in gabbia: come per gli allevamenti da carne, informandosi si scopre che le differenze sono veramente insignificanti, e' il concetto stesso che e'  sbagliato, come si fa questa scelta per vedere le gabbie vuote, anche i capannoni di galline ovaiole devono essere vuoti. In questo video si vede come vivono in realta’ gli animali d' allevamento, che hanno in comune con noi la capacita' di soffrire e provare sentimenti.

    http://www.youtube.com/watch?v=_ggb8UXiq4E

    Qualcuno disse che se i macelli avessero le pareti di vetro, saremmo tutti vegetariani.  Ecco la verita' sui macelli:

    http://laverabestia.org/play.php?vid=3384

    Ma perche' tutto questo? Noi non abbiamo bisogno di mangiar carne, a differenza dei carnivori che possono mangiare solo quella. Ecco un sito dove si spiegano le differenze tra gli erbivori e i carnivori.

    http://www.alimentazionesostenibile.org/anatomia/carne1.asp

    Quando viene ucciso un animale d' allevamento, la sua carne viene frollata, cioe' si aspetta che termini il processo di pre rigor, rigor mortis e post rigor che s' innesca con la morte di ogni animale, uomo compreso. Durante questo processo, si formano sostanze tossiche, la putresceina e la cadaverina. Qua ulteriori chiarimenti:

    http://athanorr.splinder.com/post/14283262/Delicatessen http://xoomer.virgilio.it/tatanone/furiosi.htm

    A questo punto e’ chiaro che la carne non e’ adatta all' organismo umano. Per chi  ancora non l' avesse visto, invito alla visione di "un equilibrio delicato"

    http://www.tvanimalista.info/video/salute/equilibrio-delicato/

    Poi si sono le ragioni AMBIENTALI. E' importante capire che gli animali mangiano quantita' enormi di cereali che potremmo benissimo mangiare noi. Cereali che vengono coltivati appositamente. I soli Stati Uniti, se sfruttassero i terreni adibiti alla coltivazione di mangimi per allevamenti, potrebbero sfamare l' intero pianeta. La deforestazione non avviene per il legname (2%) ma proprio per creare terreni da adibire alla coltivazione di mangimi (98%). L' acqua che viene usata per produrre 5 Kg di carne, e' la stessa usata da una famiglia   di 4 persone in un anno intero. Se un vegano tenesse la doccia aperta 24 ore al giorno per tutto l' anno, ancora non sarebbe riuscito a sprecare tanta acqua come una persona che ancora mangia gli animali. E' giusto anche sapere che l'allevamento impatta  sull' ambiente piu' dell' intero settore dei trasporti. Perche' non lo dicono?? Il 18% dei gas serra proviene dagli allevamenti, contro il 13,5 % del settore dei trasporti. Un vegano impatta otto volte meno di un onnivoro sull' effetto serra. Qua ulteriori chiarimenti:

    http://www.youtube.com/watch?v=8k5lc4P-NdM http://www.youtube.com/watch?v=kI2HI3K1IdM

    Gran parte dei terreni adibiti alla coltivazione di mangimi si trova nel Terzo mondo. Costa meno. Il Brasile, per esempio, conta 16 milioni di persone malnutrite ma esporta 16 milioni di tonnellate di soia, destinati agli allevamenti intensivi, all' anno. Una tonnellata di soia per ogni persona malnutrita.   A questo punto, il lettore dovrebbe chiedersi se, per abitudine e per soddisfare il palato, e, diciamolo, per fare arricchire i produttori della costosissima carne, gli animali debbano pagare con la vita, ci si debba intossicare il corpo, si debba sprecare tanto suolo, acqua  ed energia, si debba inquinare tanto e tante persone denutrite debbano vedere il cibo  partire per gli allevamenti. Non bisogna rinunciare a nulla, solo sostituire:

    http://www.tvanimalista.info/video/scelta-vegan/cosa-mangiano-vegan-ricette/

    Prendete tempo, verificate pure le informazione che ho appena esposto, ma pensateci. Voi potete fare la differenza, potete decidere quando volete di uscire da questa spirale di orrore e violenza. Quando ho visto la verita', i filmati, mi sono informato in rete

    http://www.vegfacile.info

    ho capito che non potevo piu' fare parte di questo sistema, ed ora potete capire cosa intendo quando affermo che diventare vegano non e' stata affatto una rinuncia, ma una grande liberazione, fisica e psicologica.

  • full10001full10001

    Pubblicato IL 18/11/2011, ORE 16:07

    Appassionato di

    Scopri di più

    salve,io pesavo circa 120 kg.

    poi mi sono separato,e ne ho persi 40.adesso peso 80 kg. e sono in formissima.

    full26

  • danvegandanvegan

    Pubblicato IL 07/09/2011, ORE 18:40

    Appassionato di salute e benessere

    Scopri di più

      Sono Daniele. Si, quello dell' intervista. Dunque, andiamo con ordine... anzitutto, ringrazio quelli che mi fanno i complimenti e desidero rassicurarli, non mollo, anzi non ho nessuna intenzione di tornare a mangiare animali, e mi sto dedicando a diverse attivita' fisiche con ottimi risultati. Rispondo ora alle giuste perplessita' e alle critiche SERIE: le altre, neppure meritano considerazione visto che non ho tempo da perdere.    Per le persone che ritengono che io avrei potuto ottenere questi risultati con qualunque dieta, rispondo che le ho tentate tutte, ma non hanno mai funzionato. Neppure associandole ad attivita' fisica, perche' e' inutile che fai moto se poi introduci piu' calorie. Io avevo tanta fame durante il mio percorso, infatti mangiavo... tanta verdura. E i risultati potete vederli da voi. Comunque non facevo palestra, quella l' ho iniziata dopo aver raggiunto i 67 kg, l' unica attivita' fisica da fare ESCLUSIVAMENTE PER VELOCIZZARE al massimo la perdita di peso, e' il cardiofitness, nel mio caso muovendomi in bici dai 148 agli 85 kg, poi passando alla corsa.  Non sono ricorso ad alcuna operazione chirurgica, di nessun genere. Anzi sono contrario a qualunque operazione chirurgica non strettamente necessaria. Vero e' che i primi chili sono i piu' facili da perdere, poi si rallenta pero' piu' sei leggero piu' puoi fare attivita' fisica e questo un po' compensa... Per il problema della pelle in eccesso, aimhe' questo problema in effetti si e' presentato ma facendo centinaia di migliaia di addominali e facendomi spuntare la tartaruga sull' addome, oltre a sviluppare gli obliqui e in generale tutto il corpo, piano piano questo problema si e' attenuato fino a scomparire, o quasi. Comunque sono sempre piu' vicino alla risoluzione del problema. Essendo vegano, assumo cereali, legumi, verdura, frutta, semi oleaginosi e grassi vegetali, e tutti i derivati di questi macronutrienti. Escludo quindi carne, compresa quella dei pesci, latte e latticini, uova e miele. Cioe', tutto cio' che fa ingrassare e fa male... E' vero che adesso devo stare molto attento, ma preferisco cosi' e comunque un tale cambiamento e' ovvio che richieda un po' d' attenzione, anche se in questo la dieta vegana aiuta molto a non esagerare: per mangiare troppo, praticamente devo volerlo. Per il discorso dei capelli, al contrario li stavo perdendo, e la perdita s'e' arrestata immediatamente cambiando stile di vita; e' solo che nella prima foto li portavo lunghi e pettinati in modo da nascondere il piu' possibile il diradamento, che comunque si intravede. Attualmente mi si sono rinforzati tantissimo, ormai mi basta pettinarli con cura per avere un aspetto decisamente ottimo, comunque mettero' una nuova foto. Anche per rispondere a chi afferma che io sia pallido con le occhiaie, ricordo che si tratta di alcune foto fatte da me con l' autoscatto, magari appena uscito dal lavoro o dalla palestra o senza aver dormito abbastanza, quindi prima di scrivere certe affermazioni pensiamo che magari non tutti si alzano a mezzogiorno. belli freschi e riposati, c'e' anche chi si alza alle 5 per andare a lavorare. Quanto all' espressione, saro' pure libero di fare l' espressione che voglio? O prima devo chiedere a qualcuno il nullaosta? Spero che stiate scherzando...bisogna proprio avere delle menti bacate anche solo per prendere in considerazione l' ipotesi che io sia piu' felice da obeso rispetto ad adesso. Altrimenti, perche' sarei dimagrito ? Gli integratori chimici li lascio volentieri ai carnivori, sono loro che ne hanno bisogno non noi vegani. Anzi colgo l' occasione per comunicare che ho appena ritirato i miei esami del sangue, ovviamente perfetti, del resto essendo vegano... Ormai queste schifezze si trovano perfino al supermercato, e non certo per i vegani ma per i carnivori visto che praticamente tutti hanno qualche carenza. Infine, tengo particolarmente a citare il documentario " UN EQUILIBRIO DELICATO" visibile su youtube, per saperne di piu' sull' argomento DANIELE  

  • gianfranco-1970gianfranco-1970

    Pubblicato IL 05/09/2011, ORE 11:02

    Appassionato di

    Scopri di più

    ipayufabio che lavoro fai, l'indovino? Prima di aprire tastiera sarebbe meglio ti andassi a studiare il metabolismo, oltre che andare a guardare le tabelle nutrizionali. invece di scrivere castronerie di questo livello e metterti pure a "consigliare"! 

  • ipayufabioipayufabio

    Pubblicato IL 05/09/2011, ORE 08:53

    Appassionato di di tutto un pò

    Scopri di più

    Daniele non ce lo dice, ma oltre che rinunciare ai suoi assurdi e abbondanti stravizi del suo pazzesco regime alimentare, per non arrivare facilmente al collasso del suo organismo assume obbligatoriamente integratori alimentari (di proteine, vitamine, metalli, sali minerali ricavate indovinate un po'? Da carni, latte, uova!).

    Poichè i vegetali sono si meravigliosi e ci danno una grossa mano, ma hanno il difetto di non avere nè muscoli nè sangue.

    Per queste ragioni noi sconsigliamo sempre nel modo più assoluto un regime vegano, egualmente assurdo quanto il male che si vuol correggere. Promuoviamo invece un'alimentazione ricca, variata e che non disdegni nulla di quanto offra il mercato. Curando certamente le dosi, gli orari e l'abbinamento all'attività fisica. fabio

Aiuto

Per informazioni e problemi relativi ai Servizi Community

Aiuto

Fai una domanda

Invia